Mascherine e guanti gettati a terra: multe fino a 6mila euro

In alcune città sono previste multe pesanti per chi getta a terra i dispositivi di protezione. Mascherine e guanti, infatti, sono considerati rifiuti pericolosi

Abbandonare rifiuti in strada è sempre un gesto esecrabile. Un’azione che danneggia l’ambiente e che oggi, a causa dell’emergenza coronavirus, potrebbe provocare un serio e immediato danno alla salute dei cittadini. Nell’ultimo periodo, infatti, tra gli oggetti che le persone gettano dove capita figurano guanti e mascherine, i dispositivi di protezione individuale divenuti quasi obbligatori per arginare l’epidemia.

Questo atto di inciviltà, però, potrebbe costare caro a quanti lo compiono. Si rischiano fino a 6mila euro di multa a Castelfranco Emilia, comune del Modenese, e fino a 5mila a Termoli, in provincia di Campobasso. Un bel salasso. Si arriva a cifre così alte, che dovrebbero spingere i cittadini a rispettare le regole nell’interesse di tutti, in quanto si considera guanti e mascherine come rifiuti pericolosi che provocano, come c’è scritto nelle ordinanze, un "rischio sanitario".

Il problema, in realtà, riguarda tutta Italia. Come sottolinea La Nazione, la sanzione tipo per questa infrazione di solito arriva a 450 euro. Ma ci sono eccezioni. Oltre ai casi appena citati si ricorda che a Selargius, nel Cagliaritano, la multa è di 300 euro ma sale a 3mila per i commercianti che non si attrezzano con gli appositi cestini per i rifiuti.

Giovanni Gargano, sindaco di Castelfranco Emilia, ammette di seguire le istruzioni dell'Iss, l’Istituto superiore di Sanità, che spiegano come guanti e mascherine possono essere smaltiti nell'indifferenziata. Ma c’è un punto sul quale si potrebbe discutere. Lo stesso Iss, infatti, riconosce che i dispositivi di protezione dovrebbero essere trattati come rifiuti ospedalieri. Eppure, come ammette il primo cittadino ciò non avviene perché "la cosa è di difficile attuazione". Per questo, per tentare di limitare i danni, il sindaco, ha stabilito che l'abbandono di tali strumenti deve essere punito con una sanzione “da 600 a 6mila euro”, così come prevede il Codice dell' ambiente. "Non solo possono trasmettere il contagio - chiarisce Gargano - ma anche altre malattie, come Hiv o epatiti, pare che ce ne siamo dimenticati. Poi c'è un problema di decoro urbano e di danno all'ambiente. Ci vogliono anni perché la plastica si degradi".

Francesco Roberti, sindaco di Termoli, sulla questione ha idee simili. Nell'ordinanza del 21 maggio fa riferimento all’articolo 650 del codice penale, che prevede 206 euro di ammenda. La multa aumenta in modo considerevole in quanto si tiene conto anche del decreto 267 del 2000, che prevede una sanzione da 500 a 5mila euro per "l'inosservanza delle ordinanze emanate dal sindaco".

Luigi Altamura, comandante della polizia locale a Verona e dirigente Anci, ammette di ricevere ogni giorno segnalazioni per questi rifiuti abbandonati ovunque. "Però- spiga aumentare a dismisura le sanzioni non serve a nulla, rischiano di rimanere grida manzoniane. Contano molto di più i controlli. A Verona abbiamo da anni un sistema di videosorveglianza e l'abbandono dei rifiuti, anche pericolosi, viene sanzionato con 450 euro, è previsto dal regolamento comunale".

Prevenzione della malattia e tutela dell’ambiente devono essere temi che camminano di pari passo. Nelle settimane scorse Federfarma Napoli e Legambiente si sono fatti promotori di una campagna di corretta informazione sullo smaltimento dei dispositivi di protezione individuale, quasi un miliardo quelli usati in Italia secondo uno studio del Politecnico di Torino. In tutte le farmacie di Napoli sono, ad esempio, affissi manifesti con i quali si sensibilizza la cittadinanza sul modo corretto di conferire i prodotti, anche nel caso in cui siano stati usati da un soggeto positivo al Covid-19 o in quarantena obbligatoria. "Sei un cittadino altruista se usi la mascherina per la tua salute e per quella degli altri. Sei un cittadino responsabile se non abbandoni mascherina e guanti per strada, ma li smaltisci correttamente nell’indifferenziata", è il messaggio perentorio per spingere tutti a tenere comportamenti virtuosi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 25/05/2020 - 10:21

Basta non usare ne' gli uni, ne' gli altri. D'altronde i Comuni non lo fanno per la salute dei cittadini... multe così alte servono soltanto per cercare di compensare i mancati introiti derivanti dalle contravvenzioni sulle automobili che, nei mesi di blocco, sono scese praticamente a zero.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 25/05/2020 - 10:21

E bravi sindaci sceriffi che fanno cassa con l'inesistente coronavirus... se poi saranno così efficaci come nel controllo delle cacche di cane abbandonate dai proprietari stiamo freschi...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/05/2020 - 10:24

ma se mancano cestini appositi ! altrimenti va benissimo la indifferenziata! sennò ci dobbiamo rompere il c..... anche per questo? e la multa è sproporzionata!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 25/05/2020 - 10:29

Nei paesi civili, lo stato aiuta e punisce, ma in un caso come questo, dove lo stato non da alcun aiuto, la gioventù che non è stupida,"""SE NE FREGA"""!!!

Ritratto di pulicit

pulicit

Lun, 25/05/2020 - 10:29

Si verissimo.La colpa è solo nostra degli Italiani. Siamo incivili.Per la strada ce ne sono molte gettate.Regards

timoty martin

Lun, 25/05/2020 - 10:31

Perchè non riportarle nelle farmacie come per i medicinali scaduti??

Duka

Lun, 25/05/2020 - 10:38

Avete emesso tanti OBBLIGHI" ad eccezione di quelli che realmente servono. Esempio obbligo di acquistare mascherine biodegradabili per lo meno non inquinano l'ambiente.

bernardo47

Lun, 25/05/2020 - 10:44

Sono furbastri,mica si fanno vedere.....ho visto persone buttare roba per terra,col cestino per rifiuti a 10 metri!vergogna porci e untori!

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Lun, 25/05/2020 - 10:56

Il governo ha inventato un'altra fonte di reddito per le casse dei comuni. Così verranno stipendiati degli inutili controllori di uso dei DPI che porteranno voti alle prossime elezioni. Grazie governo!, come vivremmo senza di te? (Meglio, penso io).

checciazzecca

Lun, 25/05/2020 - 11:10

le multe valgono sempre per i soliti sciocchi tartassati che ancora non sono arrabbiati, per chi non ha nulla puoi mettere le multe anche a 103.750 euro e poi lo persegui dove vuoi. anche il ministro Di Maio e dico ministro aveva parlato di carcere per chi diceva il falso sul reddito di cittadinanza

Giorgio5819

Lun, 25/05/2020 - 11:11

BENE. E le multe per l'acquisto fantasma delle mascherine nel Lazio ? Che fine hanno fatto ? PAgate e sparite...

ROUTE66

Lun, 25/05/2020 - 11:14

COME SEMPRE,quando si hanno le idee chiare,si fanno scattare multe astronomiche,che NON verranno mai pagate. FORSE 200 EURO spaventano di più che 6000,perchè è difficile contestare una cosa RAGIONEVOLE,mentre 6000,sono cose da FUORI DI TESTA

ulio1974

Lun, 25/05/2020 - 11:21

timoty martin 10:31: fare la coda in farmacia per buttare mascherine e guanti? no grazie.

Lucmar

Lun, 25/05/2020 - 11:29

Ci sarebbe da frustare in piazza chi ha istutuito queste misure, di mascherine e guanti, piuttosto.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 25/05/2020 - 11:30

Da gente , che mediamente considera il primo fosso , sua discarica personale ,per gettare la lavatrice rotta , cosa si pretende?

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 25/05/2020 - 11:37

Questa la voglio proprio vedere. La sanzione avrebbe la sua efficacia in un Paese serio e le sanzioni venissero applicate immediatamente senza sconti o "allegre interpretazioni" con ricorsi strumentali.

milano1954

Lun, 25/05/2020 - 11:40

ennesima infame sopraffazione ai danni dei propri concittadini da questi sadici amministratori che palesemente li odiano

Una-mattina-mi-...

Lun, 25/05/2020 - 12:17

LE PORCHERIE PORTATE ADDOSSO E SULLA FACCIA VANNO BENE, DIVENTANO "PERICOLOSI" SOLO QUANDO TE NE LIBERI. DAVVERO DEMENZIALE

amledi

Lun, 25/05/2020 - 12:28

Tra le cose che più detesto, che più mi mandano LETTERALMENTE IN BESTIA, c'è proprio l'inciviltà di quelli che buttano in terra la qualsiasi, anche se potrebbero utilizzare un cestino a non più di 10 metri. Questi SENZA CERVELLO, oltre alla multa, dovrebbero essere costretti a raccogliere, per almeno un mese, tutte le schifezze che inondano e rendono INDECENTE le nostre città e i nostri paesi

Enne58

Lun, 25/05/2020 - 12:52

E per l'immondizia nei campi rom? o quella delle case occupate? o qulla lasciata dagli spacciatori? Nienta sanzioni