Barcellona, la terza vittima italiana è Carmen Lopardo

Si chiama Carmen Lopardo la terza vittima italiana dell'attentato di Barcellona. Nata in provincia di Potenza nel 1937, era emigrata in Argentina a 13 anni

Barcellona, la terza vittima italiana è Carmen Lopardo

È uscito il nome della terza vittima italiana nell'attentato di Barcellona. Si tratta dell'ottantenne Carmen Lopardo, nata a Sasso di Castalda (Potenza) nel 1937 ed emigrata in Argentina all'età di 13 anni, nel 1950. La donna, che si trovava in vacanza nella capitale catalana, aveva la doppia cittadinanza italiana e argentina. La conferma arriva dal governo argentino, che in un comunicato "esprime le proprie condoglianze alla famiglia di Carmen Lopardo, di 80 anni, cittadina italiana residente in Argentina da oltre 60 anni".

La nota, diramata dal ministero degli Esteri, conferma così la scomparsa della donna, che come confermato dalle autorità del Paese sudamericano si trovava a Barcellona "come turista", camminando per le ramblas nel momento in cui un furgone ha travolto la folla che stava passeggiando lungo la strada più caratteristica della città spagnola.

Nata il 16 luglio 1937, la signora Lopardo aveva lasciato giovanissima l'Italia insieme alla sua famiglia, originaria di Brienza. A Sasso di Castalda, dove la donna aveva vissuto durante l'infanzia, al momento non vive nessun parente. "E' una notizia che ci rattrista soprattutto perchè coinvolge una conterranea andata via dalla Basilicata per trovare fortuna in Argentina e che invece si è imbattuta in questo tragico destino", ha dichiarato il sindaco di Sasso di Castalda, Rocco Perrone.

Anche la Regione Basilicata ha espresso "dolore ed cordoglio per la morte di Carmen Lopardo, la italo-argentina nata a Sasso di Castalda. Siamo vicini alla famiglia della nostra conterranea, emigrata in Argentina 60 anni fa e che come tutte le altre vittime era in vacanza a Barcellona", ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale lucano Francesco Mollica.