Fa caldo? Non usate queste mascherine

Il virologo ha fatto il punto sulle mascherine da usare con il caldo. “Vanno evitate le Ffp2”

Fa caldo? Non usate queste mascherine

Fa caldo, c’è poco da dire. E, se già è difficile riuscire a sopportare le alte temperature in condizioni normali, figuriamoci dovendo indossare le mascherine. Il rischio è di boccheggiare cercando un po’ di ossigeno. Avere una copertura in volto che ci protegge dal contagio da coronavirus non è certo piacevole, ma se è necessario e obbligatorio, cerchiamo di farci coraggio e ci costringiamo a usarla. Ma a quale mascherina è meglio ricorrere con il caldo?

Il parere dell'esperto

In aiuto è arrivato l'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. Bassetti ha infatti spiegato su Facebook quale modello è maggiormente indicato per cercare di limitare il disagio e quale invece sarebbe meglio evitare. Sul social si legge infatti che "le migliori mascherine da usarsi in questa fase, specie ora che è comparso il caldo, sono quelle chirurgiche e non le Ffp2. Queste ultime infatti, oltre a costare molto di più, aumentano molto la temperatura facciale, sono più scomode e hanno minor aderenza. Lo dimostrerebbe un interessante lavoro pubblicato sull"International Journal of Environmental Research and Public Health'".

"Con il caldo usiamo le mascherine chirurgiche"

Il virologo ha inoltre affermato di continuare a vedere per strada molte, troppe persone che per proteggersi utilizzano le ormai famose Ffp2, probabilmente perché le reputano migliori rispetto alle altre e credono in questo modo di essere certi di non contrarre il Covid-19. Come più volte ripetuto negli scorsi mesi, anche dallo stesso Bassetti, è consigliabile lasciarle agli operatori sanitari che hanno più motivi per essere protetti. Alla popolazione comune, quando necessario, vanno benissimo le mascherine chirurgiche. Del resto, l’opinione di Bassetti la si conosce già da parecchio tempo. L’infettivologo è convinto che il virus abbia perso la sua forza iniziale, ma che l’utilizzo della mascherina, unita all’igiene e al distanziamento fisico siano ancora necessari. Con il caldo però abbandoniamo le mascherine Ffp2 e prediligiamo quelle chirurgiche, la sofferenza con le alte temperature sarà minore.

In Lombardia, il governatore della Regione, Attilio Fontana, ha prorogato l’obbligo di usare le protezioni per il viso almeno fino al 14 luglio. Sempre su Facebook, Bassetti ha commentato la decisione del governo riguardo la quarantena obbligatoria per chi arriva da Paesi extra-Schengen. Dato che i numeri dell’Italia sono confortanti grazie al duro lavoro svolto, adesso è necessario controllare gli ingressi per evitare nuovi focolai.