Se la bimba è povera nessuno vuole aiutarla: il video choc

Un filmato dell'Unicef mostra una verità tanto palese quanto scomoda: la stessa bimba che tutti evitano se vestita poveramente, riceve un sacco di attenzione se appare ricca

Una bimba di sei anni si aggira sperduta sul marciapiede. Stretta in un cappottino elegante, le scarpe abbinate, il viso pulito. I passanti si fermano inteneriti, la aiutano, le domandano se ci sia qualcosa che non va.

Se però alla stessa bambina viene messa in faccia un po' di polvere nera e le vengono fatti indossare dei vestiti trasandati, nessuno si ferma. Viene ignorata, evitata, allontanata. In un ristorante viene scacciata da quegli stessi clienti che la avevano coccolata e vezzeggiata quando era entrata nel locale con i vestiti eleganti.

La storia di Anano - così si chiama la piccola - è stata raccontata in un video dell'Unicef a favore dei bambini del terzo mondo, con uno slogan assai eloquente: #FightUnfair.

Troppi bambini e bambine, spiegano dall'Unicef, sono lasciati a se stessi. Abbandonati a causa dei pregiudizi che troppo spesso ci spingono ad ignorare la povertà del prossimo e ci chiudono nell'egoismo e nell'indifferenza.

Eppure basterebbe poco - una presa di coscienza ancora prima che una donazione - per provare a cambiare il futuro di molti bimbi come Anano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Aegnor

Mer, 29/06/2016 - 13:46

Altro squallido spot pro immigrazione clandestina,si sono ben guardati dall'invertire le parti,bimba scura di pelle e ben vestita e bimba bianca di pelle e trasandata

ziobeppe1951

Mer, 29/06/2016 - 14:04

Tempo fa vidi una zingarella elegante, ben vestita che parlava al telefonino, aveva una grossa busta in mano, giunta davanti al supermercato, si tolse il candido piumino per indossare un brutto e vecchio maglione e la grossa busta serviva appunto per nascondere il tutto

agosvac

Mer, 29/06/2016 - 14:06

Queste situazioni incresciose sono all'ordine del giorno. Ma le vogliono gli Stati e le organizzazioni che impediscono le adozioni mettendo i bastoni tra le ruote di chi vorrebbe adottare. Io, ormai, sono troppo anziano per sia pure pensare di adottare un bambino. Quand'ero più giovane lo avrei fatto senza neanche pensarci. Ma ero single e lo Stato proibisce ad un single di adottare un bambino. Ora, lo stesso Stato, consente l'adozione a due single, perché una coppia omosessuale non è altro che l'unione di due single!!! Alleluia!!! Per quanto riguarda l'Unicef, non darò MAI una sola lira, pardon, un solo euro, ad un'organizzazione, che dovrebbe essere supportata dall'Onu , perché del mio euro solo il 10% andrebbe ai bimbi in difficoltà, il resto servirebbe alla sopravvivenza dell'organizzazione.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Mer, 29/06/2016 - 14:50

ma la seconda bambina (quella vestita male) non se ne puo' tornare a CASA SUA invece di disturbare la gente che mangia e cercare di rubargli le borse? PS la prima bambina alla fine come sta? Spero l'abbiano aiutata a ritrovare i genitori (MAMMA e PAPA' beninteso... qualora si scoprisse che i genitori sono gay, siamo pronti ad adottarla io e mio marito). Non fateci stare in pensiero.

Ritratto di MLF

MLF

Mer, 29/06/2016 - 16:21

Ma che discorsi del cavolo. Ma ovvio che se e'/appare come una zingara la evitano tutti come la peste! Si sa bene che i Rom usano i bambini per furti e borseggi! Ma andiamo, un po' di logica unicef del menga!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 29/06/2016 - 16:26

I bambini vanno aiutati a prescindere e non esistono distinguo. Anche se una bambina è "costretta" a mettersi la divisa da zingara l'elemosina va data perchè, se non porta a casa nulla, viene massacrata di botte. Sono gli adulti in forze e parassiti che dovrebbero essere forniti di vanga o kalasnikow e rispediti ai loro paesielli per difenderli e/o scavare pozzi.

mauro.m

Mer, 29/06/2016 - 16:34

Purtroppo siamo abituati a vedere bambini (specialmente rom) addestrati a delinquere, con i genitori che li sorvegliano da lontano. Quante probabilità ci sono che non si tratti di un inganno? Dopo essere stato per anni sostenitore dell'Unicef ho cambiato idea una volta scoperta la straordinaria inefficienza dell'organizzazione (è vero che spende soprattutto per automantenersi) nonché la sua posizione abortista.

clz200

Mer, 29/06/2016 - 17:47

Ricomincerò a donare soldi alle associazioni quando queste pubblicheranno il bilancio, l'organico, gli stipendi dell'organico, lo stato patrimoniale e la percentuale del denaro che destinano allo scopo dell'associazione

Ritratto di Zohan

Zohan

Mer, 29/06/2016 - 18:37

Venite un po' a veder gli uffici dell'UNICEF a Ginevra e vi sentirete immediatamente delle formichine... Con un metro quadro della vetrata dell'edificio si sfama il CIAD per un anno intero. .... o si comperano gommoni nuovi per tutti per la tratta Sabratah - appena fuori dalla spiaggia dove poi gli idioti della Guardia Costiera italiana e NON, li recupera

Ritratto di Zohan

Zohan

Mer, 29/06/2016 - 18:39

Sempreforzasilvio# : GRANDE!!! Commento caustico e profondo, bellissimo e mi ci unisco anche io a crescere la piccola vestita bene,,, con mia moglie FEMMINA naturalmente

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 29/06/2016 - 18:45

Onestamente di tutto questo buonismo non se ne può più.

Giunone

Mer, 29/06/2016 - 19:34

Completamente d'accordo con MLF, UNICEF che riapra gli occhi... la gente evita perché i capi banda sfruttatori senza scrupoli di solito sono a stretta distanza del bambino/bambina a loro servizio pronti a rapinare, borseggiare, ingannare, e quanto altro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 29/06/2016 - 19:49

eeeee quanto hanno speso quelli dell'Unicef per montare tutto questo? E' così che spendono i soldi offerti? Io li denuncerei e gli farei causa se fossi un avvocato. I soldi li devono destinare per opere di bene, non per fare queste pagliacciate. Io farei altrettanto, con un'altra bambina e vorrei vedere loro se si comportano diversamente da quelli che hanno filmato.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Gio, 30/06/2016 - 15:37

@do-ut-des , credo di aver letto da qualche parte che questo video buonista e' costato 220 milioni di dollari, ma secondo me hanno sprecato molti piu' soldi. Considera solo gli effetti speciali nella parte dove la bambina va nello spazio con l'astronave guidata da Sean Connery e Tom Cruise, senza contare le migliaia di comparse nella scena dell'attacco degli zombie nel ristorante. Il tutto codiretto da Steven Spielberg e Christopher Nolan.