Napoli, chirurgia plastica nella cucina di casa

Le telecamere nascoste del programma televisivo "Striscia la Notizia" hanno smascherato la finta dottoressa che effettuava iniezioni di acido ialuronico nel suo appartamento a Napoli

Napoli, chirurgia plastica nella cucina di casa

Chirurgia plastica nella cucina di casa, è quanto faceva abusivamente una finta dottoressa nel suo appartamento a Napoli, smascherata dalle telecamere di Striscia la Notizia ha negato tutto.

Eppure della sua attività non faceva mistero e sui social la "dottoressa" senza alcun titolo accademico, postava le foto delle sue operazioni illegali, sponsorizzando la sua attività.

Grazie a delle telecamere nascoste, gli inviati del programma televisivo sono riusciti a farsi accogliere dalla donna la quale, immaginando si trattasse di una possibile cliente, ha spiegato la procedura delle iniezioni di filler, svelando che svolge questo lavoro da tantissimo tempo.

Niente bocche a canotto, solo labbra "a cuoricino, naturali" garantiva la donna napoletana. I prezzi per ogni filler effettuato si sarebbero aggirati intorno alle 150 euro, con "speciali promozioni" a 120 euro.

Sull'accaduto è stato chiesto il parere del prof. Francesco D'Andrea, chirurgo plastico dell'Università Federico II di Napoli che ha spiegato: "I filler che rientrano nella chirurgia estetica sono atti medici veri e propri e come tali devono essere fatti da un medico laureato in Medicina e Chirurgia".

La donna, fermata per strada dall'inviato di Striscia, nonostante fosse accompagnata dalla sua assistente che teneva in mano il kit con le siringhe di acido ialuronico, ha negato ogni evidenza.

Poco dopo ha effettuato una telefonata per minacciare e insultare gli autori del servizio.

Commenti