Frustate ai migranti, diarrea al volante e Allegri: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: il fratellastro di Cassano, l'addio di Terence Hill e l'insegnante senza green pass

Frustate ai migranti, diarrea al volante e Allegri: quindi, oggi...

- arrestato per furto il fratellastro di Antonio Cassano che se la stava svignando col bottino da 30mila euro. Chissà se in tribunale si giustificherà dicendo che era solo una cassanata…

- per Rep la Lega sarebbe vicina alla scissione. Da una parte ci sarebbero i giorgettiani, dall’altra i salviniani. Mah, staremo a vedere. Di sicuro il Capitano deve sentirsi come dilaniato: col cuore starebbe insieme ai movimentisti della prima ora; con la testa invece sa che per diventare premier deve dar retta al ministro dello Sviluppo Economico. Difficile dire come finirà, ma forse nessuno oggi vorrebbe essere nei panni di Salvini...

- un imprenditore riappare dal mare dopo 9 mesi di latitanza affermando che era andato in cerca del tesoro dell’Isola di Montecristo. Un genio assoluto, considerando che la sua versione è da valutare: la sua auto fu ritrovata in Albania con dentro resti umani. Comunque vada a finire, abbiamo in serbo per lui già la prossima missione: gli chiederemo di procacciarsi il forziere pieno d’oro che si trova alla fine dell’arcobaleno

- l’ultimo ciak per Terence Hill: dopo 20 anni non sarò più don Matteo. Scende già una lacrimuccia nostalgica

- gli agenti texani sono stati pizzicati mentre cacciavano i migranti in arrivo dal Messico a suon di frustate. Alla fine sembreremo noiosi a ripeterlo: ma avete presente cosa sarebbe successo, sui giornali italiani, se l’avessero fatto durante la presidenza Trump?

- Allegri la sta prendendo con filosofia. “Spezia-Juve? È uno scontro salvezza”. La Vecchia Signora così in basso non capita spesso di vederla. Anche in termini di immagine verso l’esterno

- bisogna lanciare l’allarme. Sappiate che se avete un attacco di diarrea e volete correre in bagno, non potete comunque superare i limiti di velocità. Lo ha deciso un giudice del tribunale federale svizzero secondo cui l’urgenza di andare in bagno non giustifica la guida a tutta manetta. Quindi: o ve la fate addosso, oppure patente ritirata

- un'insegnante di sostegno di Riccione era andata a scuola col tampone, peccato che il lasciapassare le sia scaduto durante la lezione. Il preside l'ha convocata e invitata ad andarsene, nonostante dovesse seguire una studentessa a rischio crisi epilettiche. Va bene il Covid, però ci vuole anche un po’ di sale in zucca: l’insegnante se fosse stata positiva al virus lo sarebbe stata sia alle 9.29 (green pass valido) che alle 9.30 (green pass scaduto). Allontanarla sa più di atto burocratico che di logica guerra contro il coronavirus

- vi racconto questa storiella. Alcuni giorni fa i carabinieri hanno arrestato un No Tav su richiesta della Francia. Lo storico attivista è accusato di aver picchiato a bastonate un gendarme, procurandogli 45 giorni di prognosi. Ora, magari sarà innocente. Ma un po' di prudenza in questi casi ci vuole, visto che i No Tav non sono proprio famosi per essere degli stinchi di santo. E invece Moni Ovadia che fa? Gli invia un messaggio invitandolo ad essere "fiero" e lo paragona a Cristo. Senza parole

Commenti