Casoria, cittadini inseguono ladro guineano e lo fanno arrestare

Un guineano di 23 anni ha aggredito una ragazza rapinandola del telefono. Alcuni passanti sono riusciti a bloccare lo straniero e lo hanno poi consegnato ai militari

Casoria, cittadini inseguono ladro guineano e lo fanno arrestare

I carabinieri della compagnia di Casoria, in provincia di Napoli, hanno arrestato per rapina Nana Bongura, un immigrato guineano di 23 anni già noto alle forze dell’ordine.

Lo scorso mercoledì, infatti, lo straniero si è reso responsabile di una violenta aggressione ai danni di una ragazza che stava passeggiando lungo via Duca D’Aosta, non lontano dalla stazione ferroviaria.

L’extracomunitario si è avvicinato di soppiatto alla giovane e, dopo averla colta di spalle, l’ha strattona con forza e minacciata per farsi consegnare il cellulare. L’africano, con la refurtiva appena sottratta alla vittima, si è immediatamente dato alla fuga.

Ma il tentativo di far perdere le sue tracce è stato vanificato dal pronto intervento di alcuni passanti che avevano assistito alla scena e che, senza pensarci due volte, si sono lanciati all’inseguimento del malvivente.

I coraggiosi cittadini, dopo alcune decine di metri, sono riusciti a raggiungere il rapinatore ed a bloccarlo attendendo, poi, l'arrivo dei carabinieri subito allertati della situazione in corso.

I militari, giunti sul posto, hanno così tratto in arresto il 23enne straniero e recuperato il telefono. Il ladro, dopo le formalità di rito, è stato accusato del reato di rapina e condotto presso il carcere napoletano di Poggioreale.

Commenti