Cronache

"Perché non provate gli insetti?". Critiche alla Cristoforetti per la barretta al grillo

La Cristoforetti ha sponsorizzato i cibi a base di insetti mangiando una barretta a base di grillo ma numerosi follower non hanno gradito la scelta, criticandola. "Anche no, grazie"

"Perché non provate gli insetti?". Critiche alla Cristoforetti per la barretta al grillo

Ci aveva abituato a brevi video su Tik Tok in cui raccontava la vita di tutti di giorni durante le missioni nella Stazione Spaziale Internazionale (Iss). In una delle ultime apparizioni, invece, la nostra Samantha Cristoforetti, fresca di nomina a comandante della Iss, ha sponsorizzato la bontà dei cibi a base di insetti come quello che ha addentato davanti alla telecamera. "Perché non provate anche voi gli insetti?", chiede AstroSamantha, e via con un morso a una barretta chiamata "Grillo al mirtillo" che ha come base la farina di questo insetto.

"L'ultima frontiera"

"Sapevate che oltre due miliardi di persone al mondo mangiano gli insetti?", domanda in apertura la Cristoforetti, raccontando che in molti Paesi li consumano e li danno da mangiare agli animani da secoli. Preoccupata per la salute del pianeta, il video vede un frame con centinaia di grilli pronti per essere adoperati per qualche pietanza. "Alcune specie sono addirittura considerate prelibatezze", incalza l'astronauta italiana. Se trattati nel modo giusto, spiega che possono essere una fonte di cibo "ricca di nutrienti ecologicamente sostenibile". Per dare l'esempio, addenta quindi la barretta proteica e sostenibile. "Perché non provate anche voi gli insetti?", chiede ai suoi follower.

"Anche no, grazie"

Il video che abbiamo allegato in fondo al pezzo, diventato virale, non ha tardato a registrare centinaia di commenti da parte degli utenti, la maggior parte dei quali non in sintonia con la scelta della Cristoforetti. "Preferisco polenta e cinghiale", scrive Roberto. "Basta lasciare alle persone la scelta...per me no, grazie!!!", scrive Gigio. "Ma anche no, mangiateli tu" con tante emoticons sorridenti per evitare un tono eccessivamente polemico ha scritto Miky. Altri commenti, invece, sono stati molto meno edificanti e hanno "invitato" l'astronauta italiana a rimanere nello Spazio per "mangiarsi i suoi deliziosi insetti...".

Il precedente dei biscotti

Postando una documento della Food safety europeo, AstroSamantha ha sottolineato che in Europa "grilli, vermi e cavallette sono considerati nuovi alimenti che possono essere mangiati". In ogni caso, c'è molta reticenza nella popolazione generale ad avvicinarsi a questo nuovo mondo alimentare la cui strada è sicuramente molto in salita. Come abbiamo visto sul Giornale.it, qualche polemica ha suscitato anche l'azienda italiana che ha lanciato sul mercato i primi biscotti prodotti con farina di scarafaggio, esattamente il Tenebrio Molitor essiccato in polvere al 6%. In precedenza, si erano avute anche le prime patatine fritte e, a breve, dovrebbe arrivare anche una tipologia di pasta prodotta sempre con proteine di insetti.

@astrosamantha According to @UN's Food & Ag Org, over 2000 species of insects are consumed by humans around the planet. And also in space! My blueberry cereal bar here also contains cricket flour as a source of protein #MissionMinerva #SpaceLife #bonusfood #SpaceTok ♬ Aesthetic - Gaspar
Commenti