Coronavirus, la Slovenia blocca gli italiani. Ma lascia venire qui i migranti

Lubiana serra i confini: stop anche ai tir. Le misure anti Covid-19. Ma sul Carso le barriere non fermeranno gli immigrati

Gli operai sloveni portano i new jersey in cemento e li posano sulla strada. Due carreggiate bloccate. Succede a tutti i valichi secondari che dividono l'Italia dell'ex Jugoslavia. Per oltrepassare la frontiera bisogna affidarsi ai sei punti di valico primari, posti sotto il rigido controllo delle autorità. Nessuno che abbia un passaporto italiano in tasca può passare, se non dietro presentazione di un certificato medico. È la nuova Europa dei ritrovati confini, almeno sanitari. Eppure c'è un paradosso in questi tempi di coronavirus: se da un lato agli italiani è vietato l'ingresso in Slovenia, dall'altro i migranti che quotidianamente oltrepassano la frontiera per raggiungere illegalmente l'Italia non trovano ostacoli. "Non c’è nessun controllo in uscita", racconta al Giornale.it Edoardo Alessio, segretario provinciale dell'Fsp Polizia. "I colleghi sloveni non fanno controlli per gli immigrati, che sono liberi di camminare per strada e sui sentieri per superare i confini".

L'epidemia fa paura, per carità, e gli Stati stanno cercando di impedire la propagazione di Covid-19 nelle proprie comunità. A molti, Austria e Slovenia in primis, la soluzione più logica è sembrata quella di chiudere i confini con l'Italia, Paese Ue più colpito dall’infezione con 17.750 contagiati tra cui 1.441 morti. Un po' come fatto dal governo nostrano quando vietò agli aerei cinesi di fare scalo nel Belpaese (chi di spada ferisce di spada perisce). Ma se Vienna ha ripristinato i controlli al Brennero, provocando fino a 90 chilometri di coda, Lubiana è andata oltre. Agli italiani è impedito l'ingresso e da venerdì pure i tir senza targa slovena sono costretti a fare il "giro lungo" attraverso l'Austria. Può passare solo chi ha un certificato medico di negatività al coronavirus, oppure assenza di sintomi evidenti (febbre sopra i 37,5°C, tosse, raffreddore e infezioni respiratorie). Via libera anche a chi è in possesso di un permesso di residenza temporaneo o permanente. Mentre Gorizia e Nova Gorica sono tornate ad essere divise in due da una rete metallica come ai tempi della cortina di ferro. E sul Carso, come a Monrupino, gli sloveni hanno bloccato le strade con enormi massi.

Misure straordinarie mai viste prima, ma che valgono in un unico senso direzionale e non riguardano gli immigrati. In Friuli Venezia Giulia da gennaio ad oggi, secondo fonti del Giornale.it, sono arrivati oltre 100 migranti. Un flusso mai bloccato del tutto. Le ultime notizie di fine 2019 parlavano di 5.526 irregolari entrati in Italia, in una rotta che con le manovre politiche di Erdogan rischia di intasarsi di nuovo. Dopo l'apertura dei confini da parte del sultano di Ankara, gli stranieri stanno prendendo d'assalto le isole greche. Per ora il problema riguarda Atene, ma non appena i migranti inizieranno il viaggio verso il cuore dell’Europa è sui confini italiani che torneranno a premere.

A Trieste non è una novità. A inizio settimana la polizia ne ha intercettati altri 13 arrivati proprio dalla Slovenia. Gli immigrati attendono il buio per affrontare i sentieri del Carso e poi chiedere asilo in Italia. Vengono visti camminare per strada, alle prime luci dell’alba (guarda qui). Le pattuglie miste italo-slovene sono servite a poco. I controlli serrati riducono il flusso, ma non lo cancellano. Non serviranno, paradossalmente, neppure i muri costruiti da Lubiana contro gli italiani e il coronavirus. In fondo i new jersey e i massi possono bloccare le auto, non le persone. "La maggior parte dei valichi di frontiera secondari sbarrati dagli ostacoli - spiega Alessio - sono quasi tutti sulle montagne del Carso. Se i migranti continuano ad attraversarli, non li vede nessuno”. Il problema, spiega il sindacato, è che se dovesse "arrivare una grossa quantità" di irregolari, il lavoro per rintracciarli distoglierebbe "la polizia dal controllo del territorio per quanto riguarda i nuovi decreti del governo contro la diffusione del coronavirus". Senza contare che da giorni gli operatori chiedono, inascoltati, dispositivi di protezione per affrontare chi approda via terra nel Belpaese. "Abbiamo riduttissime forniture di Dpi, come mascherine FFP3, guanti e occhiali protettivi", spiega Alessio. Per questo "avevamo chiesto all'amministrazione di respingere alla frontiera quanti più migranti possibili, vista l'emergenza sanitaria in atto". Per ora, però, niente da fare. A essere bloccati sono gli italiani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Dom, 15/03/2020 - 10:07

"Ma sul Carso le barriere non fermeranno gli immigrati"... a quelli dovrebbero pensare il ministro dell'interno e quello della difesa.... se li avessimo.

Savoiardo

Dom, 15/03/2020 - 10:09

E'troppo chiedere al Governo di comportarsi come la Grecia?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 15/03/2020 - 10:09

Classico di molte nazioni europee. Poi ci chiedono di avere solidarietà. Mah!

lolafalana

Dom, 15/03/2020 - 10:18

Ma tutti quei Carabinieri mai stati così solerti e zelantissimi nel controllo del territorio (ma non a suo tempo dei furti in città) da denunciare chi fa due passi in solitudine o va a comprare il giornale non farebbero in parte meglio ad essere schierati su quel confina?

VittorioMar

Dom, 15/03/2020 - 10:19

.ITALEXIT da questa brutta...inutile..dannosa..pazza UE....vorrei tanto la mia BANDIERA...INNO...MONETA .e VIVA l'ITALIA...

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Dom, 15/03/2020 - 10:26

Forse lo fanno per farci un piacere, molti dicevano i migranti sono la nostra ricchezza e si sacrificano dandoli a noi.

Ritratto di wombat

wombat

Dom, 15/03/2020 - 10:29

MICA SON FESSI.STA ALL'ITALA BLOCCARE L'INVASIONE NO AI SLAVI

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Dom, 15/03/2020 - 10:30

L'Italia tramite i due ministri degli esteri e degli interni, deve immediatamente richiamare l'ambasciatore italiano, chiudere le frontiere in entrata dalla Slovenia e dichiarare l'ambasciatore di quella nazione persona non gradita ed allontanarlo. Dopodichè deve cominciare a battere i pugni tanto forte da farsi sentire anche ai più sordi in Europa per far valere i propri diritti. Già ma noi abbiamo due ministri degni di tal nome?

mimmo1960

Dom, 15/03/2020 - 10:30

Che politica sta adottando il governo al riguardo??

Savoiardo

Dom, 15/03/2020 - 10:43

La UE, dall'Atlantico agli Urali, sarebbe una comunità di LIBERI e UGUALI se non fosse governata da globalisti politicamente corretti radicalchic al servizio del potere finanziario ma dalla volonta' popolare (le popolazioni europee sono un UNICO popolo) direttamente mediante suffragio universale.

vocepopolare

Dom, 15/03/2020 - 10:45

non ci arrampichiamo sugli specchi; se si vuole evitare davvero gli ingressi in italia di mezzi ne abbiamo tanti ad iniziare la sorveglianza elettronica con droni , addirittura i satelliti possono mostrarci i movimenti che avvengono anche attraverso la boscaglia.Bisogna disincentivare per loro e per noi stessi; una loro pandemia ,molto probabile per chi non ha un ricovero sicuro, ci costringerebbe ad ospedalizzazioni impossibili.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 15/03/2020 - 10:55

Sarebbe meglio domandarsi se la colpa è della Slovenia o della nostra politica piuttosto risibile nella tutela dei nostri confini e della nostra sovranità. Ce la prendiamo sempre con gli altri, vedi austria, Francia, ora la Slovenia ma. a mio avviso, il problema stà a Roma in quei personaggi che in troppi continuano a votare nonostante i disastri acclarati negli anni passati.

Ritratto di ampeyp

ampeyp

Dom, 15/03/2020 - 11:04

Ma l'italiano medio tra qualche settimana si ricorderà di questo attentato alla nostra economia compiuto da un paese confinante amico solo a parole? oppure passata la buriana e gabbato lo santo si continuerà allegramente a tarallucci e vino come abitudine delle italiche genti 'amici di tutti'?

WSINGSING

Dom, 15/03/2020 - 11:04

Non so neanche se la notizia sia arrivata a Conte......

meverix

Dom, 15/03/2020 - 11:08

Iolafalana: per questo governo vale il detto forti coi deboli, deboli con i forti.

DRAGONI

Dom, 15/03/2020 - 11:10

OTTIMO ESEMPIO DI SALVAGUARDIA DEGLI INTERESSI NAZIONALI.

Giorgio5819

Dom, 15/03/2020 - 11:14

Savoiardo, ...a quale governo ? In Italia non c'é nessun governo....

Ritratto di Giusbe

Giusbe

Dom, 15/03/2020 - 11:17

State tranquilli che nessuno di loro vuole rimanere in un paese povero e indebitato, puntato tutti verso il nord Europa (soprattutto i più istruiti).

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 15/03/2020 - 11:29

ma per quelli secondo il PD ha ragione perche di loro la lombardia ne ha bisogno!

timoty martin

Dom, 15/03/2020 - 11:35

Decisioni assurde, irresponsabili. Alcuni pensano forse ancoraal guadagno con i migranti??

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 15/03/2020 - 11:38

evidentemente spera che vengano qui per arricchire le cooperative e poi ammalarsi. ma questi governanti slavi sono stati eletti in francia??

jaguar

Dom, 15/03/2020 - 11:38

Mi auguro che una volta passata l'emergenza qualcuno si ricordi della solidarietà europea.

mimmo1960

Dom, 15/03/2020 - 11:39

Per Giusbe. Che cos'è una fake news??

lavitaebreve

Dom, 15/03/2020 - 12:02

L'ITALIA È MALTRATTATA PER COLPA DELLA SINISTRA ASSERVITA E GENUFLESSA DIFRONTE ALL'EUROPA E DIFRONTE A QUALSIASI ALTRA NAZIONE. RISPETTO PER L'ITALIA !!!

Ritratto di navajo

navajo

Dom, 15/03/2020 - 13:08

Egregio Giusbe, la sua è una pia illusione. Hegli altri paesi i delinquenti li cacciano e quelli che non lo sono vengono messi in riga. Qui tutti costoro fanno come vogliono e il buonismo impedisce che i delinquenti, dopo la dura e giusta punizione (che non c'è,) vengano rispediti al loro paese.

gianf54

Dom, 15/03/2020 - 13:15

E' l'ora di prendere "drastiche decisioni" anche per quanto riguarda i clandestini....

savonarola.it

Dom, 15/03/2020 - 13:23

Come dargli torto? Ogni stato ha il diritto di tutelare i propri interessi. A parte l'italia, a quanto pare.

AngeloErice

Dom, 15/03/2020 - 16:23

ampeyp : potresti spiegarti meglio? Vorresti dire che sono gli sloveni (nostri amici, confinanti e bla-bla-bla) che dovrebbero pensare a noi e tenersi i clandestini che desiderano venire da Pantalone? In tutti i paesi normali la guardie di frontiera vegliano a non far entrare, non a non fare uscire stranieri (in questo caso clandestini che desiderano far visita alla Bonino, LeU e compari.