Cronache

Orrore alla stazione di Brindisi: pakistani stuprano un ragazzo

Due pakistani dopo aver fatto della avances a un ragazzo italiano l'hanno spinto in un vicolo e lì hanno abusato di lui fuori dalla stazione di Brindisi. Dopo aver tentato la fuga sono stati arrestati

Orrore alla stazione di Brindisi: pakistani stuprano un ragazzo

Orrore alla stazione di Brindisi: due cittadini pakistani hanno violentato un ragazzo che era in attesa del treno. I due aggressori avrebbero fatto diverse avances alla vittima, il suo rifiuto però ha fatto scattare la violenza.

Arrestati dopo la fuga

Il giovane italiano vittima dei pakistani ha allertato la polizia dopo aver subito lo stupro. Secondo le ricostruzioni, il ragazzo si trovava alla fermata del treno dopo una serata trascorsa con gli amici, purtroppo la sua strada ha incrociata quella di Rab Nawaz, di 29 anni, titolare di permesso di soggiorno e Ali Imram, 28 anni, con permesso di soggiorno scaduto ma in fase di rinnovo. I due hanno dapprima fatto proposte al ragazzo, poi lo hanno trascinato in un vicolo e hanno abusato di lui.

Vani i tentativi di resistere alla violenza. Solo il suono di un'auto che sfrecciava in zona con un lampeggiante acceso ha messo in fuga i due. Le indagini coordinate dal pm di turno Milto Stefano De Nozza hanno permesso di assicurare alla legge i due criminali. Fondamentale l'aiuto della telecamere della zona, come sottolineato da

html" target="_blank" data-ga4-click-event-target="external" rel="noopener">Il Messaggero.

Commenti