Cronache

Gomme invernali. Multe da 1700 euro per chi non le sostituisce

Dal 15 aprile chi non sostituirà le proprie gomme invernali rischia il ritiro del libretto di circolazione e sino a 1700 euro di multa

Gomme invernali. Multe da 1700 euro per chi non le sostituisce

Chi da oggi in poi continuerà a guidare con le gomme invernali rischia davvero oggi. La data ultima per sostituire le proprie gomme invernali, difatti, è oramai arrivata e da oggi in poi chi non si sarà messo in regola con potrebbe incorrere in sanzioni sostanziose.

Difatti, chi verrà fermato con gli pneumatici invernali rischia una sanzione amministrativa che va da 422 a 1.695 euro, oltre al ritiro del libretto di circolazione. Inoltre, in caso di incidente stradale c'è il rischio che la propria assicurazione possa decidere di non pagare i danni. Meglio cambiare, dunque, anche per motivi di sicurezza. L’ordinanze che regolano la circolazione con dotazioni invernali (in vigore dal 15 novembre al 15 aprile) è consentito l’uso di gomme termiche con codici di velocità inferiori rispetto a quelli riportati in carta di circolazione; per riconoscere i pneumatici vietati, dunque, basta verificare se sul fianco della gomma ci sia la dicitura M+S (Mud+Snow) e, inoltre, va controllato che il codice della velocità indicata sia inferiore a quello riportato sulla carta di circolazione.

Sotto un profilo tecnico è essenziale cambiare le gomme sin quanto quelle stagionali

consentono di massimizzare l'aderenza del veicolo e dunque la sicurezza su strada, mentre le invernali, a causa di una mescola differente con cui sono fatte risulta più morbida perché il freddo tende a irrigidire le gomme.

Commenti