Dal walkman alla polaroid, hai ancora questi oggetti? Ecco quanto valgono

Quando conservare gadget si rivela vantaggioso

Dal walkman alla polaroid, hai ancora questi oggetti? Ecco quanto valgono

A volte, avere la mania di conservare in casa oggetti del passato può rivelarsi vantaggioso dal punto di vista economico. Non sempre quelle che sembrano essere cianfrusaglie inutili e ingombranti vanno gettate nel cestino e, spesso, non si è a conoscenza di essere in possesso di piccoli tesori, molto ricercati nel mercato degli amatori. A fare i conti della lavandaia è uno dei più grandi rivenditori indipendenti di elettronica di consumo nel Regno Unito, Ebuyer, che attraverso una ricerca ha evidenziato il possibile costo attuale di questi oggetti tenuto conto dell'inflazione, con particolare riferimento ad alcune edizioni limitate. Una Polaroid degli anni Settanta può valere fino a 150mila dollari, un computer Ibm degli anni Ottanta è quotato 4.600 dollari, mentre il modello Signature del Walkman ha un valore attuale di 3.200 dollari.

È bene, quindi, fare una capatina in soffitta dove probabilmente abbiamo perfino dimenticato cosa è conservato nei bauli, magari oggetti iconici che il tempo ha reso immortali e rivalutato. Ad esempio, la macchina fotografica istantanea Polaroid, resa celebre da Andy Warhol, negli anni Settanta è stata prodotta nella versione OneStep in solo sei esemplari: oggi ha un valore immenso, così come un computer Ibm, azienda pioniera del personal computing, che spesso appare nelle raccolte dei collezionisti. Quello con la quotazione più alta è il modello Ibm 5150 lanciato nel 1981 e allora commercializzato per 1.500 dollari.

Gli appassionati di musica di una certa generazione, poi, non possono aver dimenticato il Walkman pensato per ascoltare le audiocassette in mobilità con la cuffia, prima dell'iPod e degli smartphone dove scaricare le canzoni. Una rivoluzione che si deve alla Sony, che alla fine degli anni Settanta lanciò questo gadget tecnologico: oggi il pezzo da collezione più costoso è il Signature Series Walkman Digital Music Player. Chi era adolescente negli anni Novanta conosce alla perfezione il Game Boy di Nintendo, una console per giocare che sembrava un mattoncino bianco, che si stima sia stato venduto in 200 milioni di unità. Ebbene una delle versioni più rare, il Pokemon Game Boy Advance SP Charizard Edition, in condizioni perfette può valere anche 15mila dollari.

Commenti