Allarme batterio killer, l'odio no vax e Kean: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: "Uccidere i fascisti è doveroso", l'addio all'Afghanistan e i migranti

Allarme batterio killer, l'odio no vax e Kean: quindi, oggi...

- dopo il coronavirus e tutto il resto, ci mancava solo il Ralstonia solanacearum. Si tratta del batterio killer del pomodoro. Tra Parma e Ferrara interi appezzamenti di pomodoro e patate vengono attaccati da questo patogeno contro cui, ad oggi, non esistono mezzi chimici o biologici per contrastarlo. Se si espande, è una mezza catastrofe: fa appassire tutte le piante, danneggiando i raccolti. Comincia a sorgere il dubbio che ci stiano arrivando addosso le piaghe d’Egitto

- addio Afghanistan. L’ultimo militare americano lascia Kabul. Va ricordato perché questo è uno di quei giorni che entreranno nei libri di storia

- la Juve ha venduto due anni fa Moise Kean per 30 milioni di euro e se lo riprende oggi in prestito con obbligo di riscatto per un totale di 35 milioni di euro. In mezzo cariolate di banconote versate a Ronaldo senza raggiungere la Champions. Mi pare un affarone

- l’ex deputato di Sinistra Italiana è convinto che uccidere i fascisti durante la Seconda Guerra Mondiale fu cosa buona e giusta. Addirittura “doverosa”. Due cosucce, allora: 1) immaginate cosa sarebbe successo se a dire una boiata simile fosse stato un esponente di altra parte politica, magari affermando che sparare ai comunisti (pure loro, mica tutti santi) era giustissimo. 2) ma possibile che nessun giornale “democratico”, a parte quelli di centrodestra, ne parli diffusamente?

- i no vax organizzano proteste e mettono nel mirino un po’ tutti da destra a sinistra. Sono sempre esistiti, un po’ come quelli che credono alle scie chimiche (ricordate?). Però occhio a far di tutta l’erba un fascio: tra i dubbiosi non vaccinati ci sono anche silenziosi cittadini, legittimamente contrari alla campagna vaccinale, che però non si mettono a occupare stazioni ferroviarie.

- l’idea di Beppe Sala: tornare alle fasce orarie per l’apertura degli esercizi commerciali e l’ingresso nella scuole. Il che equivale a dire: un anno e mezzo dopo non abbiamo ancora trovato una vera e propria soluzione.

- tutta la solidarietà a Di Maio, ovviamente. Minacciare un ministro è sempre unPerò qualcuno dovrà pur ricordare che il M5S degli albori conquistò una buona fetta di voti anche per le sue posizioni ambigue sui vaccini. Avete presente cosa diceva Beppe Grillo? O faceva Giulia Grillo? O ancora il ministro Bonafede? Ecco, andatevi a rileggere questo pezzo. E poi capite perché l’altro giorno assaltando il gazebo grillino i no vax hanno urlato “traditori”

- abbiamo capito che se Salvini diceva “aiutiamo i migranti a casa loro” era un puzzolente sovranista razzista xenofobo eccetera eccetera. Se invece lo afferma Ylva Johansson, cioè il commissario Ue agli interni, al termine del vertice straordinario sulla crisi afghana, beh allora tutto va bene. Il mondo è cambiato, certo. Ma sentir dire a un burocrate Ue “Dobbiamo aiutare gli afghani in Afghanistan” fa un certo effetto. O no?

Commenti