Cronache

Duplice omicidio a Reggio Calabria

Nel bagagliaio di un'auto parcheggiata vicino al porto sono stati ritrovati i corpi di un uomo e una donna, uccisi a colpi di pistola. Si indaga per ricostruire l'accaduto

Duplice omicidio a Reggio Calabria

A Reggio Calabria stamane sono stati rinvenuti due cadaveri, un uomo e una donna di nazionalità romena. I corpi erano stati rinchiusi nel bagagliaio di un'auto parcheggiata al molo di San Gregorio, poco distante dal porto di Reggio. Alcuni pescatori hanno segnalato la presenza sospetta della vettura e gli agenti sono intervenuti scoprendo le due vittime, entrambe sulla trentina, uccise a colpi di pistola. L'uomo, oltre ai segni di arma da fuoco, presenta anche una ferita alla testa e potrebbe dunque essere stato stordito con una forte botta. La squadra mobile, coordinata dal sostituto procuratore di turno Roberto Di Palma, sta ancora effettuando i dovuti accertamenti per la loro identificazione.

Secondo le prime ricostruzioni degli investigatori, l'uomo e la donna sarebbero stati uccisi all'esterno e successivamente trasportati sull'Alfa Romeo 156 che avrebbe dovuto essere gettata in mare. Sul luogo del ritrovamento infatti è stato reperito un palo di ferro che sarebbe servito a far leva sull'automobile da lasciar cadere in acqua. Gli assassini però, presi dal panico, avrebbero abbandonato tutto, allontanandosi in fretta e furia dal luogo del delitto e lasciando la vettura in bilico sul pontile. Gli ispettori della polizia scientifica sono ancora al lavoro per cercare eventuali tracce lasciate dagli aggressori. L'Alfa Romeo risulta intestata a un cittadino romeno e si sta verificando se si tratti di una delle due vittime.



Commenti