Il coronavirus ha fermato anche le Ong

Navi in porto ed impossibilità per i membri delle organizzazioni di continuare con le attività: l'epidemia da Covid-19 ha azzerato anche le Ong

Tutto fermo, attività sospese ed iniziative rinviate a data da destinarsi: sono questi tre elementi a cui oramai gli italiani si stanno abituando, dopo che il peggioramento del contagio da coronavirus ha imposto drastiche misure in tutto il territorio nazionale.

E sono questi elementi che valgono anche per le Ong: per loro, questo periodo si sta traducendo nello spegnimento dei motori delle proprie navi, le stesse usate in questi mesi per portare in Italia centinaia di migranti.

Nessuna attività nel Mediterraneo centrale e mezzi fermi dentro i porti, lo scenario è questo dalla fine di febbraio, da quando la Sea Watch 3 è stata l’ultima ad entrare all’interno dello scalo di Messina con 194 persone a bordo. Proprio da quel giorno poi, non si è verificato nessuno sbarco e nessun migrante è entrato nel nostro paese.

Quasi come se il coronavirus, come spiegato ieri su IlGiornale, abbia interrotto improvvisamente anche il fenomeno migratorio. Non solo non è arrivato più nessuno in Italia, ma sembra non essere partito più alcun barcone dalla Libia: l’ultimo episodio in tal senso risalirebbe al 28 febbraio scorso, quando un gommone in difficoltà a largo del paese nordafricano è stato soccorso dalla Guardia Costiera di Tripoli. Poi anche da Alarm Phone, il network telefonico che rilancia gli Sos che arrivano dai barconi, non sono pervenuti allarmi.

Tutte le Ong vorrebbero ripartire, ma non possono farlo. Oltre al discorso relativo alla quarantena, a cui sono stati sottoposti gli equipaggi della Ocean Viking e della Sea Watch 3, le due navi sbarcate quando è esplosa l’epidemia in Italia, ci sono ovviamente anche le condizioni logistiche che stanno impedendo ogni programmazione. In pochi possono spostarsi, con le attuali misure prese dal governo è difficile anche far arrivare mezzi e materiale occorrente per andare nel Mediterraneo. E poi, ovviamente, chiunque sbarchi in Italia nelle prossime settimane dovrebbe in ogni caso (si spera) sottostare alla quarantena.

La rete delle Ong ha scritto nei giorni scorsi una lettera indirizzata all’Aics, Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo, in cui hanno espresso preoccupazioni per la situazione. Non però per quella degli ospedali italiani al collasso dove a breve potrebbero mancare anche i posti letto. Per adesso le Ong sono preoccupate solo dal fatto che le misure in vigore limitino le loro attività, con conseguente spegnimento dei riflettori sulla cooperazione: “La situazione si fa pesantissima soprattutto in Italia – si legge nella lettera pubblicata su info-cooperazione e vita.it – dove si teme una forte frenata delle donazioni”. Per tal motivo, le stesse organizzazioni hanno quindi chiesto all’Aics “di poter interloquire con i donatori e in primis con l’Agenzia per concordare le modalità di riprogrammazione delle attività al fine di evitare situazioni difficili da risolvere ex post alla presentazione dei rendiconti e delle relazioni finali dei progetti”.

Tra questi progetti, non solo le attività in mare ma anche quelle educative nelle varie scuole e nei vari convegni che erano stati messi in programma. Ovviamente però, l’attenzione massima è puntata su quelle Ong impegnate solitamente nel Mediterraneo centrale. Loro vorrebbero ripartire, ma non possono: “Continuiamo a raccogliere i fondi e a portare avanti i lavori sulla nave – ha dichiarato ad Huffington post Alessandro Metz, armatore della Mare Jonio – ma è evidente che, alla luce di quanto sta accadendo, c’è una riflessione da avviare. L’emergenza che sta vivendo il Paese sicuramente mette in prospettiva tutto”.

Tra quarantene e difficoltà logistiche, il Covid-19 ha come attuato un vero e proprio blocco navale, che ha avuto come effetto non solo quello di non far lavorare le Ong, ma anche di non far partire migranti dall’altra parte del Mediterraneo. Tutto sembra essersi azzerato: le attività delle organizzazioni da un lato, il flusso migratorio dall’altro. Lo zero nella casella relativa agli sbarchi di marzo, è forse l’elemento più emblematico dell’attuale situazione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mer, 11/03/2020 - 12:24

improvvisamente non ci sono più guerre??????miracolo! e scommetto che le guerre riprenderanno quando finirà tutto sto caos

pierk

Mer, 11/03/2020 - 12:24

dal momento che guerre, carestia, dittature, povertà, siccità in africa non sono svanite nel nulla, se questi figuri sono, come dicono, persone di coscienza, attivi e trasparenti, si trasferiscano in africa, dove molti di loro asseriscono che non c'è contagio, e si adoperino, come manifesta la loro mission, sul posto come hanno fatto per tanto tempo...se io fossi un africano disperato (e ce ne sono molti milioni, non confondiamo) anche ora preferirei rischiare il contagio in un paese "civile" come (forse) il nostro piuttosto che affrontare una morte certa a casa...ma forse non è così... pecunia non olet...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 11/03/2020 - 12:30

Come dire "Non tutti i mali vengono per nuocere"

arilibellula

Mer, 11/03/2020 - 12:31

strano che improvvisamente nessuno più fugga da guerre, violenze e carestia...

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 11/03/2020 - 12:46

.azzzz vuoi vedere che anche alarm phone va in cassa integrazione per ..mancanza di lavoro??XD

kennedy99

Mer, 11/03/2020 - 13:00

state sicuri che se è solo per questo gli italiani non piangono.

jaguar

Mer, 11/03/2020 - 13:14

Tra non molto le Ong caricheranno gli italiani che scappano verso la Libia.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 11/03/2020 - 13:27

Bene... non ci sono più guerre rimangano a casa loro.

jenab

Mer, 11/03/2020 - 13:33

ma come non capisco!!! non c'è neanche una barcone che chiede aiuto...che sia perchè le ONG sono scomparse dal mare libico?.....non ci sono più buonisti preoccupati, eppure i migranti ci sono ancora..

Giorgio5819

Mer, 11/03/2020 - 13:33

I farabutti del mare, i delinquenti del servizio taxi per clandestini, ora sono in piena crisi. Si rifugeranno nelle coop rosse dell'accoglionenza. INFAMI loro e chi li asseconda.

munsal54

Mer, 11/03/2020 - 13:37

Ma che bella scoperta ! Fermate le ONG è ovvio che si fermano gli arrivi dei clandestini. Senza i "traghettatori" nessuno si arrischia a partire ed è cosa nota a tutti gli italiani onesti che non "nangiano" sui clandestini

Gianni11

Mer, 11/03/2020 - 13:47

Il virus piu' pericoloso e' la sinistra e questo governo di collaborazionisti con l'invasionde dell'Italia. Ci puo' essere liberta' senza sovranita'? Il virus dell'Italia e' la sinistra.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/03/2020 - 13:48

Gli equipaggi visto che sono fermi chiederanno la disoccupazione all'INPS.

utherpendragon

Mer, 11/03/2020 - 13:49

certo! se una nave ONG non concorda l'appuntamento con gli scafisti questi non partono.Se poi oggi una qualunque Rakete si permettesse quel che già ha fatto forse a molti italiani ( un po' meno buonisti ora) girerebbero vorticosamente gli zebedei.

ziobeppe1951

Mer, 11/03/2020 - 14:10

Sarà stato Salvini a spargere il virus, per fermare gli sbarchi...mannaggia

oracolodidelfo

Mer, 11/03/2020 - 14:11

Don Abbondio disse: la peste è stata una gran disgrazia ma anche una gran scopa!

nopolcorrect

Mer, 11/03/2020 - 14:15

Siamo grati al coronavirus per aver bloccato il lavoro di queste oscene Ong collaboratrici dei trafficanti.

OttavioM.

Mer, 11/03/2020 - 14:43

A leggere l'articolo mi pare di capire che queste ong pensano soprattutto ai cavoletti loro, mica ai problemi degli italiani. Sono preoccupati per le donazione? Per quanto mi riguarda non gli do manco un euro. Ho letto che in questi 10 anni (8 governati dalla sinistra) sono stati tagliati 37 miliardi alla sanità e sprecati 20 miliardi per l'emergenza immigrazione, mentre chiudevano gli ospedali aprivano centri di accoglienza, mentre si tagliavano posti letto per i malati, si aumentano i posti per i migranti, mentre 12 milioni di italiani non si potevano curare, si spendeva e spandeva per dare servizi ai migranti che manco agli italiani si davano. Se avessimo messo i soldi sulla sanità forse a quest'ora non c'era qualche sinistro che parla di scegliere chi curare negli ospedali.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/03/2020 - 14:46

Questo,se qualcuno non l'avesse ancora capito,conferma che i "naufragi",sono tutti fasulli e volontari,e che in queste condizioni,anche i "fiancheggiatori" nostrani ed i loro sodali elettori,cominciano a soffrire di mal di mare!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/03/2020 - 14:57

OttavioM. Mer, 11/03/2020 - 14:43 Purtroppo i governi sinistri hanno fatto tutto quello che affermi!

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 11/03/2020 - 15:04

Zagovian - 14:46 Ovvio. A proposito, ha qualche notizia di don Barcone? Grazie.

Divoll

Mer, 11/03/2020 - 15:09

Ogni dramma ha almeno 1 risvolto positivo.

d'annunzianof

Mer, 11/03/2020 - 15:16

O ddio no! E mo` chi mm''a paga 'a pensione?! Le sardine m'avevano promesso il ritorno dell'umanita`; che e` successo?! Quando fa` novanta(90) la parte DESTRA del cervello riprende il comando sulla parte sinistrata??!

eolo121

Mer, 11/03/2020 - 15:26

Finalmente una bella notizia.. chiamate richard geere , che mandi i suoi aerei. e che porti via tutti. e che le ong vadano in grecia a salvare i falsi siriani al confine, ce n è sempre di lavoro.

Fiochel

Mer, 11/03/2020 - 15:50

È caduta la maschera: senza ONG in mare e problemi di accoglienza a terra per il coronavirus,dalle coste libiche non si muove uno spillo.Ipocrisia totale.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 11/03/2020 - 16:03

Certo, le Ong sono preoccupate per le donazioni, mica per la grave situazione che c'è negli ospedali italiani! Gaglioffi!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/03/2020 - 17:08

ONG=organizzazione non governativa? Assolutamente governativa e della peggiore specie:la sinistra!

gianf54

Mer, 11/03/2020 - 17:17

Benissimo. Meglio così!

frabelli1

Mer, 11/03/2020 - 17:53

L’unica buona notizia in questo periodo nero.

Giorgio5819

Mer, 11/03/2020 - 17:55

Dove sono gli abituali commentatori di sinistra ? Spariti vero ? Su queste notizie fanno come al solito, scappano..... che brutta gente !

giancristi

Mer, 11/03/2020 - 18:23

L'aiuto ai "profughi" è importante, ma prima bisogna pensare alla salute. "primum vivere, deinde philosophare".

Noway_Comeback

Mer, 11/03/2020 - 18:29

A tutte le ONG, dirigete il vostro carico verso altri porti europei, il periodo delle vacche grasse in Italia è finito ! Siamo in piena emergenza sanitaria ! Per troppo tempo avete violato la nostra sovranità ed in piena EMERGENZA vi permettete di richiedere attenzione. Con quale ministro ve la potete prendere adesso ? ..... Cambiate lavoro.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 11/03/2020 - 18:41

a questo punto il PD, le COOP e le ONG,come e cosa faranno ?? chi rimborserà i trafficanti in Libia ?? forse Conte metterà anche questo in conto... sulle nostre spalle...dai comunisti tutto è possibile??

Gianx

Mer, 11/03/2020 - 18:43

Basta razzisti! Prendete spunto dal punkabbestia maurizio-macold, unico baluardo contro la legge ed il decoro.

jaguar

Mer, 11/03/2020 - 18:58

Ma Casarini è d'accordo?

giac2

Mer, 11/03/2020 - 19:27

Le ONG, notoriamente dedite a salvare vite non resteranno senza lavoro. Ora che le guerre in Africa sono sparite e non c'è più bisogno di salvare vite africane esse finalmente si possono dedicare a salvare vite umane italiane. E per fare questo non hanno bisogno di navi.

PassatorCorteseFVG

Mer, 11/03/2020 - 19:43

oggi ho sentito una notizia: i tifosi dell" atalanta non rivogliono indietro i soldi del biglietto già pagato ma hanno chiesto di girare i soldi all" ospedale di bergamo.mi aspetto una iniziativa da chi ha trafficato o donato soldi per il traffico di esseri umani,ma non credo arrivino a tanto, non ci hanno nulla da guadagnare,e poi visto che sono senza far niente, possono venire in italia come volontari senza stipendio ad aiutare le strutture sanitarie, visto che loro sono esperti di salute dei clandestini. li aspettiamo, a patto che non speronino navi nostre. ciao a tutti.

oracolodidelfo

Mer, 11/03/2020 - 19:45

jaguar 18,58 - giusto. Dove è finito Casarini?