Parla la mamma di Pamela: "Sia fatta giustizia, ma niente odio"

Dopo l'attacco a Macerata torna a parlare la famiglia della giovane uccisa

Parla la mamma di Pamela: "Sia fatta giustizia, ma niente odio"

È all'indomani dei fatti di Macerata, dove sei persone sono rimaste ferite quando il 28enne Luca Traini ha aperto il fuoco contro persone di colore che vivono nella città marchigiana, che la mamma di Pamela Mastropietro parla alla Stampa chiedendo "solamente giustizia".

Ci vogliono "pene esemplari per chi ha ucciso e fatto a pezzi nostra figlia", mette in chiaro la donn in un'intervista, ma specifica con altrettanta precisione di condannare "fermamente l'attacco di ieri". "Non siamo razzisti - dice - e anche Pamela se fosse ancora viva sarebbe inorridita per questo atto di odio".

La famiglia Mastropietro non vuole "altro sangue né alcuna vendetta" e invita anzi la politica a "non strumentalizzare un momento del genere, anche perchè di mezzo c’è la vita di una ragazzina e una famiglia che sta soffrendo".

Infine un ringraziamento a Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, che ha chiamato la famiglia per esprimere solidarietà in un momento difficile. "L’unico esponente politico che ci ha chiamato".

Commenti