Il presidente dell'ordine dei giornalisti risponde a Feltri ma scatena i social: "Ma è madrelingua italiana?"

La nota di Carlo Verna a Mattia Feltri per la querelle con Laura Boldrini ha scatenato l'ilarità social, soprattutto dei giornalisti che ne criticano la forma

Continua a tenere banco la discussione tra Mattia Feltri e Laura Boldrini, nella quale si è inserito a gamba tesa anche il presidente nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Carlo Verna. Il presidente dell'ordine ha strigliato il direttore dell'Huffington Post schierandosi dalla parte di Laura Boldrini e l'ha fatto con una nota pubblicata sul sito nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Al di là del contenuto della comunicazione, a scatenare polemiche e ilarità sui social, anche da parte di alcuni professionisti dell'informazione, è stata la forma con la quale Carlo Verna si è espresso nella sua missicura, giudicata da alcuni inadeguata per una firma così prestigiosa.

"Capita di vedere giovani colleghi preoccupati per la prova scritta dell’esame da professionista. Ma se uno che scrive in questa maniera è diventato presidente dell’ordine dei giornalisti, non c’è nulla da temere. Potete presentarvi anche ubriachi", scrive Luciano Capone, firma de Il foglio, in uno dei tweet più popolari sull'argomento. Riassumendo a grandi linee il comunicato di Carlo Verna, il presidente dell'Ordine dei giornalisti si schiera al fianco di Laura Boldrini in difesa della libertà di stampa e si interroga sul ruolo del direttore di una testa giornalistica, quale è Mattia Feltri: "È illimitato il potere del direttore? Anche impermeabile alla critica posto che nessuno può imporre la pubblicazione? Il blog (che ha una natura diversa rispetto a una pagina di giornale, le tecnologie di oggi impongono anche nuove riflessioni sui confini tra i diritti) al di là di policy privatistiche non dovrebbe contemplare una libertà in più per chi ne è stato chiamato ad esserne titolare?".

Carlo Verna, poi, prosegue contro Mattia Feltri: "Penso che in casi del genere o c’è, questa è la libertà di stampa, un’obiezione relativa a una possibile esposizione a responsabilità penale per culpa in vigilando, che però non è stata avanzata, o si pubblica oppure si rompe il sodalizio tra il giornale contenitore e il titolare del blog, come il Direttore scrive di aver fatto in un altro caso. Ho chiesto spiegazioni accettabili pubblicamente. Se voleva chiamarmi il Direttore di Huffingtonpost poteva farlo, io non avevo processi da fargli e dunque difese da chiedergli. Ho solo nella qualità espresso una critica che resta al dibattito in cui la sproporzione di spazi è già una questione nella questione".

I contenuti della nota del presidente dell'Ordine dei giornalisti possono essere oggetto di discussione e letti sotto diversi punti di vista da chi è d'accordo con le sue parole e da chi, invece, non lo è. Quel che non è opinabile, invece, è l'italiano. "Ma Carlo Verna è madrelingua italiana?", si chiede Marco Archetti, scrittore con 9 romanzi all'attivo e giornalista. E non è l'unico.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

claudioarmc

Lun, 30/11/2020 - 12:40

Quando si dice avere una scrittura fluente

cgf

Lun, 30/11/2020 - 12:41

l'ordine dei giornalisti, così come è, andrebbe rimosso.

agosvac

Lun, 30/11/2020 - 13:15

Evidentemente per il Presidente dell'ordine dei giornalisti, l'italiano corretto è solo un'opzione. Magari è uno dei tanti figli del 6 politico!!!!!

CICERONE24

Lun, 30/11/2020 - 13:19

ha ha ha...meglio prenderla ridere, perché questo cosiddetto ordine dei giornalisti (che poi è un disordine pazzesco), tutto è fuorché in Ordine. E' pieno di comunisti legati ai grandi giornaloni, di cui sono gli scendiletti. Mai che abbiano criticato un giornalista di sinistra. SE la prendono sempre con Feltri (padre e figlio), con Senaldi, con Sallusti. Che vergogna. Co unque quei signore sappiano che gli italiani non sono scemi, o comunque non fino al punto che pensano loro.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 30/11/2020 - 13:22

DOVETE CAPIRE... A SCRIVERE "GLIELO HANNO IMPARATO" insegnanti sessantottini, poi con la tessera di partito giusta ,ha fatto carriera!!!

polonio210

Lun, 30/11/2020 - 13:31

Se io saprebbe che lui avrette scritto queste cose io insieme agli altri avrettimo forse a loro stessi medesimi di cui loro dicono di essere noi potrettimo magari farci uguali come giornalisti.Mi sono imparato l'italiano nei banchi di squola in 5 anni di prima elementare.

QuasarX

Lun, 30/11/2020 - 13:45

massima solidarieta' a Feltri

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Lun, 30/11/2020 - 13:47

""missicura"" prima di criticare la pagliuzza altrui commentate la trave nei vostri occhi!!!

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Lun, 30/11/2020 - 13:51

polonio210 pensa veramente di essere spiritoso e/o ironico?? Vada a rileggersi gli articoli dei suoi beniamini,qui sul Giornale e, poi ne riparliamo!

ziobeppe1951

Lun, 30/11/2020 - 14:09

neozmj....kompagno..entra nello specifico altrimenti taci..vogliamo parlare dello strafatto quotidiano e gazzettari sinistri?

Giorgio Colomba

Lun, 30/11/2020 - 14:09

Sbagliando s'impera, scriveva Longanesi, figuriamoci se non si può stare al vertice del OdG.

ruggerobarretti

Lun, 30/11/2020 - 14:29

Non so chi sia questo verna e manco lo voglio sapere. Mi basta e avanza constatare che tira l'acqua al mulino di una che ha sempre e comunque torto a prescindere.

Bisekur1960

Lun, 30/11/2020 - 14:35

@cicerone24 sono d'accordo con te nel prenderla a ridere non sono invece d'accordo sul fatto che gli italiani siano scemi ( mi ci metto anch'io così non do modo agli scemi di infierire ) un buon 35% lo sono ampiamente e sono quelli che continuano a votare contro logica e che di conseguenza si abbeverano dai quotidiani sempre in malafede quando c'è da individuare uno che va contro la loro ideologia/corrente . Viva feltri papà e figlio che sembra non siano sottomessi al potere . Hasta pronto

steacanessa

Lun, 30/11/2020 - 14:35

Scommettiamo che “ha fatto il classico”?

Benevola

Lun, 30/11/2020 - 14:53

La Boldrini non ha azzeccato neanche questa...

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Lun, 30/11/2020 - 14:53

ziobeppe1951 ciao camerata, buona giornata anche a te. Non c'è bisogno di entrare nello specifico,ogni singolo articolo contiene strafalcioni da 1^ elementare....

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Lun, 30/11/2020 - 15:02

Per fortuna ci sta qualcuno che la prende a ridere, contrariamente ad altri che s'indispettiscono, continuando comunque a leggere o scrivere commenti dai quali traspare leggera bile malcelata ma comunque sana bile.

tormalinaner

Lun, 30/11/2020 - 15:08

Verna e Boldrini ogni commento è superfluo!

lorenzovan

Lun, 30/11/2020 - 15:20

beh se erano giornalisti "patani" mi sa che avevano poco da ridere...lololol..piuttosto da piangere

Antonio43

Lun, 30/11/2020 - 15:45

Polonio210, itagliano, con la g, cinque anni la prima e non ti hai inparato neanche questo?!

Enne58

Lun, 30/11/2020 - 15:57

Libertà di stampa o imposizione di stampa? Alla signora ormai danno solo credito i compagni

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 30/11/2020 - 16:25

Antonio43 Lun, 30/11/2020 - 15:45.guarda che il messaggio di Polonio è ironico e, come faccio Io, a volte mette intenzionalmente la G, anche se conosce a fondo l'Italiano! alutammo.

routier

Lun, 30/11/2020 - 16:47

Una assai utile lettura: "Giornalisti comprati" scritto da Udo Ulfcotte. Zambon Edizioni. Ovviamente quasi introvabile in Italia!

Daniele Sanson

Lun, 30/11/2020 - 17:04

Personalmente credo che se i giornalisti fossero seri avrebbero giá restituito la tessera all’Ordine ma ...ma credo che solo il 10/15 % possa rientrare nella categoria “ seri “ . DaniSan

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Lun, 30/11/2020 - 17:45

lorenzovan..... sempre più patetico !!mi spiega , se ci riesce, cosa c'entrano i "PATANI"? con l'articolo?

lorenzovan

Lun, 30/11/2020 - 17:56

parapatano ..si parla di analfabetismo di ritorno ?? ebbene ..i patani ne sono la punta di lancia-..o non te ne accorgi ?? basta leggere i commenti su FB e twitter...lolol..altro che scuole elementari ...

bluegum

Mar, 01/12/2020 - 11:06

Carlo verro e' kommunist .come la sboltroni.lasciateli stare .lavare il capo all'asino si perde tempo e sapone.Al posto del cervello hanno della segatura

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 01/12/2020 - 11:13

Se fossi stato Il presidente dell'ordine dei giornalisti avrei sintetizzato in questo modo le critiche mosse al direttore dell'Huffington Post Mattia Feltri: Signor Feltri,in qualità di direttore di un prestigioso giornale,qual è l'Huffinton Post,mi preme ricordarle che lei ha degli obblighi deontologici ben precisi da rispettare,imposti dall'ordine dei giornalisti. Nonostante le divergenze di opinioni fra Lei e Laura Boldrini avrebbe dovuto pubblicare il post eliminando a monte qualsiasi dissapore fra suo padre,Vittorio,e l'onorevole. La censura nelle testate giornalistiche non deve essere assolutamente contemplata e lei in qualità di direttore avrebbe dovuto ottemperare alla pubblicazione del post della signora Boldrini a difesa delle donne. Non ho nulla da recriminare né muovo alcun critica nei suoi confronti. In attesa di un suo intervento chiarificatore porgo i miei più cordiali saluti. In fede Firma Carlo Verna.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 01/12/2020 - 11:39

lorenzovan Lun, 30/11/2020 - 17:56 Signor Lorenzovan,con tutto il rispetto che ho nei suoi confronti,lei continua imperterrito a pontificare verso chi le fa più comodo(a volte difende l'indifendibile) ma erige barriere verso chi la pensa diversamente. Per una buona volta la smetta di offendere il grado di preparazione delle persone e cerchi di cogliere il loro pensiero. Gli strafalcioni grammaticali, nelle foga di scrivere, li facciamo tutti, non crede?

dagoleo

Mar, 01/12/2020 - 12:36

mi domando....se avessi scritto io un pezzo e l'avessi inviato a Feltri per farlo pubblicare sul suo blog e lui non me lo avesse accettato, non avrei avuto nulla da dire o lamentare....l'ha fatto la Boldrini, firma brillante dell'editoria italiana?...presidente della Camera perchè eletta con voti pilotati dal partito e messa lì per i soliti giochi di equilibri politici...persona che quando si reca a parlare in qualche consesso televisivo dimostra la sua pochezza culturale, sia nell'eloquio non certo brillante, sia negli argomenti. Orbene, se il rifiuto legittimo del direttore responsabile colpisce la Boldrin, apriti cielo. Razzismo, sessismo e fassismo e ci manca solo il malocchio della malafemmina...agl fravagl fattur ca nun quagl....