Se l'etilometro è sporco la multa non va pagata

La sentenza di un giudice trevigiano assolve un automobilista risultato positivo all'alcoltest eseguito con un etilometro che non era stato lavato

Se l'etilometro è sporco la multa non va pagata

Quando vi fermano per un controllo dell'alcoltest, mentre pagate la multa fate ben attenzione. Perché se il tubo dell'etilometro dovesse essere un po' troppo sporco, la multa potrebbe venire annullata.

Da oggi infatti esiste un precedente in questo senso, stabilito da una sentenza con cui il giudice trevigiano Leonardo Bianco ha assolto un automobilista quarantacinquenne condannato al pagamento di oltre 4mila euro dopo aver "fallito" l'alcoltest durante un controllo avvenuto nel giugno 2012.

All'epoca il risultato dell'esame non lasciò dubbi: l'automobilista aveva un tasso alcolemico di tre volte superiore alla media. L'uomo però sapeva di non aver bevuto ma solo di aver assunto un colluttorio: così ha deciso di opporsi al decreto penale di condanna, racconta il Gazzettino.

Dopo le perizie del caso, però, è emerso che l'etilometro non era stato sottoposto alle procedure di lavaggio previste dalla normativa europee e che i risultati del test avrebbero quindi potuto essere "inquinati" dagli usi precedenti. L'automobilista è stato assolto con formula piena: ora però resta da vedere in quanti tenteranno di seguire il suo esempio e contestare le sanzioni elevate grazie all'alcoltest.

Commenti