"Ratzinger torna domani in Vaticano": arriva l'ufficialità del ritorno

Il papa emerito Joseph Ratzinger partirà domattina da Monaco. Niente permanenza in Germania per l'ex pontefice, nonostante le voci di questi giorni

"Ratzinger torna domani in Vaticano": arriva l'ufficialità del ritorno

Il Papa emerito Joseph Ratzinger non resterà in Germania. Anzi, la comunicazione ufficiale sul rientro in Santa Sede dell'ex pontefice è arrivata poco fa ed in via diretta dalla stessa diocesi di Ratisbona, quella in cui Benedetto XVI si trova in questi giorni: il teologo farà ritorno in Vaticano nella giornata di domani.

La notizia è rilevante soprattutto perché, nel corso di queste ore, erano emerse più voci sulla ipotesi che Joseph Ratzinger avesse deciso di non fare più marcia indietro in direzione del Mater Ecclesiae, il luogo che ha scelto da quando ha rinunciato al soglio di Pietro per condurre una vita spirituale. Benedetto XVI si è recato in Germania per via della malattia di suo fratello Georg, che quest'annno non ha potuto partecipare ai festeggiamenti per il compleanno del predecessore di Jorge Mario Bergoglio.

Georg ha sempre preso parte alla ricorrenza annuale prima del 2020, con tanto di canti bavaresi ad accompagnare una giornata, quella del 16 aprile, che è ricca di significati. Molto si è detto in relazione a questo viaggio. Il fatto che Ratzinger fosse accompagnato da un vero e proprio team proveniente dal Vaticano, però, suggeriva come il ritorno fosse ampiamente stato previsto. Al seguito dell'emerito c'è, per esempio, il vice comandante della Gendarmeria della Santa Sede. E sempre con Ratzinger, ovviamente, c'è il suo segretario particolare, monsignor Georg Gaenswein.

Nessuna fuga da Roma, insomma, per il primo papa emerito della storia della Chiesa cattolica. Ratzinger, che non farà dunque come il Santo da cui ha preso il nome - quel Benedetto che voltò le spalle al centro del cristianesimo per via della diffusa corruzione - si è recato in visita presso la tomba dei suoi genitori. Lì dov'è sepolta anche la sorella. Un luogo che presumibilmente non aveva avuto modo di vedere da anni, considerando che Benedetto XVI non prendeva l'aereo da anni. Sempre da Ratisbona - come sottolineato dall'Adnkronos - hanno descritto Ratzinger come "esausto", ma "pieno di gioia". "Quello tra i due fratelli - hanno fatto infatti sapere della terra teutonica - è un incontro confortante e commovente e il Papa emerito è esausto ma pieno di gioia".

Il protocollo della visita ha previsto dunque una scadenza per la permanenza del teologo di Tubinga nella sua terra d'origine. Le giornate trascorse da Benedetto XVI in Germania, in fin dei conti, saranno dunque soltanto quattro. Un elemento che confligge con le considerazioni di chi aveva previsto che Ratzinger potesse lungamente dimorare in quella zona di mondo, senza risiedere mai più tra le mura leonine. Ratzinger, che ha 93 anni, ha affrontato un viaggio in aereo durante un quadro storico interessato da una pandemia. Domani prenderà un altro volo tramite cui tornerà in Italia.

Possibile che quello tra Joseph e Georg Ratzinger sia stato il loro ultimo incontro. La stessa Ratisbona aveva voluto sottolineare questo aspetto. Le fonte dell'ex Santo Padre stanno facendo il giro del mondo: Benedetto in questi anni è intervenuto numerose circostanze ed anche su temi sensibili dal punto di vista teologico-dottrinale, ma difficilmente si è mostrato in pubblico ai fedeli.

Commenti