Massimo Cacciari: "Ora è urgente la rivoluzione"

Per il professor Cacciari "l'opinione pubblica si va radicalizzando agli estremi"

L'intero pianeta è stretto nella morsa del coronavirus, in una pandemia che ormai tiene sotto scacco tutti (o quasi) gli Stati da circa un anno. La crisi sanitaria e la conseguente necessità di imporre delle restrizioni alla circolazione delle persone per bloccare quella del coronavirus hanno impattato con violenza sul tessuto sociale ed economico mondiale, causando una profonda crisi economica traversale. Tuttavia, come spesso accade, sono i soggetti più deboli a pagare le conseguenze peggiori, il che amplifica il divario sociale e alimenta la rabbia. Massimo Cacciari su La Stampa ha analizzato l'attuale situazione partendo da quanto accaduto negli Stati Uniti, dove sabato è stata chiamata la vittoria di Joe Biden su Donald Trump. Il filosofo ha cercato di dare una spiegazione all'evoluzione e al risultato delle elezioni americane.

"Disoccupazione alta, precarizzazione economica delle classi lavoratrici, perdita di reddito, ma soprattutto di status sociale, di vastissimi settori di ceto medio sono la destabilizzazione impressionante della base materiale su cui si regge la stessa idea di democrazia rappresentativa", scrive Massimo Cacciari a commento del voto americano per l'elezione di Joe Biden alla Casa Bianca. La sua è un'analisi profonda, che ancora il pensiero ai capisaldi della democrazia civile in una società intrinsicamente fragile, dove "se il pluriverso del lavoro dipendente, delle professioni, del ceto medio vede minacciata la propria stabilità e vanificarsi le prospettive di crescita del proprio benessere (non solo, e forse neppure prioritariamente, sotto il profilo economico), è impossibile funzioni quella 'virtù' di moderazione e giusto compromesso che regge la politica democratica".

Per questo motivo, per il professore di Estetica dell'Università di Milano, "l'opinione pubblica si va radicalizzando agli estremi. I moderati scompaiono, e chi ancora li va cercando cerca un caro estinto". Massimo Cacciari, quindi, espone la sua ricetta per tagliare le catene di una crisi che va a risucchiare anche i valori fondanti della socialità: "La crisi, allora, non si risolve 'moderando', ma con disegni di riforma tanto radicali quanto razionali. La demagogia populista non si sconfigge, a questo punto, mediando con i suoi rappresentanti, ma affrontando quelle questioni, cavalcando le quali avevano potuto vincere, secondo una strategia opposta alla loro". È a questo punto che il filosofo risponde alla domanda che in questo periodo è il perno di ogni discussione: come si combatte la crisi economica e sociale che ha colpito il cuore delle democrazie occidentali? "Soltanto se i loro governi sapranno ragionare e operare insieme nei confronti delle nuove grandi potenze economico-finanziarie multinazionali e approntare comuni strategie intorno alle grandi agende dell'energia e dell'ambiente. Politiche ridistributive attraverso i diversi sistemi fiscali, su scala nazionale, avranno fiato cortissimo comunque".

Per Massimo Cacciari "è un new deal dell'intero Occidente democratico che diviene oggi necessario e se non verrà impostato con rapidità e credibilità torneranno i Trump, come sono venuti dopo gli Obama. Ma questa volta con infinite più possibilità di restarci". Ma è qui che il filosofo chiarisce in modo univoco il suo pensiero: "Biden, il conservatore Biden, comprenderà che è venuto anche per lui il momento di essere, almeno un po', 'rivoluzionario'? La presenza della Harris mostra tale intenzione? Chi ha a cuore l'Europa e lo sviluppo della sua democrazia dovrebbe sperarlo, o la concorrenza di democrazie autoritarie e 'popolari' si farà sentire ben oltre la crescita del prodotto lordo e il saldo della bilancia commerciale".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 09/11/2020 - 11:13

Mai avuto perticolari simpatie per il prof. Cacciari, però questo suo allarme accorato lo trovo del tutto condivisibile. La gente comune mi sa che inizia sempre più a guardare con sospetto certe manovre governative che non soddisfano le esigenze di sicurezza della salute, tantomeno il ristoro di chi è costretto a fermare la propria attività nel mondo dell'economia.

baio57

Lun, 09/11/2020 - 11:17

Come mai l'articolista non ha messo in evidenza il pensiero di Cacciari circa una certa CATEGORIA PRIVILEGIATA in questa fase d'emergenza ?

bernardo47

Lun, 09/11/2020 - 11:19

Cacciari dovrebbe misurarsi la pressione forse! Sta sbarellando sempre più!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 09/11/2020 - 11:24

Ogni ulteriore tassa sarebbe assurda se prima non si fa totale chiarezza sui conti pubblici, su come vengono spesi i soldi dei contribuenti, sugli stipendi dei politici e dei dirigenti della P.A. (da adeguare alla situazione economica del Paese), dal ripristino della legalità in tutti i campi compresa l'evasione fiscale ma di questo nessuno se ne occupa più, si parla solo di virus e di Gay.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 09/11/2020 - 11:27

Ehi! Il cacciarino, per quel che concerne l'inutilità del moderatume, ripete le stesse cose che dico io. Ma io vado ripetendo simile sonata in do minore già da diversi anni. Come dire che c'è chi arriva alle verità subito e chi ci arriva solo dopo spaventosa evidenza: ovvero quando è impossibile affermare il contrario. Altrimenti si passa per poveri mentecatti che stanno fuori dal mondo reale. In tal senso, guardare dalle parti del centrodestra dove ogni giorno si affannano a dire che essi sono 'moderati'... Dopotutto il cacciarino, molti anni fa, è stato un mio allievo...

edoardo11

Lun, 09/11/2020 - 11:28

Non sono della schiera del professore,che stimo,ma devo convenire che ha ragione.Chi studia la storia sa che ci sono tutti i presupposti per l'innesco di conflitti armati.

Savoiardo

Lun, 09/11/2020 - 11:28

Che riporti la sn mondiale p.c. a vedere il mondo come e' e non come vorrebbero che fosse.L' acqua dei fiumi scorre verso il mare SEMPRE,il sole sorge a est,le tasse devono pagarle anche i supercapitalisti alla Bill Gates ecc. Accadra' sicuramente NO.

maurizio50

Lun, 09/11/2020 - 11:32

Quanto dice il Prof. Cacciari è largamente condivisibile. Per forza si assiste ad un rafforzamento delle posizioni estreme. Nel sistema ingessato Italiano governano sempre i soliti della Sinistra, che vincano o che perdano alle elezioni; Il Capo dello Stato bada solo ad inaugurazioni e a portare corone d'allora e i drammi della popolazione stremata dalla disastrosa situazione economica non lo toccano. La maggioranza della popolazione assiste alle corbellerie di un governo di sprovveduti incapaci che sanno solo distribuire denaro a pioggia, con spreco delle non molte risorse del Paese. Per di più continuiamo a subire l'invasione di popoli retrogradi che spesso ci portano delinquenza a non finire e pretendono di essere padroni in casa nostra. Ormai più nessuno crede ad un cambiamento in meglio col semplice ricorso al voto!!!!

justic2015

Lun, 09/11/2020 - 11:56

Ci mancherebbe altro dopo questo bla bla bla ci sentiamo più tranquilli.

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 09/11/2020 - 11:57

strana analisi.. mi pare di capire che per cacciari il Pericolo non consiste tanto nella crisi economico-sociale-sanitaria che sta lacerando l'Occidente.. e nella Totale INCAPACITÀ dei Governi attuali a dare risposte concrete.. ma punta il dito contro il "Trumpismo" o populismo.. indicandolo come la Peggiore RISPOSTA possibile in grado di far precipitare irrimediabilmente la Situazione.- caro cacciari.. senza dilungarmi troppo.- hai mai pensato..? che probabilmente è proprio nel “trumpismo”..con le varie declinazioni nei singoli paesi compreso il nostro.. una possibile se non l’UNICA via di SALVEZZA per un Occidente altrimenti destinato alla sua implosione..?.- certo per chi ragiona in termini sinistri.. non è facile uscire dal proprio recinto ideologico. ma almeno provarci.- o no?

vocepopolare

Lun, 09/11/2020 - 11:58

secondo cacciari la democrazia rappresentativa ha fallito,ed allora quale democrazia ,sempre parlando di democrazia, potrebbe essere il new deal dell'occidente? I moderati scompaiono... vero ! infatti l'insistenza a di partiti che si definiscono moderati hanno combinato sfaceli per il motivo che di moderato non hanno perfettamente nulla se non la ricerca del potere per il potere,come purtroppo il nostro paese ci dimostra. Il populismo ? non abbiamo conoscenza di governi populisti e non possiamo giudicare la loro effettiva validità . Il populismo italiano del M5S è affondato nel connubio con il sedicente più moderato partito occidentale nato e cresciuto nell'ideale comunista. La rivoluzione? e quale rivoluzione può riportare fiducia e benessere in un popolo ormai distrutto da governi multicolori e senza reali obiettivi se non il potere e le poltrone?

schiacciarayban

Lun, 09/11/2020 - 12:27

Cacciare come sempre condivisibile, uno dei pochi che ha delle idee.

Calmapiatta

Lun, 09/11/2020 - 12:37

La cosa risibile e macabra è che stiamo parlando di un virus influenzale. Se si fossero ampliate le capacità di ricovero, se si fosse assunto il personale necessario, se si fossero potenziate le capacità di analisi, se si fossero riorganizzate le ASL..se...se....Invece abbiano lottato a mani nude contro le dx......

dubbioso_ma...

Lun, 09/11/2020 - 12:39

se perdi il lavoro, se vedi che i giovani non hanno futuro,se non hai da mangiare, se non sei piu' sicuro ,se vedi che la sanita' ed altro sono traballanti e' logico che si debba guardare agli estremi. I cosidetti centri basata sulla democrazia (a parole solo...) si sono dimostrati incapaci e truffaldini ! Quindi il ragionamento e' di una semplicita' disarmante caro Cacciari : so per certo che il centro e' disonesto ed incapace e quindi punto sulla incertezza degli estremi...magari mi va meglio.....caro Cacciari : anche tu fai parte di questo centro !

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Lun, 09/11/2020 - 12:53

Avete assoldato un KOMUNISTA??!!

agosvac

Lun, 09/11/2020 - 12:55

Non mi sembra che dopo 4 anni di Trump gli USA stessero così economicamente male. Ovviamente Cacciari è di sinistra e si illude che anche i DEM americani lo siano. Solo che si sbaglia alla grande: sono solo appena più a sinistra dei Repubblicani di Trump. La sinistra per come la intende Cacciari negli USA è sconosciuta. L'unica cosa che accomuna i Dem americani con la sinistra italiana è la pervicacia di cercare di ottenere il potere anche al di là delle "normali" elezioni.

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Lun, 09/11/2020 - 12:56

Deve per caso pubblicare l'ennesimo libello da Mondadori??

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Lun, 09/11/2020 - 13:09

Chiacchierone confusionario come suo solito: si domanda dopo avere sproloquiato chi sia Kamala H. Ancora non l'ha capito e allora glielo diciamo noi: è lo scotto che deve pagare Bidet ai Fratelli Musulmani che l'hanno aiutato.

Maura S.

Lun, 09/11/2020 - 13:44

Thorfigliodiodino concordo al cento per cento.

Enne58

Lun, 09/11/2020 - 13:48

"L'intero pianeta e nella morsa del virus", tutto il pianeta tranne la Cina che continua a produrre, chissà come mai?

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 09/11/2020 - 13:56

Ma ho capito bene? Cacciari (ri)lancia la patrimoniale basta questo per giustificare il gettarlo nel trash, anzi direi "zibala" che vuol dire spazzatura in arabo, altro che trash

igiulp

Lun, 09/11/2020 - 14:14

Concordo con chi sostiene che a "fregare" Trump sia stato un unico elemento: il suo atteggiamento provocatorio sulla pandemia. Questo ha spinto anche chi lo sosteneva ad un irrigidimento nei confronti della sua azione complessiva. Non ci fosse stato quell'atteggiamento, visti i risultati economici raggiunti, Trump avrebbe vinto a mani basse. Il filosofo Cacciari, faccia il filosofo. L'economia non gli appartiene.

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 09/11/2020 - 14:26

@schiaccia.. voi sinistri ragionando in termini ideologici.. approvate o meno una tesi a seconda dell'orientamento della stessa o di chi la enuncia.- per cui il Vostro giudizio è Totalmente IRRILEVANTE.- e pure fastidioso per chi lo legge.- non essendoci nel vostro dire.. alcuna aderenza con la Realtà.. ma solo tifoseria ideologica. bye

ItaliaSvegliati

Lun, 09/11/2020 - 14:42

Persino Cacciari e Rizzo criticano questo governo di cialtroni....come siamo messi male.

silvano45

Lun, 09/11/2020 - 14:52

Aumentare le tasse va bene ma prima politici istituzioni burocrati si taglino privilegi stipendi via scorte e auto blu via enti inutili e i consigli amministrazione chiudere le partecipate poltronifici diminuire stipendi poltrone consigli amministrazione a enti regioni prefetture provincie governo Quirinale via le consulenze agli amici i commissari inutili spesso incapaci via gli esperti basta con riunioni da presa per i fondelli come gli stati generali basta con magistrati che abbiano incarichi extragiudiziari che servono per carriera e denaro basta con troppi generali ammiragli la cui utilità è quasi zero.

vocepopolare

Lun, 09/11/2020 - 15:29

Biden,un pò più rivoluzionario? Cacciari sa benissimo che i due partiti americani sono uno la fotocopia dell'altro solo su carta di colore diverso, sa benissimo che i fondamenti della democrazia americana sono e resteranno intoccabili come la lotta agli estremismi , la libera impresa, la libertà personale ed il capitalismo . Se pensa che Biden possa aprire un solo spiraglio alla sinistra quale la intendiamo noi, è fuori binario ; Biden nelle sue prime riflessioni non ha fatto proclami o promesse quali quelle che ci propinano ogni giorno i nostri "democratici", ha solo annunziato misure antipandemia ed attenzione per l'economia. Gli abbracci a se stesso e le sperticate lodi per un presidente ancora non in carica rappresentano ,oltre che ad uno stupido servilismo, una specie di autoconforto e speranza nel momento in cui si è precipitati nel baratro .

giulio1963

Lun, 09/11/2020 - 15:31

Ha ragione. La classe politica, che pensa solo a sé stessa invece che al popolo che l'ha eletta, cerca di mantenere un equilibrio fra la soddisfazione della maggioranza dell'elettorato e la propria brama di potere e ricchezza. Fondamentalmente gioca sul fatto che la gente valuta quanto abbia da perdere se fa un certo tipo di scelta. L'emergenza sanitaria ha scombussolato i piani di questi indefinibili perché ha portato i più poveri alla miseria e la classe media sull'orlo del precipizio in tempi brevissimi e, almeno per il momento, non lascia intravvedere soluzioni, ma soprattutto, la classe politica non è disposta a rinunciare agli immensi e ingiusti privilegi che si è costruita nei decenni, quindi, il rischio di una rivoluzione da parte di chi ha più veramente niente non è poi così remota.

vocepopolare

Lun, 09/11/2020 - 15:52

l'opinione pubblica si va radicalizzando,il moderatismo è morto, il populismo non si sconfigge arruolando e discutendo con i suoi rappresentanti ( cacciari riesce a vedere qualche tracce di populismo nei 5S? noi vediamo solo attaccamento alla poltrone, perfetta inutilità ed incompetenza, e tanta voglia di essere comunisti senza che si sappia in giro). E Cacciari parla di rivoluzione che superi il mederatismo... non è quella la rivoluzione del politburo sovietico ? o addirittura allude al colossale fallimento della rivoluzione culturale maoista? Noi ,ancora democratici e ,ci auguriamo, sempre moderati, speriamo solo che la genia comunista ,causa di tutti i mali del paese , si ritiri dalla politica e permetta uno sviluppo liberal-democratico della nazione.

Darth

Lun, 09/11/2020 - 17:21

Il punto è che, senza una maggioranza in Senato e con una maggioranza risicata e perdipiù internamente divisa alla Camera (la Ocasio-Cortez già rilascia interviste al New York Times parlando di una sua uscita dai dems..), Biden - sempre ammesso, naturalmente, che arrivi alla Casa Bianca, cosa tutt'altro che scontata nonostante la facilità con cui l'internazionale dei democratici scambia i propri auspici per la realtà... - non potrà neanche iniziare una qualche riforma: anzi, dovrà pure trovare qualche repubblicano da cooptare come ministro... E BLM e Antifa, la cui sete di sangue è tutt'altro che placata, gli saranno presto addosso (anzi, a dire il vero lo sono già: googlate "BLM and anarchist groups protest Biden in Washington DC", per chi legge l'inglese).

leopard73

Mar, 10/11/2020 - 10:17

A quello che dice Cacciari non cè tanta ALTERNATIVA!! il popolo ha fame di lavoro...

quarantena

Mar, 10/11/2020 - 10:41

recentemente mi sono letto con attenzione i principi "DEL SISTEMA CINESE": ebbene molto per sommi capi, quello è il sistema che dobbiamo imitare (INSERENDO SOLO QUALCHE AGGIUSTAMENTO RELATIVO ALLA LIBERTA' DI PENSIESIERO E DI ESPRESSIONE) E AL PIU' PRESTO se vogliamo evitare di sparire dal panorama della produzione e del commercio mondiale ! DOBBIANO COPIARE TALE E QUALE QUEL SISTEMA che molti di noi in occidente, chiamano liberticida! Nella realtà quel sistema, è strutturato in modo che chi vuole mangiare e vivere persino nella opulenza, DEVE LAVORARE SODO E DEVE COMPORTARSI DA PERSONA PERBENE ! Il nocciolo è tutto qui ! Tale cura, cadrebbe a pennello proprio nel paese di pulcinella, il cui sistema è fatto, al contrario, per parassiti, imbroglioni, falsi invalidi, raccomandatati e vagabondi seriali ! QUESTA E' LA VERA RIVOLUZIONE DI CUI HA BISOGNO L'OCCIDENTE E L'ITALIA IN PARTICOLARE ! Un sistema che di comunismo, HA SOLO IL NOME E LA FALCE E MARTELLO.

Alfaber63

Mar, 10/11/2020 - 18:01

Ammetto di non riuscire a trovare il filo che unisce le dichiarazioni di Cacciari in questo articolo. Altre volte mi era sembrato più lineare e consequenziale