Salerno, minaccia autista di bus con una bottiglia, fermato straniero

Il nigeriano pretendeva di scendere dal bus in una zona nella quale non erano previste soste programmate. Davanti al rifiuto dell’autista sarebbe andato su tutte le furie e lo avrebbe minacciato con una bottiglia di spumante in suo possesso

Salerno, minaccia autista di bus con una bottiglia, fermato straniero

Ancora un episodio di violenza commesso nei confronti dell’autista di un autobus, stavolta accaduto a Salerno intorno all’una di notte.

Protagonista dell’attacco un cittadino straniero, che si è innervosito dinanzi al rifiuto del conducente di arrestare la corsa del mezzo pubblico nel luogo da lui richiesto. Questo, infatti, si trovava al di fuori delle zone di sosta previste, pertanto l’autista non ha voluto andare incontro alle richieste del passeggero africano, ben presto divenute pretese.

Il diniego ricevuto ha fatto montare su tutte le furie lo straniero, il quale ha iniziato a brandire una bottiglia di spumante in suo possesso per minacciare il conducente. Immediata la segnalazione di intervento inoltrata alle forze dell’ordine che, per fortuna, si trovavano a perlustrare una zona nei pressi di via Eugenio Caterina, dove il mezzo pubblico si è fermato in seguito alle intimidazioni.

Una pattuglia della squadra volante della polizia di Stato è potuta così intervenire per tempo, evitando che la situazione degenerasse ulteriormente. L’africano è stato quindi disarmato e bloccato dagli agenti, che hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi e sequestrato la bottiglia. Dopo di che lo hanno condotto presso gli uffici della questura di Salerno per svolgere le pratiche di identificazione.

Si tratta di un nigeriano di 38 anni, denunciato a piede libero con l’accusa di minaccia aggravata ed interruzione di pubblico servizio. Sono invece tuttora in corso di svolgimento le indagini mirate a definire la sua posizione rispetto alle leggi sull’immigrazione, prima di prendere eventuali provvedimenti in caso di ulteriori violazioni.

Commenti