Peschereccio italiano sequestrato in Croazia

L'imbarcazione avrebbe invaso le acque croate per 5-6 minuti a causa soprattutto del forte maestrale. "Ricorda il peggior periodo della Guerra Fredda", attacca FdI

Un peschereccio italiano, sorpreso a circa 55 miglia a nord di Vieste, è stato sequestrato questa mattina da alcune motovedette croate. L'imbarcazione "Furore", con a bordo quattro uomini di nazionalità italiana, è stata sottoposta a fermo e quindi trattenuta dalle autorità locali. Per l'equipaggio l'accusa di aver illegalmente condotto attività di pesca all'interno delle acque nazionali croate.

L'imbarcazione, che ha nel frattempo raggiunto il porto dell'isola di Vis, sarà qui ormeggiata in attesa del giudizio sulla vicenda. L'armatore Antonio Salvemini ha espresso tutta la sua preoccupazione a riguardo: "Non sappiamo come va a finire. Sapremo se c'è una multa. Può darsi che abbiamo la fortuna che non c'è da pagare niente in quanto accertano che è stato uno scarroccio, una svista e non un vero e proprio sconfinamento", riferisce l'uomo come riportato su AdnKronos.

L'equipaggio parla di un errore, e i dati registrati in navigazione confermerebbero tale versione."In questi casi bisogna valutare l'utilità. La barca non è stata fermata dopo 3 o 4 ore ma dopo pochissimi minuti. Che benefici ci possono essere?", aggiunge l'armatore."Gli strumenti attuali consentono di vedere tutti i tracciati, e cioè quanto tempo è stata la barca oltre il confine".

Uno sconfinamento, dunque, non intenzionale, dovuto in gran parte al forte maestrale che ha condizionato la navigazione del motopeschereccio. "Il comandante se ne è accorto subito e ha raddrizzato la barca, rientrando in acque internazionali ma l'imbarcazione è stata bloccata e portata nell'isola di Vis". Si parla di un tempo di 5-6 minuti, assolutamente insufficiente per poter ottenere un guadagno dalla calata delle reti. "Per avere una utilità le calate devono essere di 3 o 4 ore", spiega l'armatore, che poi aggiunge. "La barca è stata presa in acque internazionali dove la Capitaneria italiana poteva intervenire". L'equipaggio sta bene, riferisce Salvemini, "solo il comandante ha avuto un lieve malore, ma ora sta meglio".

A rivolgere un appello al ministro degli Esteri Luigi di Maio è Edmondo Cirielli (Fratelli d'Italia), ovvero il questore della Camera nonchè membro della commissione Affari esteri. La richiesta è quella di convocare l'ambasciatore croato per avere dei chiarimenti in merito alla vicenda del peschereccio. "Il sequestro del motopeschereccio "Furore", con a bordo quattro italiani, avvenuto oggi da parte delle motovedette croate è inammissibile e ricorda il peggior periodo della "Guerra Fredda", quando la Croazia era parte di una dittatura comunista", attacca il rappresentante di FdI.

"È sconcertante che accadano episodi del genere tra due nazioni alleate facenti parte, tra l'altro, dell'Unione Europea", aggiunge Cirielli, come riferito da Agi. "Mi auguro che il Governo attivi subito tutti i contatti diplomatici per far rientrare immediatamente in Patria i nostri connazionali e che il Governo presieduto dal premier Andrej Plenkovi si scusi con l'Italia per l'accaduto", conclude.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di ohm

ohm

Mar, 21/07/2020 - 10:07

Certo…barca italiana sequestrata per aver ‘rubato’ dei pesci dal mare……invece in Italia viene speronata una motovedetta delle Forze dell’Ordine …ma quella specie di comandante donna viene esaltata non solo dalla ue , tutta , ma anche dalla specie di sottoitaliani che tengono le parti di chi ENTRA A CASA MIA SENZA AUTORIZZAZIONE…quella è fuori che si fa i c…i suoi invece i nostri pescatori passeranno sicuramente dei guai…..OGNI STATO DIFENDE I SUOI CONFINI….L’ITALIA NO!

Italianocattolico2

Mar, 21/07/2020 - 10:09

La Guardia Costiera italiana serve solo per soccorrere i clandestini portati dagli scafisti e dalle ONG, oppure per fare i festeggiamenti alla ministra Dem o all’ex-ministro 5Stelle. Per soccorrere i pescherecci italiani sequestrati dalle motovedette croate, tunisine o algerine non hanno tempo.

Ma.at

Mar, 21/07/2020 - 10:11

Passa il tempo ma chi è stato contagiato dal virus dl comunismo non può guarire e ogni giorno vediamo i risultati del contagio sovietico.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 21/07/2020 - 11:01

mahhh le motovedette e la guardia costiera itagliane dove sono????'ahhhh già dislocate a sud della trinacria pronte per traghettare i clandestini in "difficoltà"!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 21/07/2020 - 11:26

Purtroppo alla guida non c'era la capitana radical chic tanto amata da soros

killkoms

Mar, 21/07/2020 - 11:51

questi pensano ci sia ancora la guerra fredda!

uberalles

Mar, 21/07/2020 - 12:00

Don't worry! Abbiamo il "bibbitaro" del San Paolo che, in cambio del permesso di soggiorno a poco più di 15000 clandestini, riceverà i pescatori italiani...Il peschereccio, no! Quello sarà trattenuto, come l'Istria e la Dalmazia per rifondere i danni...

cir

Mar, 21/07/2020 - 12:02

hanno fatto benissimo !

lorenzovan

Mar, 21/07/2020 - 12:40

magari una multa per aver fatto i soliti furbetti andando a pescare nelle acque degli altri ???

lorenzovan

Mar, 21/07/2020 - 12:40

son tutti patrioti oggi..ieri invece tifavano Olanda per farci fallire...

killkoms

Mar, 21/07/2020 - 14:33

@lorenzovan,lo "sconfinamento" è durato pochi minuti ed è stato dovuto al tempo avverso!piuttosto chieda agli inflessibili croati perché accettano lo sconfinamento, anzi permettono il passaggio di quei sedicenti profughi che poi,via slovenia (altro paese che si accorge solo di ciò che vuole) si presentano a Trieste!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 21/07/2020 - 14:59

loro lo possono fare..noi no.cmq è nella norma che un ostato debba difendere i confini..lo sanno e fanno tutti,tranne l'italia.da noi anzi,li invitiamo a venire...con il virus o senza...

lorenzovan

Mar, 21/07/2020 - 15:24

kilkoms..il mi semto un patriota..ma sono anche una persona abituata a ragionare e a far tesoro delle esperienze..I nostri pescatori..dopo aver saccheggiato senza pieta i nostri mari ..con reti a strascico di kilometri ..distruggendo tutto l'habitat marino....hanno la simpatica abitudine di sonfinarde..o nelle acque libiche o in quelle croate e slovene..Se lo facessero le navi da pesca libiche o croate..ai nostri pescatori non pioacerebbe..ed ho detto tutto

killkoms

Mer, 22/07/2020 - 11:19

@lorenzovan,appunto. È per quello che pretenderei dai signori croati analoga efficienza con i clandestini che attraversano il loro paese per venire da noi!