Spostamenti tra Regioni in base al livello di rischio contagio

Dal 3 giugno permessi gli spostamenti tra regioni. Ma l'apertura potrebbe non essere totale. 21 criteri stabiliscono il rischio contagio

Dal 3 giugno l'Italia riapre e ci si potrà spostare anche tra regioni diverse, secondo quanto previsto dall'ultimo Dpcm. Ma l'apertura potrebbe non essere totale.

La data chiave è il 29 maggio, venerdì prossimo, quando arriverà il report settimanale sul monitoraggio regionale, che fornirà tutti i dati sulla diffusione dei contagi nei singoli territori. Sarà compito del governo analizzare i dati, per decidere se gli spostamenti interregionali potranno essere validi per tutte le zone o se dovranno essere imposte delle limitazioni, che potrebbero riguardare anche solo singole città o paesi. La possibilità di spostamento "dipenderà dalla condizione di una Regione", aveva precisato il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia: "Se una Regione è ad alto rischio, di sicuro i cittadini non potranno permettersi di andare in altre regioni".

Le eventuali limitazioni verranno quindi decise sulla base del rischio contagio di ogni regione, che viene stabilito tenendo conto dei 21 criteri su cui ci si deve basare per il monitoraggio voluto dal Ministero della Salute. L'ultimo decreto prevede che le regioni monitorino "con cadenza giornaliera l'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e, in relazione a tale andamento, le condizioni di adeguatezza del sistema sanitario regionale", dati che devono essere poi trasmessi al "Ministero della Salute, all'Istituto superiore di sanità e al comitato tecnico-scientifico di cui all'ordinanza del Capo del dipartimento della protezione civile". Ogni territorio deve comunicare settimanalmente i dati, composti da una serie di parametri: dal numero di tamponi effettuati, alla situazione del sistema sanitario (con un occhio, in particolare, ai posti letto in terapia intensiva), fino agli eventuali nuovi focolai. In particolare, ogni regione deve rendere noto l'R(t), cioè l'indicatore di contagiosità, che mostra la trasmissibilità della malattia nelle condizioni attuali. Mettendo insieme tutte queste informazioni, si arriva a definire il livello di rischio, che può essere basso, moderato o alto. E, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, gli spostamenti saranno consentiti, senza alcuna limitazione, solamente tra regioni con lo stesso livello di rischio.

Secondo quanto riferito da Boccia, basandosi sui dati della scorsa settimana, "le Regioni italiane sono tutte a basso rischio", tranne Molise, Umbria e Lombardia. Se il governo dovesse decidere oggi, quindi, questi tre territori rimarrebbero esclusi dall'apertura degli spostamenti. Secondo l'ultimo report, infatti, in Molise si è passati dal livello di rischio basso a qullo moderato con un R(t) pari a 0,34 (che non fa ancora scattare l'allarme rosso dato che l'indice di partenza era basso), mentre in Umbria la curva è salita fino a un indice di 1.23, superando la soglia che garantisce il controllo dell'epidemia. La situazione è da tenere sotto controllo in Lombardia (Rt 0,62) e in particolare a Milano e provincia, dove l'indice ha intrapreso una lenta risalita, arrivando a 0,86, secondo gli ultimi dati. Le altre regioni, invece, sono a basso rischio, da Basilicata e Calabria, che registrano un R(t) di 0,27 e di 0,34, fino a Liguria, Toscana ed Emilia Romagna (rispettivamente 0,48, 0.39 e 0,6).

In ogni caso, per decidere sulle aperture bisognerà aspettare il report della prossima settimana. Il provvedimento, però, non sarà definitivo e verrà valutato in base al rischio settimanale dei vari territori.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

polonio210

Ven, 22/05/2020 - 11:56

Continuando di questo passo,con questo lavaggio del cervello e questo stato di polizia,molto simile a quello della Corea del Nord,finirà che organizzeremo charter per andare in vacanza a Chernobyl,luogo certamente più adatto,a single e famiglie,per trascorrere una bellissima vacanza nella più totale tranquillità e rilassatezza.

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Ven, 22/05/2020 - 11:57

Ma che cavolo dite? L'Umbria è a rischio? Ma siete matti?

ilguastafeste

Ven, 22/05/2020 - 12:08

@polonio210 puoi sempre optare per la collina o le alpi, in italia abbiamo tutto, non c'è solo il mare. Se vuoi andare all'estero prenota per un mese perchè 15 giorni li farai in quarantena, bella vacanza.

Jon

Ven, 22/05/2020 - 12:17

RIFERITO DA BOCCIA E TRASCRITTO DA BERNASCONI::! La DOSE di FAKE GIORNALIERE spacciate per mantenere il Virus in Vita in attesa del Famoso VACCINO che non esiste, ne oggi ne mai..!! Nessun Report Professori come ZANGRILLO vero??

Malacappa

Ven, 22/05/2020 - 12:41

Dal 3 giugno ci lasceranno andare in altre regioni ohhhhhhh grazie grazie ma come sono buoni

glasnost

Ven, 22/05/2020 - 12:43

Ma secondo voi l'Umbria che ha pochissimi contagiati per quale motivo è inserita tra i territori a rischio? Solo perché non è amministrata dalla sinistra o c'è qualche altro motivo?

snips

Ven, 22/05/2020 - 13:01

Gentile sigg.ra Bernasconi rilevo dall'articolo(ultime 8 righe) la Romagna Rt 0,6 può circolare. la Lombardia Rt 0,62 non puoò circolare. Mi spiega perchè un delta di 0,02 fà la differenza.Grazie! Io non glielo dico...però,ed insieme a me altri lettori,penso ai colori dell'arcobaleno ...sà il rosso è molto lontano dal blù,viola nero,etc.o sbaglio?

bernardo47

Ven, 22/05/2020 - 13:04

allarghino il distanziamento sociale. Quello del 18 maggio, e' insufficiente e avremo sorprese molto negative....

Curro

Ven, 22/05/2020 - 14:32

Ho prenotato un elicottero A109 per il secondo weekend di giugno a Todi. Fortunatamente siamo in 2 altrimenti avrei dovuto prenotare un AW101...

lolafalana

Ven, 22/05/2020 - 14:53

Guarda caso l'articolo non cita nemmeno Veneto e Friùli...

releone13

Ven, 22/05/2020 - 15:55

Stanno già mettendo le mani avanti..... Settimana prossima diranno che dalla Lombardia non si può uscire... Per due settimane.. Poi a fine giugno... Poi metà luglio.... Poi fine luglio... Poi agosto... Settembre tutto ok.... Questi non riescono a decidere neemmeno che mutande mettersi alla mattina figurarsi decidere qualcosa di serio...... Mai più vacanze in Italia!!!

AmilcareTafazzi

Ven, 22/05/2020 - 16:17

Lodigiano siamo a zero e san Rocco al Porto dista 235 metri dal centro di Piacenza

Anonimo51

Ven, 22/05/2020 - 16:19

Ma siamo proprio sicuri che il 3 Maggio 2020 sia finita la dittatura di questo governo che ci impedisce di recarci in altre regioni e lo stato di polizia che ci controllano? Personalmente non ci credo, perché se fosse diversamente questo governo avrebbe finito il suo mandato basato sulla totale incompetenza.

ruggerobarretti

Ven, 22/05/2020 - 16:21

bernardo47: alla fine te lo devo proprio dire: di negativo ci sono le persone come te, scusa tanto ma non se ne puo' piu'. Tienitele per te queste stupide considerazioni che gia' bastano quelle (false) propagandate dal grande fratello quotidianamente da piu' di due mesi. A chi si domanda, giustamente, circa l'Umbria, da Umbro faccio presente che sono dati truffaldini, ora corretti in 0,55. Ma anche quest'ultimo dato e' semplicemente ridicolo. Sono idiozie, quale e' il rischio reale nella mia regione l'ho scritto in altro post e lo riporto anche ora: ad oggi su 880.000 abitanti ci sono 71 positivi di cui n.19 ricoverati dei quali 2 in terapia intensiva. Ecco la gravita' della situazione. p.s. vari medici certificano di aver trattato strane ed anomale polmoniti gia' nel mese di ottobre.

Papilla47

Ven, 22/05/2020 - 16:25

Si fanno sempre più vicine le vacanze finalmente all'estero.

Ritratto di ilgrandeblek

ilgrandeblek

Ven, 22/05/2020 - 16:35

Chiedo lumi a Lor Signori di questa chat. Abito a Latina ed ho la figlia che vive e lavora a Bolzano. Da 3 mesi non la vedo. Se aprono le Regioni potrei andarla a trovare?...badando bene che prendendo l'Autostrada A1 a Roma direzione Milano devo attraversare un pezzo situato in Umbria, poi uscendo a Modena Nord per prendere l'A22 del Brennenero dovro' attraversare un pezzo di Lombardia (Provincia di Mantova)...POTRO'???? Boh.. Qualcuno più inteligente di me mi saprebbe dare una risposta?...Grazie

elpaso21

Ven, 22/05/2020 - 16:48

Io ho prenotato un aereo privato per andare in Sardegna.

elpaso21

Ven, 22/05/2020 - 16:50

L'Umbria sarebbe peggio della Lombardia?? ma da dove li tirate fuori 'sti dati.

baio57

Ven, 22/05/2020 - 16:58

@ ilgrandeblek Secondo me l'unico che ti può rispondere è il Prof. Occultis.

baio57

Ven, 22/05/2020 - 17:21

@ Ruggerobarretti ,non sprecare tempo col possessore di terza narice, anche se gli spieghi che sono più a rischio con lo 0,6% le province di Bergamo e Brescia che contano TRE VOLTE gli abitanti dell'Umbria,su una superficie analoga,non c'arriva comunque.

trasparente

Ven, 22/05/2020 - 17:56

In Cina è finita da un pezzo la pandemia, qui invece si allunga a piacere per mesi e mesi. Fatela finita.

barbarablu

Ven, 22/05/2020 - 17:58

lombardia passa da rischio mediocre a basso ... e ora come la mettiamo? che scegliamo le regini che vogliamo noi! chiaramente ci ricorderemo chi ci ha aiutato e chi insultato!

ilrompiballe

Ven, 22/05/2020 - 18:06

Ma dove volete andare? Ci hanno talmente terrorizzati che persino per i viali dei giardini se incrociamo qualcuno "facciamo gli scongiuri" (si fa per dire). Con che faccia, io lombardo, potrò andare in Calabria come al solito, senza temere di essere un "untore"? E poi, siete sicuri di essere sani? e di non essere "asintomatici"? Giuro che in ottant'anni non ho mai visto una robaccia del genere, anche se di epidemie come questa ne ho viste.

barbarablu

Ven, 22/05/2020 - 18:09

lombardia 293 positivi su 19.028 tamponi...aspettando i reagenti da Arcuri....

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 22/05/2020 - 18:37

Ho capito,i lombardi si scordino di andare in Piemonte e viceversa. Sono le due regioni messe peggio. ETTEPAREVA.

ilrompiballe

Ven, 22/05/2020 - 19:13

Per "robaccia" non intendo il virus, ma il modo in cui si è voluto porvi rimedio, isolandoci, colpevolizzandoci e rendendoci individui asociali.

piurag

Ven, 22/05/2020 - 19:20

dopo aver toccato il fondo stiamo scavando: come si fa a consentire gli spostameti in base all'indice di contagio RT, quando da questo indice ridicolo risulta che oggi la Regione peggiore è la Valle D'Aosta che è quella che ha meno contagiati in Italia. Anche un neonato capisce che qualcosa non va, invece gli espertoni no.