Istat, rapporto debito-pil al 132 per cento

Migliora il rapporto pil-debito. A rilevarlo è l'Istat che sottolinea come nel 2016 il rapporto debito-pil è infatti arrivato al 132%

Istat, rapporto debito-pil al 132 per cento

Migliora il rapporto pil-debito. A rilevarlo è l'Istat che sottolinea come nel 2016 il rapporto debito-pil è infatti arrivato al 132%. In discesa rispetto al 132,6 per cento registrato invece nel 2015. L'Istituto di statistica inoltre ha riportato le stime per il Pil. Nel 2016 è cresciuto dello 0,9 per cento posizionandosi appena sopra i livelli del 2000. Nel 2016, spiega l’Istat, "il Pil ai prezzi di mercato risulta pari a 1.680.523 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 8.085 milioni rispetto alla stima precedente. Per il 2015 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 6.714 milioni di euro". Nel 2016 l’incremento del Pil in volume è pari a 0,9%, con un risultato invariato rispetto alla stima preliminare di marzo. Sulla base dei nuovi dati, il Pil in volume è cresciuto nel 2015 dell’1,0%, con una revisione al rialzo di 0,2 punti percentuali rispetto alla stima di marzo (+0,8%). Inoltre va sottolineato che nel 2016 gli investimenti fissi lordi hanno registrato una crescita di volume del 2,8 per cento, mentre i consumi finali sono cresciuti dell'1,3 per cento e le importazioni.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento