Il medico di famiglia ti allunga la vita

Ricerca di una rivista scientifica inglese: una presenza più massiccia sul territorio allunga la vita media dei cittadini. Ma in Italia ne servono di più

Lo sapevate che il medico di famiglia allunga la vita? Pare che più ce ne siano sul territorio e più aumenti l'aspettativa di vita. A dirlo è la ricerca pubblicata sulla rivista inglese Jama Internal Medicine. Se in un territorio con 100 mila individui ci sono dieci medici c'è un'aspettativa di vita di cinquantuno giorni in più rispetto alla media. Lo studio è stato condotto da Sanjay Basu della Stanford University in California. È assodato che ci sia un legame tra aspettativa di vita e densità di medici nel territorio di residenza. È una questione di causa-effetto. Chi cambia il Comune di residenza, ha un aumento di 114,2 giorni di vita per decade ogni dieci medici di base in più per 100 mila persone nella nuova zona di residenza. Di medici, però, ce ne sono sempre meno, anche in Italia. Questo, quindi, cosa significa? Stando alla ricerca sul caso abbiamo un'aspettativa di vita inferiore. Per avere più dottori dovrebbero essere indetti più concorsi nella sanità visti anche i massicci esodi che si prevedono con il nuovo regime pensionistico. Ma le nuove assunzioni non decollano a causa sopratutto dei problemi economici in cui versa il paese. Stando, però ai dati Istat ci sono più medici per numero di abitanti nel Sud Italia, forse a causa dello spopolamento del Mezzogiorno. Però con meno residenti e più medici, nel Meridione si vive di più.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.