La rissa, poi le coltellate a una ragazza: sangue davanti alla discoteca

La 32enne è stata accoltellata mentre tentava di sedare una rissa tra due comitive, una di soli stranieri, all'esterno di un locale della movida milanese

La rissa, poi le coltellate a una ragazza: sangue davanti alla discoteca

È in condizioni gravissime una 32enne di Segrate finita nel mezzo di una rissa all'esterno della discoteca in via Alessio di Tocqueville, a Milano. Secondo quanto riporta il Corriere.it gli scontri sarebbero avvenuti tra un gruppo di nordafricani e una comitiva di giovani italiani. La vittima è ricoverata in rianimazione all'ospedale Niguarda con ferite profonde alla gamba destra. Gli investigatori stanno tentando di risalire alle identità dei facinorosi, uno è stato già individuato. Si tratta di un 21enne senegalese trasportato al Fatebenefratelli in codice verde.

La rissa in pieno centro

Non è ancora stata chiarita la dinamica della rissa. È certo, invece, che i tafferugli siano esplosi all'esterno di un locale in via Alessio di Tocqueville, nel cuore della movida milanese, pressappoco all'alba di domenica 17 ottobre. Stando a quanto si apprende da MilanoToday.it, si sono fronteggiate due comitive: una di soli nordafricani e l'altra di italiani. Dopo un accesso diverbio, gli scontri sono poi sfociati nel sangue finendo per coinvolgere anche la 32enne di Segrate, colpita al corpo con una lama. Ad allertare le Forze dell'Ordine sono stati alcuni passanti che hanno assistito alla violentissima colluttazione.

La 32enne accoltellata

A farne le spese è stata una donna italiana rimasta gravemente ferita dopo aver tentato invano di sedare gli animi. Accompagnata in ospedale da alcuni amici all'alba di domenica, la 32enne sarebbe ancora in pericolo di vita. Al momento è ricoverata nel reparto di rianimazione all'ospedale Niguarda con due profonde lacerazioni alla gamba destra. Un altro giovane è stato soccorso dal personale sanitario del 118 attorno alle 6 del mattina in via Alessio di Tocqueville senza ferite rilevanti.

Le indagini

Le indagini sono affidate alla Compagnia Milano Duomo e al Nucleo Investigativo dei carabinieri. I militari dell'Arma stanno provando a dare un nome e un volto ai facinorosi, uno è stato già identificato. Si tratta di un 21enne senegalese trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli in codice verde. Gli altri facinorosi non sono stati ancora rintracciati. Nelle prossime ore saranno analizzati i nastri delle telecamere di sorveglianza cittadina nel tentativo di ricostruire la dinamica esatta dell'accaduto.

Commenti