"Compagna chic, impari la decenza". La Gruber finisce nella bufera

Dopo una puntata di Otto e Mezzo piena di critiche a Giorgia Meloni, la giornalista finisce nelle polemiche. Crosetto attacca: "Sta al giornalismo come Erode al rispetto dell'infanzia"

"Compagna chic, impari la decenza". La Gruber finisce nella bufera

"Meloni, destra di governo o estrema destra?". La domanda, più che altro, era un assist. Nella puntata di Otto e Mezzo in onda ieri sera su La7, il dibattito sull'attualità politica si è trasformato in una sorta di tiro al bersaglio contro la leader di Fratelli d'Italia. Nulla di nuovo sotto il sole, soprattutto alla luce degli attacchi piovuti contro la suddetta esponente politica dopo le amministrative. Nel talk show della rete terzopolista non sono per l'appunto mancate critiche a senso unico, accompagnate da una conduzione che - ancora una volta - è stata accusata di smaccata faziosità.

Durante e dopo la puntata in questione, infatti, su Lilli Gruber si è scatenata la bufera: in molti hanno rimproverato alla giornalista di aver fatto trasparire la propria ostilità politica alla Meloni. Già durante la diretta, l'atteggiamento della conduttrice e quello di certi suoi ospiti erano stati stigmatizzati sui social da alcuni telespettatori. Tra di essi, anche il fondatore di Fratelli d'Italia, Guido Crosetto, che aveva riservato alla giornalista un tweet al fulmicotone. "La Gruber sta al giornalismo come Erode al rispetto dell’infanzia", aveva scritto l'imprenditore.

A finire tra le critiche, anche gli interventi di alcuni ospiti intervenuti nel corso del dibattito. Ad esempio, la filosofa Rosi Braidotti, che aveva accostanto le tesi della Meloni a quelle Putin, parlando di "propaganda di stampo assassino". Parole alle quali la stessa leader di Fratelli d'Italia aveva poi risposto a tono: "Risponderà delle sue affermazioni nelle sedi opportune. È finita la ricreazione, cari amici della sinistra senza argomenti e senza dignità. Ora basta".

In riferimento a quanto andato in onda, le rimostranze nei confronti di Lilli Gruber non si sono però esaurite con la serata di ieri. Stamani, infatti, presenziando in collegamento a un dibattito proprio su La7, anche la senatrice di Fratelli d'Italia, Daniela Santanchè, è tornata sull'argomento. Ospite di Myrta Merlino, l'imprenditrice ha colto l'occasione per evidenziare il proprio disappunto. "Ieri sera su La7 abbiamo visto una delle peggiori pagine della televisione, perché quando si fanno le trasmissioni tutte contro la leader di un partito c'è qualcosa che non funziona", ha attaccato la Santanchè. E ancora, esplicitando il soggetto di quelle critiche: "Parliamo della compagna chic, Gruber, non di un conservatore o di un liberale...".

Poi, la senatrice di Fratelli d'Italia ha replicato anche alla conduttrice Myrta Merlino, che provava a stemperare gli animi. "Una giornalista dovrebbe informare, non dovrebbe dare opinioni così pesanti... Impari la decenza", ha chiosato.

Commenti