Denise Pipitone, assolta la sorella Jessica

Per lei i pm avevano chiesto 15 anni per concorso nel sequestro della piccola, sparita da Mazara del Vallo nel 2004

Denise Pipitone, assolta la sorella Jessica

È stata assolta dai giudici del tribunale di Marsala Jessica Pulizzi, 26 anni, che era accusata di concorso nel sequestro della "sorellastra" Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (Tp) il primo settembre 2004, quando aveva poco meno di 4 anni.

I pm Sabrina Carmazzi e Francesca Rago avevano chiesto per lì 15 anni di carcere per l’imputata e 5 anni e mezzo per Gaspare Chaleb, ex fidanzato di Jessica accusato di falsa dichiarazione a pm. 

Denise è nata da una relazione tra Piero Pulizzi (padre di Jessica ed ex marito di Anna Corona) con Piera Maggio. Secondo l’accusa, Jessica avrebbe agito per gelosia. "Una serie di indizi chiari, univoci e convergenti - hanno affermato i pm nella requisitoria - inducono a ritenere che Jessica sia stata l’autrice del sequestro. È colpevole senza alcun dubbio. Anche se non può aver agito da sola".

Avviato il 16 marzo 2010, il processo si è protratto per 44 udienze. La piccola sparì nel nulla tra le 11.45 e le 11.50. Stava giocando davanti casa, in via Domenico La Bruna, mentre la nonna materna (Francesca Randazzo), cui era stata affidata, stava preparando il pranzo e di tanto in tanto la controllava attraverso l’uscio.

Commenti