Dalla Sciarelli ai Carc il passo è breve

C'è lo sciacallaggio contro Silvia Romano che è cosa vergognosa (come la pensiamo lo abbiamo ribadito più volte, non è il caso di tornarci) ed è messo in atto da scalmanati confusi del web.

C'è lo sciacallaggio contro Silvia Romano che è cosa vergognosa (come la pensiamo lo abbiamo ribadito più volte, non è il caso di tornarci) e - eccetto qualche caduta di un paio di marginali esponenti politici - è messo in atto da scalmanati confusi nel grande popolo del web. Non è bello, ma non è l'unico sciacallaggio in corso che dovrebbe indignare i ben pensanti. Ce n'è infatti un altro, altrettanto vergognoso ma più infido in quanto compiuto in guanti bianchi, e che per questo non desta scandalo né indignazione. È quello contro la Regione Lombardia, il suo presidente Attilio Fontana e il suo assessore Giulio Gallera, messi nel mirino dai giornali, dalla sinistra (che poi è la stessa cosa), da opinionisti e intellettuali non meno odiatori degli anonimi dei social. In un crescendo tale che ieri sui muri di Milano è apparsa l'enorme scritta Fontana assassino a firma Carc, i Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo. Parliamo di un gruppo marxista-leninista ritenuto tra i più pericolosi della violenta galassia extraparlamentare di sinistra.

Come spesso accade nella storia, la sinistra parlamentare e quella incline alla violenza vanno a braccetto. Auguro lunga vita a Fontana ma in un altro film - la dinamica di quello che sta succedendo ricorda la vicenda del commissario Calabresi, ucciso da uomini di Lotta Continua dopo una feroce campagna stampa di partiti, giornalisti e intellettuali in doppiopetto.

Fontana assassino scritto dai Carc è la sintesi non di quanto si legge sui social, ma di quello che ha letto su Raitre in prima serata Federica Sciarelli («In Lombardia si è consumato un genocidio sanitario»), di quello che ha detto in Parlamento il deputato Cinque stelle Currò («in Lombardia c'è stato il più grande fallimento della gestione sanitaria nella storia della Repubblica»).

Non importa che la Lombardia sia stata incolpevolmente l'epicentro di un terremoto, inutile dire che si è rialzata con le sue sole forze, che si è premunita da nuove sciagure costruendo a tempo record un ospedale copiato anche dai tedeschi. La Lombardia ferita va abbattuta perché rappresenta tutto ciò che sia la sinistra parlamentare, sia quei delinquentelli dei Carc invidiano e quindi odiano: efficienza, modernità, lavoro vero basato sulla meritocrazia, sicurezza, ricchezza.

La sinistra lombarda non solo ha sbagliato tutto (per Zingaretti, Gori e Sala l'epidemia era poco più di un raffreddore), ma prestandosi a questo linciaggio tradisce prima di tutto i lombardi. E si fa complice di chi considera Fontana un assassino, cioè di una nuova stagione di odio e possibili violenze.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 16/05/2020 - 17:25

si. non è bello! e non è nemmeno una cosa che dovremmo lasciar perdere! bisogna riflettere cosa significa sciacallaggio e offese gratuite! infatti io a un certo punto ho detto basta. non si può continuare, proprio perchè l'esperienza di berlusconi ci ha insegnato che non bisogna mai, mai, mai, mai giudicare..... mai! berlusconi è stato giudicato anche per cose che non esistono nè in cielo nè in terra e nemmeno nelle capocce dei babbei comunisti grulli!

Altoviti

Sab, 16/05/2020 - 17:46

Indipendentemente di quello che ci scrivono, ci vogliono pene severe per chi imbratta i muri delle nostre città. I cosidetti "writers" devono finire in galera veramnete e pagare delle multe severe pari al doppio delle spese per ripulire il danno provocato sui muri.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 16/05/2020 - 17:49

Genova, quella del G8, fu messa a ferro e fuoco da antagonisti black block e comunisti. Furono incendiate vetrine, auto, cassonetti, divelti bancomat che onesti cittadini avevano comprato e pagato. Fu un pacifico corteo di uomini donne e bambini da cui gli scalmanati si distaccavano, compivano le loro gesta e poi vi ritornavano ben accolti dagli "onesti" al canto di bella ciao: i democratici legati a terroristi black block anarchici islamici terroristi dall'intima convinzione di stare dalla parte giusta, del bene, della gente, degli oppressi. E c'è ancora chi ci crede.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/05/2020 - 10:56

@mauriziogiuntoli - sottoscrivo tutto quanto hai scritto. E sei stato ancora leggero di mano.

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 17/05/2020 - 12:52

mauriziogiuntoli 17.49: giustissimo !!!

investigator13

Dom, 17/05/2020 - 13:08

il covid19 colpisce pure al cervello, forse più di altri organi. In un clima a dir poco grottesco la follia la fa da padrona per completare lo stato ci hanno portato gli scienziati; colpevoli di noi stessi.

nino58

Dom, 17/05/2020 - 14:45

carissimo direttore.trovo spesso i suoi articoli carichi di vittimismo e la capisco.se poi lei vuole che i signor. fontana e gallera vengano candidati ai premi oscar ce lo dica. per quanto riguarda gli anni bui del terrorismo appartiene ad un passato che nessuno di noi vorrebbe rivivere.

Nardino37

Dom, 17/05/2020 - 15:07

Nardino37 Egr.Dr Sallusti Lei dirige un giornale e, quindi, potrebbe avviare un'inchiesta per appurare i motivi per cui, in Lombardia,il Covid ha colpito tanto duramente, e trarne, eventualmente, suggerimenti per il futuro. Invece sostiene che le critiche derivino da invidia e malanimo verso una terra che tutti quanti amiamo. Poco ci manca che si invochi il destino rio, il malocchio ed i sortilegi. Non resterebbero, allora, per neutralizzarli ,che esorcisti, makumba e voodoo.

Protagora

Dom, 17/05/2020 - 15:31

Condivido tutto Direttore, lo scrivo senza ironia, vorrei tuttavia puntualizzare un dettaglio: “efficienza, modernità, lavoro vero basato sulla meritocrazia, sicurezza, ricchezza.”, non sono espressione di una superiorità genetica, ma frutto di un furto decennale perpetrato dalle regioni del nord (Lombardia, Piemonte e Veneto su tutte) ai danni delle regioni meridionali. Grazie alla cattiva applicazione della L.42/2009 più di 61 miliardi hanno ingrassato le casse di una parte di cittadini a danno di altri a cui sono stati tolti col bieco pretesto della “spesa storica”. (dati ISTAT)

marcs

Dom, 17/05/2020 - 16:07

Gentile sig. Sallusti e cari lettori del giornale forse non conoscete, o forse fate finta di non sapere che la regione Lombardia con una delibera del 27 maggio 2019, la delibera numero 11/1681, ha aumentato gli incentivi economici dei manager affinché si tagliassero le scorte di medicinali agli ospedali. La proposta fu del sig. Gallera e tutta la giunta regionale votò a favore. Ecco io credo che chi ha voluto questo sia responsabile di quel che è successo negli ultimi mesi in Lombardia e ne dovrebbe rispondere penalmente. Alto che una scritta sul muro, la vergogna lombarda è la demolizione del sistema sanitario per pagare gli incentivi dei manager. Vergogna vergogna e ancora vergogna .

FrancoM

Dom, 17/05/2020 - 16:09

In Lombardia hanno sparso il virus, secondo Greg Rubini, modificato ad hoc nel Carolina.

Giorgio1952

Dom, 17/05/2020 - 17:14

Gli sciacalli sono da condannare sempre ma Sallusti la smetta di scrivere fesserie : “La Lombardia si è rialzata con le sue sole forze”, ma quando mai? In Lombardia ci sono stati quasi il 50% dei morti in Italia. “Si è premunita da nuove sciagure costruendo a tempo record un ospedale copiato anche dai tedeschi”, ma che film ha visto? 25 ricoverati e adesso lo vogliono smantellare. Ma chi vuole abbattere la Lombardia ferita? Cui prodest? Zingaretti non fa parte della sinistra lombarda, Gori e Sala hanno detto ne più ne meno quello che disse Fontana e illustri virologi, ricorda Burioni “Non c’è nessun rischio epidemia in Italia”. Se qualche ixxxxxxxe scrive “Fontana assassino” è colpa dei giornali o della sinistra definiti stessa cosa? Vogliamo parlare di Libero che titolava “Il governo agevola il virus. Prove tecniche di strage”, di Senaldi e Feltri o de La Verità di Borgonovo.

Stegolo

Dom, 17/05/2020 - 17:56

Caro direttore, mi piange il cuore a vederla difendere Fontana e Gallera. Io questi due non li metterei nemmeno a governare un pollaio: nel giro di 3 giorni farebbero più danno di un branco di lupi affamati chiusi all'interno della struttura.

mzee3

Lun, 18/05/2020 - 10:26

Per anni in Lombardia ha governato il cdx, hanno dato soldi ai privati, hanno lasciato il territorio privo di presidi medici. Da Don Verzè a Formigoni, tangenti, truffe abusi edilizi. Solo in questi giorni ho cominciato a sentire parole come :"sono stati fatti errori di sottovalutazione della malattia": Non avevamo presidi dove mettere i malati": Parole dette da esperti lombardi. Ma voi avete esaltato l'ospedale della fiera.Non avete stigmatizzato gli errori fatti negli anni.Non potete...appunto!

Mordechai

Lun, 18/05/2020 - 10:39

Ingrato il direttore: dovrebbe ringraziare questi residuati gruppettari, che con la loro scritta gli permettono di riempire le prime pagine, gridando allo scandalo fittizio per non parlare di quello vero, cioè lo scempio della sanità lombarda. Cioè del record di morti e contagi, dell’ospedale più costoso e inutile del mondo (tant’è che chiude), della mancata chiusura delle zone a rischio (che spetta alle regioni), delle centinaia di anziani deceduti nelle RSA grazie al ricovero di contagiati pseudoguariti, dei presidi sanitari negati al personale medico e paramedico. E della distruzione formigoniana della sanità territoriale, a fronte di miliardi erogati a quella privata (con laute mazzette), col risultato di aver ospedalizzato i malati diffondendo il contagio e, a posti finiti, di averli lasciati morire in casa. Il murale dei comunistoidi è certo rozzo e violento, ma rimanda a una verità tragica e incontestabile.

Giorgio Colomba

Lun, 18/05/2020 - 10:54

Bisogna vagliare l'importanza da annettere alle parole secondo chi le pronuncia. Quando, come nel caso di specie, bofonchiano mezzobusto di Telekabul o miracolati pentagrillini, è semplice ricambio d'aria al cavo orale.

mzee3

Lun, 18/05/2020 - 11:59

Onestamente non conosco la provenienza di coloro che scrivo, ma noto una onesta protesta nei confronti di questo giornale e delle giunte leghiste. Spero siano tutti lombardi! MA SOPRATTUTTO SPERO IN UNA ONESTA ACCUSA CONTRO QUESTA COMPAGINE POLITICA ANCHE DA PARTE DI QUESTO GIORNALE E DAL SUO DIRETTORE ANCHE QUANDO VA A SBRAITARE IN TV CONTRO COLORO CHE DENUNCIANO LA MALA GESTIONE DELLA SANITA' LOMBARDA.

angryant

Lun, 18/05/2020 - 11:59

l'odio contro il "pericolosissimo centro-destra" e' da tempo l'arma per delegittimare qualsiasi alternativa(democratica)al pd.tornano "le sardine",le forze speciali della diffusione dell'odio e della paura. la gente deve avere paura,non solo di "salvini",paura del virus,paura di uscire,in sintesi paura di ragire. paura e fame ci trasformano in un esercito di soldatini disciplinati e obbedienti.si esalta questo governo che si preoccupa per noi e ci salva da noi stessi. e' pericoloso e criminale incontrare parenti e amici,andare al bar,lavorare.siamo troppo imbecilli per gestirci da soli.(1/2)

angryant

Lun, 18/05/2020 - 12:01

siamo troppo imbecilli per capire che un virus e' contagioso.pero' da imbecilli, ci domandiamo com'e' che loro non s'infettano?? pur lavorando e persino nel centro di numerosissimi e frequenti "assembramenti"?.quanta gente hanno infettato? hanno armi segrete o fanno banalmente attenzione (che e' l'unica difesa efficace)?(2/2)

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 18/05/2020 - 12:25

.. ma, le avvisaglie c'erano già prima del COVID19, con l'incremento dell'attività sindacale che, è stata spinta silenziosamente ad acquisire fette di potere, con la complicità di certa Confindustria, e della parte abusiva del governo, imbarcata per far numero in stile sovietico e l'oggettiva inanità dei 5 stalle in stile "armiamoci e partite". Il tutto poi incorniciato in "forze di tasca" create per sostituire, in tutto e per tutto, quella specie di ammucchiata di vecchia politica improduttiva, nuove incapacità e elargizione di poltrone riccamente remunerate con personaggi penosi riciclatii che non hanno mai lavorato in vita loro. C'è una bella miscela esplosiva , specialmente carca più avanti nel momento in cui verranno fuori i disastri economici individuali di ogni cittadino.Bisogna mettere fuori dalla porta i bagagli del Governo attuale al più presto, prima che si debba recitare il vero "de profundis "della ns sgangherata democrazia....

LUCATRAMIL

Lun, 18/05/2020 - 12:31

E' stato vergognoso anche Crozza, che nella sua trasmissione, si badi bene, alterna momenti di satira (legittima) a veri e propri monologhi che non sono satira ma veri e propri comizi nei quali accusa i suoi avversari politici senza diritto di replica: ha detto che Lombardia non ha fatto tamponi come se fosse colpa sua e non di tamponi difettosi mandati da Arcuri ed altre bestialità. Grillo, quando faceva comizi, non si nascondeva dietro la satira, questo mischia i comizi con le sue macchiette non sempre riuscite (vedi Conte o il capo dell'ISS) per poter dire che fa satira ed è intoccabile.

Thomas-1

Lun, 18/05/2020 - 14:13

Bravo Sallusti, ecco cosa vuol dire fare giornalismo indipendente ed equidistante. Questo articolo fa il paio con quello che lei scrisse quando una sguaiata di destra estrema diede del criminale al Presidente del Consiglio. Lo scrisse, vero? O ricordo male?

glasnost

Lun, 18/05/2020 - 16:55

La sinistra è alla disperazione e non sa cosa fare per rimontare la dx. Resta indietro anche nelle previsioni addomesticate di RAI3. Di conseguenza si sfoga con l'odio e la demonizzazione dell' avversario, come ha sempre fatto. Ricordate le BR, le statuine tirate al Berlusca, i comici in TV ed i PM nei tribunali. Povera gente, il loro modo di fare è questo.