"Io sarei stato zitto...". Così Peter Gomez gela Scanzi sul vaccino

Peter Gomez su La7 ha commentato la polemica sulla vaccinazione di Andrea Scanzi ma ha redarguito il suo collega sulla comunicazione

"Io sarei stato zitto...". Così Peter Gomez gela Scanzi sul vaccino

Sul vaccino ricevuto da Andrea Scanzi è montata una grandissima polemica. Il giornalista de Il Fatto Quotidiano si è mosso nel rispetto di quanto a lui concesso dalla Regione Toscana, partecipando alla campagna vaccinale in quanto riservista, subentrato nel momento in cui un avente diritto della lista principale ha rinunciato. Sono state tante le critiche ricevute da Scanzi, anche dal fuoco amico. Dopo le dure parole di Selvaggia Lucarelli sul suo post, anche Peter Gomez ha voluto bacchettare il suo collega. Gomez è il direttore de ilfattoquotidiano.it e sebbene non abbia mosso accuse nel merito della vaccinazione ad Andrea Scanzi, l'ha redarguito sul suo stile comunicativo.

Peter Gomez è stato invitato su La7 per commentare la polemica che, da ormai diversi giorni, imperversa soprattutto sui social. "Andrea credo avesse tutto il diritto di farlo, sennò non lo avrebbe fatto. Io sarei stato zitto se fossi stato in lui. Questa necessità, che spesso ha Andrea che è un bravissimo collega, di pensare di essere la notizia quando noi, invece, dobbiamo riportare le notizie, secondo me è una cosa sbagliata". Peter Gomez, quindi, non entra nel merito della polemica stretta sul vaccino, che per lui Scanzi ha fatto in pieno diritto, ma non si trova in accordo con il collega sul comunicare l'avvenuta somministrazione.

"Se aveva diritto a fare questo vaccino, e credo lo avesse perché altrimenti il medico non lo avrebbe inviato. Non c'era alcun bisogno di comunicarlo sui social e dirlo a tutto il resto del mondo", ha proseguito Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it. Il discorso si è poi spostato sul caos che per il momento muove la campagna vaccinale a livello regionale, dove ogni ente locale segue un proprio protocollo, generando nei cittadini caos e confusione. E proprio a tal proposito, Peter Gomez è voluto tornare sulle parole di Maria Elena Boschi, che ieri in un lungo post ha duramente attaccato Andrea Scanzi. "Pur non apprezzando la polemica che ha fatto Maria Elena Boschi nei confronti di Scanzi, perché ci sono una serie di ruggini personali, quando Maria Elena Boschi ha detto 'io sono avvocato e non mi sono vaccinata', ho apprezzato questo fatto, perché è giovane", ha sottolineato Gomez, tornando sulla polemica delle priorità vaccinali che in Toscana spettavano anche agli operatori della giustizia.

"Esattamente come hanno fatto molti altri politici che pure avevano diritto di farlo, ed esattamente come hanno fatto persone che conosco che avevano diritto di farlo perché rientravano nelle categorie a rischio designate dalla Regione Lombardia e che hanno rinunciato perché, giovani, non volevano ritrovarsi fotografati e chiacchierati tra tanti anziani. È uno dei doveri di chi è un personaggio pubblico", ha concluso Gomez.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento