Youtuber a Firenze smaschera truffa a turisti: malmenato dagli abusivi

Il blogger norvegese Harald Baldr smaschera i truffatori nordafricani e viene aggredito; il video viene pubblicato su web e fa più di 300 mila click

Il blogger norvegese Harald Baldr mette a nudo la “truffa delle stampe ad olio”, in pieno centro a Firenze e viene aggredito dai tre nordafricani all’opera. La scena è interamente ripresa in un filmato che il blogger ha poi pubblicato sul proprio canale YouTube e che in meno di 24 ore ha raggiunto più di 300 mila utenti.

Il “giochetto” è semplice, i truffatori stendono in mezzo alla strada dei dipinti facendo finta di venderli e aspettando che qualche turista distratto ci calpesti sopra per poi chiedere un risarcimento. In questo caso l'episodio è avvenuto in via Calzaiuoli, in pieno centro, a due passi dal Duomo.

Come riportato dal quotidiano "La Nazione", Baldr era a Firenze nell'ambito di un suo tour italiano. Stava raccontando la città quando si è imbattuto in un turista che era stato appena raggirato. Ha quindi acceso la telecamera e filmato gli ambulanti. Che si sono infastiditi e lo hanno aggredito fisicamente per ben due volte, la seconda delle quali ripresa in video.

Dopo aver registrato la scena, Baldr si è recato in piazza Duomo per segnalare il tutto a una pattuglia della Polizia di Stato. I due agenti, seduti all’interno dell’auto, sono apparsi da subito in difficoltà con la lingua inglese e hanno consigliato a Baldr di fare denuncia. Numerosi sono i commenti critici nei confronti degli agenti espressi dagli utenti, italiani e stranieri, sotto il video sul canale YouTube.

Il punto però è un altro: se anche gli agenti si fossero mossi per individuare i truffatori nordafricani, cosa sarebbe successo? I tre soggetti sarebbero finiti dietro le sbarre? Difficile crederlo. L’aspetto ancor più assurdo però riguarda il fatto che questi individui sono liberi di mettere in atto una truffa talmente palese, in mezzo alla strada, indisturbati, in pieno centro di Firenze, davanti agli occhi di tutti.

Un’immagine oscena per la città, come dichiarato a "La Nazione" dal presidente della Confcommercio Firenze, Aldo Cursano: “E’ assurdo quanto successo e a rimetterci è l’immagine di Firenze nel mondo. Non si può più aspettare, bisogna intervenire prima che le conseguenze siano disastrose”.

Questo caso, seppur in atto da tempo, è pubblicamente emerso soltanto grazie all’iniziativa e al coraggio del blogger norvegese, ma casi analoghi vengono segnalati in numerose città italiane e tutto a discapito del turismo nel Bel Paese.

Commenti

Teobaldo

Lun, 26/08/2019 - 23:50

Si faccia ricevere da Nardella, da Giani, da Sara Funaro (che per inciso è davvero una bellocciona da urlo) da Giorgetti...insomma qualcuno/a lo riceverà...

Teobaldo

Lun, 26/08/2019 - 23:57

l'amministrazione comunale di Firenze è composta da quei soggetti che hanno impedito a McDonald (quello dei fast-food) di aprire un punto vendita in piazza del Duomo in quanto non era in sintonia con i monumenti ecc. e poi tollera questi figuri che ci costringono a fare gli slalom fra le loro porcherie stese a terra...braaaaaviiiii

cgf

Mar, 27/08/2019 - 02:49

cosa ci volete fare? anche loro debbono mangiare, vengono qui e dobbiamo accoglierli perché altrimenti come fanno i kompagnucci col Rolex a presentarsi nei salotti, è così fastidioso sentirsi dire che gli italiani...

ammazzaodori

Mar, 27/08/2019 - 06:10

Questi sono delinquenti da espellere di corsa !!!!!

QuasarX

Mar, 27/08/2019 - 07:34

e neanche' si vergognano a chiedere piu' "risorse" almeno vergognarsi ma neanche' quello perche' il problema dell'italia e' abrogare il decreto sicurezza

obiettore

Mar, 27/08/2019 - 08:57

A Trieste "operava" da anni, con la sua mercanzia, fuori dall' ingresso dell' agenzia delle entrate. C' è voluto l' intervento del vicesindaco con 2 sostanziose multe. Criticato dai soliti, ovviamente.

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 27/08/2019 - 08:58

Inutile commentare. Siamo in balia di un sistema che ignora e/o tollera le malefatte, ma tartassa gli onesti.

Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 27/08/2019 - 09:43

Agenti di polizia in servizio nel centro di Firenze non capiscono una parola d'inglese... vabbe', la "bona squola" italiana è quella che è, ma che gli agenti, invece di fare servizio e presidiare il centro, se ne stiano comodamnente seduti in auto, giocando con il telefonino...

Minimalista

Mar, 27/08/2019 - 10:13

Firenze é una città meravigliosa, ma invasa da questa feccia che ti vende schifezze (tipo il Colosseo). Nessuno glielo impedisce, i due poliziotti pelandroni sono l'immagine di questo Paese allo sbando. Gli italiani poi, protestano ma vanno a comprare le schifezze dai "amrocchini", vedi le protezioni per i telefoni ecc. Perché costano poco. E' la cultura della furbizia che prevale in Italia. Se ogni giorno centinaia di italiani sporgessero denuncia, magari le cose cambierebbero. Ecco perché torno il meno possibile in Italia.

Minimalista

Mar, 27/08/2019 - 10:24

Vi consiglio di vedere il video. La "reazione" dei poliziotti, impegnati a smanettare sullo smartphone, é l'immagine di questo Paese disastrato. Spero che la Germania e la Francia ci invadano.

amicomuffo

Mar, 27/08/2019 - 11:07

io sono stato a Firenze e Roma come turista. Bellissime città...ma non ci metterò più piede in vita mia, qualora tale situazione non migliori! Idem per Milano....toccata e fuga quando vado in stazione centrale ( ed anche di corsa!)

umberto1964

Mar, 27/08/2019 - 11:08

Fotografia dell italia , volutamente in minuscolo, abusivi e truffatori liberi di fare i propri comodi , forze dell' ordine che sprizzano voglia di lavorare da tutti i pori , senza considerare che in una città turistica come Firenze non ci starebbe male parlare un minimo di inglese. CI credo che poi quando devono arrestare qualcuno devono essere 5 o 6 e almeno un paio finiscono in ospedale . Chiaramente il sindaco Nardella vuole una città più accogliente e antifascista

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/08/2019 - 11:46

state sereni,mò i pdioti,denunceranno il blogger Norvegese per aver intralciato l'onesto lavoro di probabili clandestini che dovranno pagare la pensione!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 27/08/2019 - 18:18

Come si chiama il sindaco, Frittella, ha niente da dire al riguardo? Aveva ragione Oriana a lamentare il degrado quando un'orda di somali aveva piantato le tende in piazza duomo e scambiando i marmi del campanile di Giotto per un vespasiano. Oggi sembra che la situazione sia alquanto peggiorata. Nel video i poliziotti non fanno una bella figura, a parte la lingua, ma almeno un po' di educazione: avrebbero fatto bella figura a scendere dall'auto e interloquire con il turista in modo più civile, non mostrando la peggiore indolenza. Nella Firenze dei Medici...

ennio78

Mar, 27/08/2019 - 18:58

Il poliziotto sara' ora in macchina a guardare il suo video su Youtube.. magari mette pure un "like". Questo video cmq descrive benissimo l'Italia di oggi. Che pena.