Caserta, atti di sadismo sulla figlia di tre anni: arrestato il padre

Sono state le maestre della scuola di Casagiove frequentata dalla bimba a segnalare gli abusi alle forze dell’ordine

Caserta, atti di sadismo sulla figlia di tre anni: arrestato il padre

Dopo una lunga indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, i carabinieri hanno liberato dall’incubo che viveva da mesi una bambina di tre anni. La piccola subiva violenze in famiglia, da parte del padre, che la seviziava con pizzicotti e graffi così forti da lasciarle i segni sulla pelle.

Sono state le maestre della scuola di Casagiove, sempre nel Casertano, frequentata dalla bimba a segnalare gli abusi alle forze dell’ordine. Adesso il padre e la madre della piccola alunna, un uomo di 44 anni e una donna di 46 anni, sono indagati per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate nei confronti della figlia.

I giudici hanno parlato di “sadismo” per definire il comportamento dei genitori, che hanno procurato danni non solo fisici alla bambina, ma soprattutto psicologici. Le maestre avevano notato che sul corpo dell’alunna erano presenti vistose ferite e lividi, oltre agli sbalzi d’umore, molto frequenti. In particolare era il padre ad accanirsi sulla figlia ed è per questo motivo che è agli arresti domiciliari, in attesa del processo.

Commenti