Cronache

Maresciallo Di Gennaro, una bimba lo omaggia con una rosa e un disegno

Un gesto commovente e significativo che ricorda a tutti l'importanza della riconoscenza

Maresciallo Di Gennaro, una bimba lo omaggia con una rosa e un disegno

Era pensierosa ma determinata la bambina di otto anni di Foggia che nella mattinata di domenica 12 maggio ha chiesto al papà di accompagnarla in un certo posto perché doveva fare una cosa importante. Con una rosa e con la pagina ripiegata di un quaderno di scuola in mano, la piccola si è recata assieme al genitore dai Carabinieri del Comando Provinciale di via Guglielmi. Senza esitazione ha ringraziato il militare di servizio per il lavoro svolto dai suoi colleghi, anche quelli che non ci sono più. Come il maresciallo Di Gennaro a cui erano destinati i doni. Un eroe nel suo immaginario, un uomo buono che ha sacrificato la propria vita per difendere anche lei. Il carabiniere inorgoglito e commosso dall'affetto puro e disinteressato che solo i bambini sono in grado di regalare, ha aiutato la piccola a posare il fiore davanti alla lapide che ricorda il gesto estremo di un altro uomo dell'Arma, il Brigadiere decorato con la Medaglia d'Argento al Valor Militare Alfredo Guglielmi, al quale è dedicata la caserma.

In quel momento lui rappresentava tutti i Caduti in servizio delle Forze dell'Ordine, in particolar modo il maresciallo Di Gennaro che con la sua triste vicenda ha colpito profondamente l'animo sensibile della bimba. Emblematico il disegno della stessa. Il carabiniere è raffigurato come un angelo alato a cui lei rivolge con fervore la preghiera di continuare a proteggere senza esitazione tutti i bambini e le loro mamme. Dalla caserma di via Guglielmi i militari fanno sapere che l'arma dei Carabinieri abbraccia e ringrazia idealmente questa bambina che, con un gesto così significativo compiuto nel giorno della festa della mamma, ha rammentato l'importanza della riconoscenza in una società che sembra ormai averla obliata.

Commenti