"Quando zio Raimondo è morto la televisione si accendeva da sola"

Il nipote John Mark svela inquietanti particolari: "Quando è scomparsa anche la zia Sandra, questi fenomeni sono cessati"

"Quando zio Raimondo è morto la televisione si accendeva da sola"

"Dopo la scomparsa di zio Raimondo, sono cominciati una serie di fenomeni paranormali". John Mark Magsino, il 24enne figlio dei due domestici filippini che per anni convissero con i mitici Sandra e Raimondo Vianello, racconta i particolari inquietanti di una storia alquanto bizzarra.

"Sono andati avanti alcuni mesi, fino a quando è mancata zia Sandra - racconta il giovane al Messaggero - si accendevano i due televisori di casa, cominciava a scorrere l’acqua della doccia, abbiamo visto una serie di ombre aggirarsi per casa''. E continua: "Mi ricordo che all’improvviso si accendevano i due televisori di casa, in salotto e in sala da pranzo, per sintonizzarsi su un canale che noi non vedevamo mai, il 13. Così come, nel bagno dello zio Raimondo, cominciava a scorrere l’acqua della doccia, come se qualcuno avesse azionato la manopola, si vedevano ombre per la casa. Cinque mesi dopo, quando è scomparsa zia Sandra, questi fenomeni sono cessati".