Scudisciata a Speranza, il crollo della Dea e Letta: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: le Olimpiadi degli italiani, il canone Rai in bolletta e Simone Biles

Scudisciata a Speranza, il crollo della Dea e Letta: quindi, oggi...

- si discute di green pass e restrizioni, prendendo come spunto l'intervento di Massimo Cacciari e Giorgio Agamben. Scrive l'Huffington Post: "Com’è possibile esprimere preoccupazione per la vita democratica e non per la vita? La vita non viene forse prima della democrazia, non viene forse prima di tutto?". Ce ne ricorderemo la prossima volta che si parla di aborto.

- l'estate inizia a farsi sentire: le notizie sono poche e non molto interessanti. Per fortuna c'è l'Olimpiade a ritirarci su il morale

- Simone Biles scende dall’Olimpo: il crollo della Dea. La confessione dell’atleta americana (“Sento il peso del mondo sulle spalle”) dimostra quando sia difficile restare al top negli sport. Non basta avere talento, fisico, capacità: serve soprattutto la testa. O dopo 4 anni di allenamenti il rischio di un fallimento può rovinare tutto

- mi sorge un dubbio: ma non è che le gufate sull’ottimo medagliere che l’Italia avrebbe raccolto all’Olimpiade stanno portando un po’ sfiga? Per ora solo un oro e 12esimo posto tra le Nazioni. Speriamo sia solo passeggero…

- dal Consiglio di Stato arriva una scudisciata al governo e al ministero di Speranza. In pratica dice: le scelte dell’esecutivo devono essere trasparenti, e vanno mostrati tutti gli atti che hanno portato alla decisioni durante la pandemia. Non so se succederà, ma sarebbe interessante conoscere ogni retroscena di quei primi mesi di coronavirus.

- forse non pagheremo più il canone Rai in bolletta. Anche se, devo essere sincero, non capisco cosa cambi: tanto alla fine va pagato lo stesso, no? La vera rivoluzione sarebbe eliminarlo del tutto, ma pare questione non all'ordine del giorno.

- la fame di vittoria alle Olimpiadi è tale che qualcuno prova a mangiarsi pure l’orecchio dell’avversario. Al villaggio degli atleti deve essere sfuggito qualche dettaglio sullo spirito olimpico.

- Enrico Letta fa appello ai renziani (e ai seguaci di Calenda) in vista del voto alle suppletive di Siena. Intanto ha detto che se perde ne “trarrà le conseguenze”. Basta che su questo non fa come quell’altro che diceva di voler lasciare la politica e poi… chi era?

- L’atleta medaglia d’oro nel Triathlon, Kristian Blummenfelt, arriva al traguardo con le mutande bene in vista a causa di un body bianco appena uscito dall'acqua. Oltre al primo posto ha vinto anche il premio mister maglietta bagnata.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti