Qual è la mossa da karateka che ha steso Willy Monteiro

Secondo i due super testimoni “È stato Belleggia a colpirlo alla testa”

Willy Monteiro Duarte è stato steso da una mossa da karateka. Un calcio per l’esattezza.

La mossa da karate che ha steso Willy

Secondo quanto riportato dai due testimoni chiave, il 21enne sarebbe stato colpito da Mario Pincarelli con un pugno alla testa, e poi Francesco Belleggia avrebbe infierito con un calcio, una mossa da karate, dritta al volto. Questo particolare ricorre anche in altre testimonianze raccolte dai militari. In effetti Balleggia è un karateka. Quando è stato ascoltato dal Gip, il ragazzo ha raccontato di non aver colpito la vittima, accusando quindi in modo implicito gli altri del gruppo. Dopo quella mossa però, il 21enne di origini capoverdiane, è caduto sull’asfalto e non si è più rialzato. I due supertestimoni della rissa sfociata nell’omicidio di Willy, sono amici del gruppo dei quattro ragazzi fermati. Questi hanno fornito una prima ricostruzione della tragica serata di sabato scorso. La loro testimonianza, se appurata dai carabinieri, potrà essere utile a ridefinire le responsabilità dei fratelli Bianchi.

Cosa è successo

Una prima rissa sarebbe iniziata circa tre ore prima della morte del 21enne. Da una parte i ragazzi di Colleferro, tra i quali anche l’ex compagno di Willy, dall’altra quelli di Artena, con Pincarelli e Balleggia. Forse un like sotto la foto di una ragazza ha innescato la lite. I fratelli Bianchi erano invece con i due testimoni e un altro amico, indagato per favoreggiamento. Gabriele e Marco Bianchi avrebbero lasciato il pub con quest’ultimo. Pincarelli avrebbe invece innescato la lite chiedendo una sigaretta. I ragazzi di Artena si sono trovati subito in difficoltà per minoranza numerica e sono quindi stati richiamati i fratelli Bianchi. Questo passaggio è stato confermato dalla verifica dei tabulati telefonici. I Bianchi ovviamente non si sono tirati indietro e sono accorsi in aiuto degi loro amici. Dopo qualche schiaffo e fughe da parte del gruppo di Colleferro, è arrivato anche Willy che si è subito accorto dell’ex compagno di scuola in difficoltà e ha cercato di mettersi in mezzo facendo da paciere. Da quel momento il 21enne è stato colpito più volte. Prima da una manata inflitta forse da Marco Bianchi, poi dal pugno in testa del Pincarelli e infine dalla mossa di karate del Belleggia, un calcio in pieno volto. Willy è stramazzato al suolo e non si è più alzato.

La difesa dei fratelli Bianchi

Durante l’interrogatorio davanti al Gip di Velletri svoltosi nel carcere romano di Rebibbia, i fratelli Bianchi si sono difesi assicurando di non aver mai toccato la vittima e respingendo ogni accusa. Hanno invece detto di essere intervenuti per cercare di placare gli animi e riportare la pace. I due fratelli avrebbero anche fornito al giudice i nomi dei loro amici coinvolti nella rissa. Un video in mano alla procura però incastrerebbe i quattro fermati. Secondo quanto fino a questo momento reso noto, sarebbe stato girato poco prima della tragedia e coinvolgerebbe i quattro ragazzi arrestati. Pincarelli aveva affermato di non aver avuto un ruolo attivo nella rissa, mentre Belleggia aveva detto di essere stato presente ma di non aver colpito Willy. In contrasto con quanto affermato invece da Alessandro Bianchi. Il video, in mano agli investigatori, potrebbe fare luce sulla dinamica della violenta rissa che ha portato alla morte di Willy. Dei quattro arrestati, uno è stato messo ai domiciliari mentre gli altri tre restano invece in carcere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 09/09/2020 - 11:03

Azzx .. c'è pure il video? Allora si mette sul serio male per sti ...

Santorredisantarosa

Mer, 09/09/2020 - 11:08

POVERINI SONO VITTIME DEL SISTEMA. ERGASTOLO SENZA RIDUZIONE E ALMENO ANNI 10 DI CARCERE DURO SENZA CONTATTI.

gianf54

Mer, 09/09/2020 - 11:40

Chi per un verso, chi per un altro,grazie ai giudicagnoli che abbiamo, vuoi vedere che se la scappottano tutti?

Fjr

Mer, 09/09/2020 - 12:01

Al netto di tutte le dietrologie degli psicanalistisociologietuttologi resta la dolorosa certezza che nessuno potrà ridare indietro Willy alla sua famiglia,si faccia verità e giustizia,quella vera,e si condannino per l’omicidio commesso,non ci sono attenuanti che reggono,il fatto stesso che non provino nessun pentimento è la prova che queste mele marce vanno tolte di torno con una punizione esemplare che serva a monito anche per chi li vuole emulare contando sul fattore impunibilità’ ,e anche se serve a poco, un risarcimento che resti nella storia dei processi a favore della famiglia

dagoleo

Mer, 09/09/2020 - 12:13

chiuderli in galera e buttare la chiave per almeno 20 anni.

enzolitti

Mer, 09/09/2020 - 12:39

Tipiche facce da idioti completi. Ora vedrete le acrobazie dei loro avvocati, e conoscendo il sistema giudiziario italiano, vedrete che la faranno franca. In America? Gli darebbero tre ergastoli.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 09/09/2020 - 13:04

Due idioti solo muscoli e cervello piatto. Il posto giusto per loro una cella 2x2 a vita. Sono inutili alla società.

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 09/09/2020 - 13:06

BESTIE!

Gion49

Mer, 09/09/2020 - 13:14

Non ho molta fiducia in questi giudici che propendono quasi sempre per un atteggiamento indulgente nei confronti dei carnefici sorvolando sui patimenti delle vittime.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 09/09/2020 - 13:15

ma è normale che un assassino o presunto tale o partecipando ad un massacro venga messo ai domiciliari ? DOVREBBE RESTRE DENTRO FINO A QUENDO NON SALTA FUORI LA VERITA'!!!!! ADESSO STA VENENDO FUORI CHE QUESTI ''BRAVI'' QUATTRO RAGAZZI NON C'ENTRANO NULLA...NESSUN HA FATTO NINENTE E NMAGARI NON ERANO ANCHE ALTROVE....MAGARI E' STATO MIO NONNO ( pace al'anima sua)....ma che razza di giustizia abbiamo in Italia ? questi delinquenti devono restae in carcere fino a quando non si scopre la verità...li', sul luogo del delitto non c'ero io c'erano loro, i delinquenti!

Vostradamus

Mer, 09/09/2020 - 13:22

Sarebbe carino sapere cosa emerge dal video, perché, se smentisce i testimoni, anche loro saranno condannati per falsa testimonianza, e dovrebbero, in teoria, finire in prigione.

pensaepoiagisci

Mer, 09/09/2020 - 13:23

Speriamo che esca la verita' e sia fatta giustizia per il povero Willy

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 09/09/2020 - 13:28

Ma che bravi,lo stavano proteggendo dai cattivi perch'è non gli facessero la bua.!!!!