Berlusconi ricoverato, Zangrillo: "Quadro in miglioramento. Robusta risposta immunitaria"

Il professor Zangrillo spiega quali sono le condizioni di salute dell'ex premier: "C'è una riduzione dell'infiammazione"

"Il quadro clinico complessivo appare in miglioramento". Le parole del professor Alberto Zangrillo, responsabile dell’U.O. di Terapia Intensiva generale e Cardiovascolare dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e medico di fiducia del leader di Forza Italia, danno spazio all'ottimismo sulle condizioni di salute di Silvio Berlusconi. L'ex premier da qualche giorno è ricoverato in ospedale per il contagio da Covid. Il professor Zangrillo ha usato parole chiare: "Il quadro clinico complessivo appare in miglioramento ed è coerente con l’evidenza ematochimica e la ripresa di una robusta risposta immunitaria specifica, associata a riduzione degli indici di flogosi". Di fatto il quadro dell'infiammazione è in regressione.


Qualche giorno fa il professor Zangrillo aveva già evidenziato un normale decorso della patologia. Il medico aveva parlato di un interessamento blando a livello polmonare. Con il passare delle ore e dei giorni dal San Raffaele sono arrivate notizie sempre più confortanti. Lo stesso Zangrillo ieri aveva affermato: "Il paziente è tranquillo e sta reagendo il modo ottimale alle cure".

"Decorso regolare"

Poi aveva aggiunto: "Decorso è regolare, tuttavia la fase è delicata, comunque manifesto un cauto ottimismo che ribadisco, non vuol dire cantare vittoria dato che appartiene alla categoria definita più fragile". Nella giornata di oggi viene sottolineato dunque un quadro di miglioramento con una "robusta risposta immunitaria". Zangrillo ha comunque fatto sapere che il Cavaliere resterà sotto monitoraggio per qualche giorno.

"Ottimismo sulle sue condizioni"

Qualche giorno fa, intervenendo ai microfoni di In Onda su La7, il professor Zangrillo aveva ribadito l'ottimismo sul decorso clinico che riguarda il leader di Forza Italia: "Confermo nel modo più assoluto, anche perché se no forse avrei un altro viso, che in questo momento è in respirazione spontanea con dei parametri vitali monitorati che sono assolutamente rassicuranti. Tutto volge al meglio, per cui diciamo che sono portato ad un atteggiamento di ottimismo".

"Non vedo l'ora di tornare a casa"

"Mi è capitato anche questo. Non vedo l'ora di tornare a casa, ho tante cose da fare...", avrebbe detto il Cavaliere a chi lo ha sentito, come racconta l'agenzia Adnkronos. Al quarto giorno di ricovero al San Raffaele, Berlusconi non intende rinunciare agli impegni della campagna elettorale per le Regionali. Nessuna visita, come da protocollo, può sentire solo i familiari più stretti. E a chi ha avuto modo di sentirlo tra ieri e oggi - apprende la stessa Adnkronos - avrebbe confidato la sua voglia di guarire presto e riprendere una vita normale.

L'ex premier comunque dovrà osservare un periodo di assoluto riposo come lo stesso Zangrillo ha sottolineato: "Non è stato facile convincerlo... come sempre, però, l'uomo è pronto e intelligente, ne ha convenuto ed è contento della decisione presa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Boxster65

Lun, 07/09/2020 - 17:29

Grande il Presidente!!

bernardo47

Lun, 07/09/2020 - 17:30

Mi fa piacere....

Mborsa

Lun, 07/09/2020 - 17:41

Speriamo che B. si riprenda e torni a casa presto, così finisce la festa degli auguri insinceri.

steacanessa

Lun, 07/09/2020 - 18:14

Forza CAV, falli ancora crepare di invidia.

xgerico

Lun, 07/09/2020 - 18:19

Non sarebbe il caso che si facesse un solo articolo sulla salute della famiglia berlusconi, asintomatici e non?!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 07/09/2020 - 18:29

ottimo!!

ex d.c.

Lun, 07/09/2020 - 18:34

Tutto fa ben sperare. Siamo umanamente vicini al Presidente ma anche egoisticamente, visto che è l'unico su cui fare affidamento. Il prof. Zangrillo conferma la sua tesi. Esiste un medicinale in grado di tenere sotto controllo il virus e lo stesso è meno aggressivo. Solo Berlusconi ha dovuto ricorrere al ricovero a causa dell'età e delle precedenti malattie

Cosean

Lun, 07/09/2020 - 19:25

Risposta immunitaria forte perche sostanzialmente ha un corpo sano! Ma a mio parere non avrebbe dovuto esporsi così tanto. E' un anziano e gli anziani hanno sempre di media, una risposta immunitaria più debole dei Giovani

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 07/09/2020 - 19:34

xgerico Lun, 07/09/2020 - 18:19 Intendi tutto il pacchetto al completo?