Coronavirus, superati i 10mila casi in Italia

Sono 8.514 i soggetti positivi al coronavirus nel Paese, 529 casi in più di ieri. I decessi sono 631 (+168). 1.004 i guariti in totale

C'è sempre grande attesa per il bollettino che ogni giorno riporta il numero dei casi in Italia. Parte, come sempre, dai guariti il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel suo punto quotidiano sull'emergenza coronavirus: 280 dimessi guariti in più di ieri, 1.004 in totale.

Tra guariti e decessi, i numeri crescono giorno dopo giorno: sono 8.514 i malati di coronavirus in Italia, 529 in più di ieri, "ma dalla Lombardia aspettiamo un aggiornamento, il dato non è completo in attesa di ricevere l'esito di ulteriori tamponi", ha spiegato Borrelli. Il numero complessivo dei contagiati (comprese le vittime e i guariti) ha superato i diecimila: 10.149. Sale il bilancio delle vittime: 631 i deceduti in totale (rispetto a ieri sono 168 in più, 135 solo in Lombardia). Le nuove vittime "non sono decessi da coronavirus ma si tratta di persone morte che tra le diverse patologie avevano anche il coronavirus", ha spiegato Borrelli. Per quanto riguarda le fasce di età, il 2% è tra i 50 e 59 anni, l'8% tra 60-69, il 32% tra 70-79, il 45% tra 80-89 e il 14% oltre i 90 anni.

In particolare, i pazienti ricoverati con sintomi sono 5.038; 877 sono in terapia intensiva (144 in più rispetto a ieri), mentre 2.599 sono in isolamento domiciliare fiduciario. "Oggi abbiamo registrato l'esigenza di fare un trasferimento di 5 malati che sono state trasferite dalla Lombardia in altre regioni, proegue l'attività di centrale remota di soccorso sanitario", ha spiegato il capo della Protezione civile. "Oggi abbiamo distribuito oltre 300 mila mascherine . Da domani ne saranno distribuite oltre un milione al giorno sulla base delle esigenze delle diverse Regioni", ha continuato Borrelli che è poi intervenuto sulla richiesta della Lombardia di chiudere tutto (tranne i servizi essenziali): "È una richiesta che deve essere considerata e valutata. Non ho elementi da fornire, li vedremo domani".

Infine Borrelli ha smentito "alcune fake news sulla Protezione civile che prevedevano scenari a firma del capo dipartimento, le quali non sono assolutamente vere, così come altre comunicazioni. Invitiamo i cittadini ad informarsi attraverso i canali ufficiali e non con le fake news che purtroppo girano anche sui social".

Per il l presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, "le misure che ci siamo detti sono misure non istantanee ma sono coerenti con i tempi di incubazione, che raggiungono i 14 giorni. Ma sappiamo che i valori più frequenti di manifestazione dei sintomi avvengono tra i 4 e i 7 giorni". Dai dati aggiornati a ieri, ha continuato Brusaferro, "ci sono circa il 5-7%" di persone che hanno contratto il coronavirus con "meno di 30 anni. Dato che conferma che queste fasce di età sono meno suscettibili, ma significa anche che il loro comportamento è fondamentale per evitare contagio".

Lombardia

Continua a preoccupare la situazione in Lombardia dove si contano ad oggi "468 decessi, 135 in più rispetto a ieri - ha dichiarato l'assessore al Welfare Giulio Gallera in conferenza stampa -. I casi positivi sono 5.791 (+322). Noi raccogliamo il dato dei laboratori e non sono dati costantemente omogenei. Segnalo che molti campioni stanno arrivando e l'aumento moderato potrebbe essere dovuto solo alla tempistica di analisi e di invio dei tamponi. Ieri i casi positivi crescevano di 1.280. I dati vanno visti in maniera più ampia nel tempo". Il numero dei ricoverati è salito a 3.319 (+505), mentre quello dei "pazienti in terapia intensiva è di 466, 26 in più rispetto a ieri. 896 i dimessi".

Ma dalla Regione arriva anche una buona notizia. "Dai dati che abbiamo esaminato, legati alla zona rossa di Lodi-Codogno, si evidenzia che quella è l'unica zona in cui l'evoluzione dell'infezione si sta invertendo, si sta riducendo e sta andando a una velocità completamente diversa rispetto ai dati della regione Lombardia", ha spiegato il governatore Attilio Fontana che è così tornato sulla richiesta della Lombardia a Conte: "Il governo si dovrà riunire domani mattina e ha dichiarato che potrà prendere in considerazione eventualmente le nuove misure legate alla posizione particolare della Regione". "Quello che abbiamo voluto evidenziare al governo - ha spiegato Fontana- è che è necessario intervenire in maniera rigorosa perché il sistema sanitario inizia ad essere vicino ad un momento di difficoltà e non possiamo permetterci che accada, dobbiamo invertire la tendenza prima".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Mar, 10/03/2020 - 18:33

Cosa aspetta il governo a chiudere tutto in Lombardia?

zen39

Mar, 10/03/2020 - 18:41

Dare potere agli amministratori di condominii di controllare il movimento delle persone attraverso i consiglieri.

SPADINO

Mar, 10/03/2020 - 18:51

SE OGGI SONO CIRCA 500 IN PIU E IERI ERANO CIRCA 1500 IN PIU RISPETTO AL GIORNI PRIMA VUOL DIRE CHE I CONTAGI DIMINUISCONO

Ritratto di faman

faman

Mar, 10/03/2020 - 18:55

ma perchè non vengono esclusi dalla triste conta i morti "anche di coronavirus" che avevano anche altre patologie, magari molto gravi?

necken

Mar, 10/03/2020 - 18:56

è un come essere in una guerra come la fecero i ns padri, nonni e/o bisnonni, per i più giovani, dobbiamo cercare di rispettare le regole e governare le ns paure

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 10/03/2020 - 18:58

Mi viene il dubbio che il vero problema non sia il coronavirus

Brooklyn

Mar, 10/03/2020 - 19:14

Cosa si aspetta a precettare le cliniche private?

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Mar, 10/03/2020 - 19:21

Non toccatevi, non guardatevi, non uscite, non fate questo, non fate quello. Inutile ma si farà, le regole si rispettano, sempre (anche se a questi piace fare rispettare solo quelle che interessano loro). Il dramma vero, paese allo sfascio socio-economico a parte, è che vogliono convincere la gente che si fermerà il picco di un virus influenzale con un decreto liberticida. Che pragmatismo! Ma volendo stare sul concreto: di creare posti letti extra (visto che il problema vero e unico sono quelli da intubare e il conseguente possibile collasso delle strutture) non se ne parla? Buoni solo a far cartaccia e burocrazia e sul pratico nulla? Temono il collasso del sistema sanitario e invece di cominciare a far allestire ospedali da campo e mandare uomini ad aiutare negli ospedali gli addetti alla frutta sprecano uomini e mezzi per fare le multe a chi viola l'editto di giuseppi/Churchill?

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Mar, 10/03/2020 - 19:24

@jaguar, sanno che se chiudono la Lombardia l'Italia va in bancarotta

florio

Mar, 10/03/2020 - 19:30

E' una guerra silenziosa, i giovani stiano a casa, per le movide c'è tempo. La vita ha un valore ben più importante di una serata con gli amici. Sia di lezione per coloro che pronosticavano; è poco più di una influenza. Per i falsi buonisti che i troppi controlli era razzismo. Ora, il Virus ci ha presentato il conto, gli scettici quelli che deridevano chi con buon senso invocava più restrizioni, il virologo Burioni offeso per le sue allarmistiche dichiarazioni, ora dovrebbero chiedere scusa e augurarsi di non essere contagiati.

Gianca59

Mar, 10/03/2020 - 19:42

Il mondo dovrà chiedere spiegazioni alla Cina su come è nato, si è sviluppato, hanno gestito, cosa intendono fare per il futuro, come intende rimborsare i danni subiti....per questo virus.

steluc

Mar, 10/03/2020 - 19:43

Jaguar, non si può fermare l’asino che tira la carretta. Se sto casinofosse capitato ad altre latitudini, serrata gigante e fiumi di euro.

Savoiardo

Mar, 10/03/2020 - 19:47

10000 contagiati su 60 milion,cioe' lo 0,016 % degli italiani. Come ha detto il mio giovane edicolante che non ha certo un PHD "non sanno neppure gestire in raffteddore"

Ritratto di Jexm

Jexm

Mar, 10/03/2020 - 20:04

...terrorismo di Stato.DX & SX hanno finalmente trovato un accordo per svendere l'Italia.... finalmente riusciranno a distruggerla..