"È indecente, una barbarie", pure Cacciari asfalta Grillo

Per l'ex sindaco di Venezia sono mancate reazioni adeguate alle dichiarazioni del comico genovese: "Ma Draghi non ha niente da dire a tal proposito?"

"È indecente, una barbarie", pure Cacciari asfalta Grillo

Non accennano a placarsi le polemiche originatesi in seguito alle pesanti dichiarazioni di Beppe Grillo, che era apparso in un video pubblicato sulle proprie pagine social per prendere le difese del figlio Ciro, indagato per stupro di gruppo. Sono stati in tanti ad esprimersi duramente nei confronti delle parole pronunciate dal comico genovese. Persino l'Associazione nazionale magistrati, sentitasi tirata in causa, ha deciso di rilasciare un comunicato, puntando il dito contro il fondatore del Movimento 5Stelle: "Le sue dichiarazioni sfiduciano il processo". Nelle ultime ore a bacchettare Beppe Grillo è stato il filosofo Massimo Cacciari che, intervenuto in diretta nel corso della trasmissione "Otto e Mezzo", gli ha riservato un giudizio molto severo.

Il commento di Cacciari

Le dichiarazioni del comico genovese hanno lasciato un profondo segno. Se da un lato alcuni di coloro che si sono pronunciati sulla vicenda spiegano di aver individuato nel suo discorso le parole di proccupazione di un padre, dall'altro la maggioranza ritiene invece che non sia giusto soprassedere sulle affermazioni inerenti i fatti avvenuti nell'estate del 2019 e la denuncia della ragazza italo-svedese. "Perché non li avete arrestati? Perché vi siete resi conto che non era vero niente che c'era stato un stupro. Perché una persona che viene stuprata la mattina, al pomeriggio fa kitesurf e dopo 8 giorni fa la denuncia, vi è sembrato strano. Bene, vi sembrato strano? È strano. C'è tutto il video, passaggio per passaggio. Si vede che è consenziente", sbraita Beppe Grillo nel video oramai divenuto famoso.

Un filmato che Massimo Cacciari ha definito senza mezzi termini come "indecente". Secondo l'ex sindaco di Venezia, inoltre, non ci sarebbero state neppure reazioni ufficiali adeguate alla gravità dell'accaduto."I politici, i suoi colleghi", ha ricordato il filosofo, rispondendo ad una domanda di Lilli Gruber. "Grillo è un capo politico, non è mica uno di passaggio. È anche un comico, ma non è questa la sua funzione nel panorama politico italiano. Che un capo politico, tra l'altro di un partito che ha la maggioranza nell'attuale parlamento, esca con barbarie del genere... è incredibile che gli altri capi politici non dicano 'Ma è una cosa indecente, ma scherziamo?'".

"Su certe questioni, anche banali", ha proseguito Cacciari,"ci sono levate di scudi generalizzate, a volte incredibili, e su questa, su un capo politico... perché per me Grillo è un capo politico, è stato decisivo nella formazione di questo governo Draghi... e Draghi non ha nulla da dire su questo? Su un video barbarico come quello di Grillo, Draghi non ha niente da dire? Mi sembra incredibile", ha concluso, senza nascondere un certo disappunto.