La qualità Mapei per il «Ponte Expo»

L'azienda italiana leader nell'edilizia ha fornito gli additivi per calcestruzzi nell'opera simbolo dell'Esposizione

Per l'Expo di Milano sono stati realizzati numerosi interventi di riqualificazione e innovazione territoriale e urbana. Nell'area Nord-Ovest di Milano, il collegamento viario tra la ex Strada statale 11 all'altezza del terminal metropolitano di Molino Dorino e l'Autostrada A8. Un'infrastruttura importante alla quale Mapei ha contribuito fornendo i suoi additivi più performanti per la preparazione del calcestruzzo. Obiettivo dell'intervento è assicurare piena integrazione del polo espositivo col territorio e adeguata accessibilità al sito attraverso la realizzazione di una strada a scorrimento veloce in prossimità della Fiera di Rho-Pero che si sviluppa per circa 3,5 km nell'area nord-ovest di Milano. Tutto ciò andando a interessare direttamente i territori di Pero e Milano e collegando in modo diretto la Tangenziale Ovest-variante ex Ss 11 e l'Autostrada A8/A9 «dei Laghi». Il «Ponte Expo» che domina sul sito espositivo e la galleria che sottopassa l'area di Cascina Merlata sono le principali opere del nuovo asse stradale realizzate per l'evento dell'Esposizione universale.

Il tracciato parte dal punto dove la statale 11 si incrocia con la 33 del Sempione, nell'area di Molino Dorino, e si sviluppa a Nord-Est, passando sotto il nuovo parcheggio di Cascina Merlata; il tracciato prosegue poi scavalcando lo scalo ferroviario Milano-Certosa della linea Milano-Novara, l'A4 e l'area Expo e finisce con lo scavalco dell'A8 Milano-Varese. Il «Ponte Expo» firmato dallo studio di architettura milanese «Antonio Citterio Patricia Viel and Partners», noto anche per le sue creazioni di design, e realizzato da Eureca Consorzio Stabile, è l'opera destinata a diventare il vero landmark di Expo 2015, col suo grande arco centrale, illuminato a Led ai lati della strada sopraelevata che incornicia e fa da porta di ingresso all'Esposizione. È una sequenza di archi sfalsati in un progetto strutturale complesso che cerca la leggerezza con due archi non allineati da 200 m che scavalcano l'A4, mentre un arco eccentrico strallato da 190 m consente di superare l'A8 (il viadotto pesa 1.700 tonnellate, a cui vanno aggiunte le 900 degli archi estetici). I prodotti utilizzati dalla Monvil Beton Srl per realizzare il calcestruzzo impiegato per questo grande cantiere sono due additivi speciali Mapei: Dynamon SR 912 - il superfluidificante acrilico per calcestruzzi adatto per climi estivi - e Dynamon SR 914, l'additivo liquido per calcestruzzi di qualità formulato per realizzare calcestruzzi con basso rapporto A/C e buon mantenimento della lavorabilità. Due superfluidificanti a elevate prestazioni che assicurano una notevole qualità e una maggiore vita utile delle opere in cemento armato, garantendo il corretto mantenimento della lavorabilità per le diverse temperature ambientali. Gli additivi ideali per la grande cantieristica e per le grandi realizzazioni infrastrutturali come quelle che, come questa, stanno modernizzando la Grande Milano.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti