Coronavirus, le proteste dei passeggeri sulla nave: "Bloccati da ore"

Casi sospetti di coronavirus su una nave Costa ferma al porto di Civitavecchia. I passeggeri bloccati a bordo: "Poche notizie e tanta confusione"

È bloccata da questa mattina al porto di Civitavecchia la Costa Smeralda con a bordo due casi sospetti di coronavirus. Una donna di 54 anni proveniente da Macao ha iniziato ad accusare febbre alta e problemi respiratori e si è recata all'ospedale di bordo. Subito è stata messa in isolamento insieme al compagno che per il momento non sembra presentare sintomi.

Così sono state attivate tutte le procedure sanitarie e gli oltre 6mila passeggeri sono stati bloccati sulla nave in attesa degli esiti dei controlli. I campioni da analizzare sono già stati prelevati dal personale medico dell'istituto di malattie infettive Lazzaro Spallanzani e a breve saranno pubblicati i risultati. Nel frattempo, i passeggeri devono restare a bordo e in molti stanno protestando per la situazione. "Non ci dicono niente, non sappiamo molto", "Questa mattina non ci hanno comunicato nulla. Ora ci hanno detto che bisogna aspettare i risultati dei test", "Poche notizie e tanta confusione", si legge nei post di protesta sui gruppi Facebook. "Siamo qui nel salone della nave, ci hanno fatto lasciare le camere ma non ci dicono niente. Io sono preoccupata perché sono incinta di tre mesi, sono qui con mio marito e l'altra figlia di 3 anni. Dei cinesi abbiamo saputo solo leggendo le notizie uscite sui siti", ha spiegato una passeggera all'Adnkronos.

Persone sedute ovunque in attesa e bagagli nei corridoi. È quello che immortalano le foto postate da alcuni dei turisti a bordo della nave crociera ferma nel porto di Civitavecchia. "Siamo bloccati in nave Costa senza sapere il motivo (ufficialmente)", ha scritto poche ore fa un passeggero su Twitter. "La situazione è calma, ci ha rassicurato anche il comandante. Non c'è panico in nave, ma non possiamo scendere finché non ci daranno l'ok sanitario", ha raccontato un uomo a bordo.

Nel frattempo, dopo ore di attesa, in 1143 sono stati autorizzati a sbarcare. I passeggeri che lasceranno a breve la nave sono quelli che hanno concluso la crociera e che sarebbero comunque dovuti sbarcare a Civitavecchia. L'autorizzazione allo sbarco è stata data dalle autorità sanitarie che si stanno occupando del caso. Ancora nessuna notizia per quanto riguarda invece le operazioni di imbarco.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di peppi55

peppi55

Gio, 30/01/2020 - 20:11

Itagliani popolo di irresponzabili.Vedrete quando arrivano i 60 dalla Cina, dopo 3 ore cominceranno a protestare x andarsene in giro o a giocare a calcetto.