Minaccia pericolosa al giornalista di Raitre Federico Ruffo

Degli sconosciuti, nel cuore della notte, hanno cosparso di benzina il pianerottolo di casa del giornalista di Raitre. Nessuno, però, sembra avere visto gli autori dell'atto

Ha rischiato grosso Federico Ruffo, il giornalista di Raitre che alle 4,30 della scorsa notte è stato svegliato di soprassalto all’interno della sua abitazione, a causa di ospiti indesiderati e pericolosi. Al primo piano di una villetta tra Ostia Antica ed Acilia, dove risiede, qualcuno si è infiltrato nel pianerottolo di casa e cosparso in più punti il pavimento con liquido infiammabile (benzina).

Nessuno sembra avere visto o sentito persone estranee al quartiere aggirarsi; il più attento e il più vigile è stato il cane del giornalista, che ha dato l’allerta abbaiando in modo insistente. L’ipotesi sul movente degli attentatori potrebbe ricondursi (ma non è assolutamente certo) a un’inchiesta effettuata dal giornalista di Report su presunti rapporti tra alcuni dirigenti della Juventus, ultrà e 'ndrangheta.

Sembra più brutta di quanto non sia stata: se la guardi con mente lucida ti rendi conto che è stata una cosa da cialtroni. Sicuramente non c’è stata la mano di professionisti visto che sono inciampati nella ciotola dell’acqua del cane svegliando il cane e me. Qualcuno ci ha perso nel tempo”, afferma al telefono Ruffo. E continua: “Penso volessero mandare un messaggio, se fossero stati veramente intenzionati a combinare qualcosa di grave e di irreparabile avrebbero dato fuoco. Sulla vicenda sono in corso delle indagini. Io sono molto sereno e mi sto recando al lavoro, intanto ringrazio i Carabinieri che hanno fatto e stanno facendo un lavoro eccezionale!.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.