Paura in stazione: migrante tenta di stuprarla, lei lo ferma con lo spray

Il 20 luglio, in stazione Garibaldi, un nigeriano irregolare tenta di violentare una 25enne. Lei si difende con lo spay urticante e scappa. Oggi il clandestino è stato arrestato

Paura in stazione: migrante tenta di stuprarla, lei lo ferma con lo spray

Un nigeriano di 31 anni irregolare sul suolo italiano e già noto alla Giustizia è stato fermato a Milano con l'accusa di violenza sessuale. L'immigrato aveva tentato di violentare una 25enne alla stazione di Porta Garibaldi. L'aggressione è accaduta la notte del 20 luglio scorso. La ragazza stava tornando a casa dal lavoro e all'interno della stazione ferroviaria di Porta Garibaldi si è imbattutata nel nigeriano. L'uomo si è avvicinato a lei, l'ha bloccata e l'ha palpeggiata.

Ma l'immigrato non si è fermato al palpeggiamento. Il 31enne, infatti, ha provato a violentarla. Fortunatamente, però, in quel momento sono passati altri viaggiatori e sono intervenuti per salvare la ragazza. Finita qui, voi direte. E invece no. Poco dopo, mentre la 25enne era sulla banchina ad aspettare il treno, l'immigrato si è rifatto avanti. Ecco che la giovane è riuscita a fuggire spruzzando negli occhi dell'aggressore lo spray urticante che aveva nella borsetta.

Dopo giorni di indagini partite dalla denuncia della ragazza, oggi, il nigeriano è stato fermato. Il fermo è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia Milano Duomo, congiuntamente agli agenti della Polizia di Stato della Sottosezione Polfer di Milano Porta Garibaldi.

Anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha voluto commentare l'accaduto. E su Facebook ha scritto: "Una ragazza di 25 anni è stata aggredita giorni fa in stazione a Milano e si è salvata dallo STUPRO soltanto usando lo spray al peperoncino. Arrestato oggi lo stupratore, spero stavolta trovi un giudice che lo lasci in galera per anni. P.s. Non vi posso dire che lo stupratore è un immigrato nigeriano, clandestino e con precedenti penali, sennò mi accusano di RAZZISMO...Scommettiamo che i telegiornali taceranno?". E anche questa volta è arrivata la frecciatina alla sinistra che da giorni lo accusa di "incitare all'odio razziale".

(Guarda il video)

(Guarda le foto)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti