Scripta manent

Il Covid ha cambiato la grafia ​Ecco cosa c'è di diverso adesso

La pandemia da Covid-19 ha prodotto ansia, paure e solitudine, a volte portando, specialmente i giovani, a comportamenti violenti. Ecco come riconoscere i segnali nella scrittura

Il Covid ha cambiato la grafia ​Ecco cosa c'è di diverso adesso

La pandemia da Covid-19 ha prodotto ansia, paure e solitudine, a volte portando, specialmente i giovani, a comportamenti violenti come quelli cui stiamo assistendo in questi momenti. Occorre quindi aiutarli a gestire tale sentimento di isolamento che può produrre depressione, insonnia e tensioni con conseguenti somatizzazioni. Mi scrive Martino, di anni diciotto: “sono pieno di paure da un po’ tempo , non riesco a dormire, sono stanco e quando di rado esco con la macchina, ho paura di essere “menato”, che mi facciano del male. Mi fermo e chiamo papà al cellulare affinché possa venire a prendermi perché quando ho vicino uno dei miei cari mi sento più sicuro. Da un po’ di tempo dormo poco e ho tante paure dentro di me. Mi aiuti, per favore”.

Grafia di Martino Un altro caso è quello di Giuliano di dieci anni. La mamma mi manda un disegno della casa fata dal figlio assicurandomi di non essere intervenuta con suggerimenti. Vorrebbe un parere in quanto Giuliano sta male, è nervoso e piange per un nonnulla. Solo quando il papà rientra a casa gli va incontro e gli chiede di lavare le mani; “Non hai preso il Covid, vero? Io sono giovane e non ho paura per me, ma per te e per mamma sì”.

Esempio casa Giuliano a. 10 Che dire poi di Sofia di dieci anni e mezzo. La mamma mi manda il disegno della famiglia e mi chiede se è possibile conoscere il significato e ciò che esso vuole esprimere. “Sono turbata perché ha ripreso a bagnare il letto, piange per un nonnulla e si agita nel sonno”. La regressione che sta Vivendo Sonia è legata al fatto di voler tornare nella cosiddetta “beata età” dove la responsabilità è delegata all’adulto. Si tratta in fondo del conflitto che sta vivendo come tanti altri ragazzi della sua età che trovano in questa situazione di domicilio coatto, una grande delusione specie sul piano dei rapporti. A questo proposito ho organizzato un corso a distanza (inizia venerdì 19 marzo, è serale e dura per dieci lezioni di un’ora) proprio a servizio di genitori e insegnanti per imparare a leggere il linguaggio del disegno nell’età evolutiva. Riconoscere le paure e coglierne le motivazioni è il primo passo verso la soluzione delle stesse.

grafia giuliano

grafia bambino

grafia sofia

locandina crotti

Commenti