L'Anticorruzione chiede alla Rai le carte del contratto di Fazio

L'Anticorruzione dà trenta giorni a viale Mazzini per fornire i documenti

L'Anticorruzione chiede alla Rai le carte del contratto di Fazio

È arrivata a fine agosto la lettera indirizzata al presidente della Rai, Monica Maggioni, con cui l'Autorità nazionale anti-corruzione (Anac) chiedeva di avere una serie di documenti, incluse le carte relative al contratto di Fabio Fazio, con i compensi e quanto di diverso c'è rispetto all'accordo precedente.

Viale Mazzini ha ora un mese per fornire i documenti chiesti dall'Anac, dopo che già a inizio luglio il renziano Michele Anzaldi, in commissione di Vigilanza Rai, aveva confermato che la Corte dei conti si stava muovendo per valutare se non si configurasse un danno erariale per il servizio pubblico e decidere su altre questioni legate al contratto, inclusa l'assegnazione parziale della produzione a una società esterna senza bando di gara.

Domani il cda Rai ratificherà il contratto con Officina, la società che dovrà produrre Che tempo che fa su Rai1, dopo il passaggio di Fazio alla rete ammiraglia della tv nazionale.