Spot choc per il turismo in Calabria: "Venite in vacanza nella Locride, al Nord ci si ammala"

Promozione aggressiva per il turismo in Calabria da parte dei comuni della Locride, che puntano il dito contro il Nord Italia "infetto" ed elogiano il turismo sicuro della Riviera dei Gelsomini

Dicevano che dopo la pandemia saremmo stati migliori e in effetti i segnali a marzo erano positivi da quel punto di vista. Nelle prime battute del lockdown, infatti, l'Italia aveva ritrovato, o forse trovato, un forte sentimento di unità nazionale. L'inno nazionale risuonava dai balconi, alle 18 le città erano pervase dalla musica e ci si sentiva tutti un po' più italiani, c'era solidarietà. Eppure, in sottofondo già si percepiva che forse tutto quello sarebbe stata solo una brevissima illusione. Il Covid ha rinvigorito l'annosa questione del nord contro il sud, stavolta a parti invertite. Il meridione, forte di una minore incidenza del virus sul suo territorio, ha scatenato quel sentimento di rivalsa nei confronti del settentrione, piegato sulle ginocchia da uno tsunami devastante. In origine è stata la proposta di non riaprire le regioni, per evitare che gli italiani del nord, considerati gli "untori" del Paese, diffondessero il virus anche al sud. Ora la guerrilla si è spostata sul piano turistico, come dimostra lo spot dei Comuni della Locride, in Calabria.

Questo fazzoletto di Calabria cerca di vendersi, di risultare attraente agli occhi dei turisti e per farlo non punta solamente sulle sue (tante e oggettive) bellezze ma in qualche modo cerca di colpire l'immagine di altre località italiane. Secondo lo spot, che sarà in rotazione sulle tv locali e sui social network, andare in vacanza nelle località del Nord potrebbe essere pericoloso. "Politiche ambientali sanitarie e suicide orientate al business hanno distrutto la sanità e consentito all'inquinamento di esplodere e causato migliaia di morti", questo è il claim della campagna promossa dall'Associazione dei Comuni della Locride. L'intero spot è un continuo rimando alla grave situazione epidemiologica vissuta nelle regioni del nord: "In Calabria il distanziamento sociale si pratica da 3000 anni. Una forma di civiltà e di rispetto che ha preservato queste terre da un contagio di massa come avvenuto altrove".

Lo spot è mirato alla promozione della Riviera dei Gelsomini, un tratto costiero di innegabile bellezza poco conosciuto, che si snoda sul versante ionico della Calabria. Basterebbero le immagini di queste località paradisiache per far desiderare di trascorrere del tempo in quei luoghi da cartolina. Eppure, lo spot esordisce con le immagini delle spiagge del Nord Italia, da Jesolo a Rapallo, "dove il distanziamento sociale è una chimera". Queste le parole del sottotesto, che sembrano voler screditare il resto del Paese.

L'intento di celebrare le bellezze della Calabria e la rinomata accoglienza del Sud Italia è chiaro, volerlo fare puntando sulla sicurezza anche, ed è comprensibile in un momento storico come questo. Farlo puntando il dito contro il resto del Paese lo è meno. Da Nord a Sud, l'Italia sta cercando di risollevarsi, gli imprenditori provano a recuperare una stagione turistica parzialmente (si spera) compromessa. Questo sarebbe il momento di unirsi, non di dividersi e di innescare lotte intestine. Eppure, quando solo pochi giorni fa una compagnia aerea aveva maldestramente cercato di promuovere la Calabria facendo leva su una presunta cultura mafiosa e su un territorio bellissimo ma inospitale a causa dei terremoti, lo sdegno era stato unanime.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 30/06/2020 - 15:32

QUESTA è LA LEGA CHE GOVERN LA CALABRIA

obiettore

Mar, 30/06/2020 - 15:32

Vero. Il Nord è pericoloso...Dai magistrati agli avvocati, dagli insegnanti al corpo bidellare, dai ristoratori ai costruttori ...tre quart, almeno, del sud. Controllare gli uffici anagrafici. Adesso pure i cinesi.

cgf

Mar, 30/06/2020 - 15:48

Veramente la settimana scorsa sarei venuto volentieri in Calabria, ma dopo aver sentito del migrante sbarcato a Crotone positivo al coronavirus, ho pensato a quei tanti che non vengono trovati ed ho preferito restare al nord.

Jon

Mar, 30/06/2020 - 15:57

Se non lo dicono loro dove il virus non e' giunto e li hanno fatti chiudere egualmente..solo perche' il governo e' Lega..!! Al nord hanno inquinamento, 5G e Vaccini, per cui hanno avuto la PEGGIORE Pandemia Mondiale..! Ci sara' un motivo..!!

Popi46

Mar, 30/06/2020 - 16:06

Esempio eclatante di un’Italia unita..... sullo spartito dei tromboni patriottici.... A quando un’Italia federata? Come USA e Svizzera, perché non?

GINO_59

Mar, 30/06/2020 - 16:32

Quando a tutte le Regioni sarà garantita pari autonomia?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 30/06/2020 - 16:33

CHE SCHIFO!! E LO DICO DA UOMO DEL SUD!! CHE VERGOGNA!! SPERO TANTO CHE NON SIA VERO! MA UNA FAKE NEW!

cir

Mar, 30/06/2020 - 16:33

ma chi ha il coraggio di dargli torto?

fj

Mar, 30/06/2020 - 16:39

Non si attirano clienti parlando male degli altri ma parlando bene di se stessi.Parlare male alla lunga non paga e poi è vergognoso. Lo fanno già molti politici che anziché parlare bene dei propri programmi screditano quelli degli altri. Lo fanno i centri sociali che anziché proporre buone idee sociali, aspettano che qualcuno faccia un convegno o comizio per fare una contromanifestazione.

jaguar

Mar, 30/06/2020 - 16:44

Forse i comuni della Locride sono meno esposti del Nord Italia al covid, però ce un virus peggiore che imperversa da quelle parti, il suo nome comincia con la lettera n.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 30/06/2020 - 16:44

@Jon- Ignorante sesquipedale! Ma lo sai cosa è il 5G? Ti sei dimenticato le scie chimiche! Li si ammalano? Poi vengono al nord a curarsi!

ulio1974

Mar, 30/06/2020 - 16:50

ecco un'altra regione che non visiterò.

ulio1974

Mar, 30/06/2020 - 17:12

jaguar 16:44: hai ragione. ed è un virus che se ti colpisce ti provoca una morte fulminante, istantanea. meglio rinfrescarsi nelle acque del lago d'Orta, la società è più sicura.

Fjr

Mar, 30/06/2020 - 17:12

Ulio ,finite le ferie e spariti i soldi non restano molti posti dove andare e fare questi video è davvero da genialoidi,contenti loro,qualcuno sono sicuro dirà che in fondo al nord abbiamo tutto quello che serve mare lago e montagna,ok il mare non sarà come il loro,vorrà dire che ce lo faremo bastare,quello che manca come al solito è un popolo campanilista quanto basta e meno provincialotto e forse c’è la possibilità che qualcosa si possa salvare ma la vedo dura

giancristi

Mar, 30/06/2020 - 17:12

Di cattivo gusto citare esplicitamente le regioni del Nord. Depurato da questo errore, lo spot sarebbe più efficace. Vantare la propria bellezza è più che lecito.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 30/06/2020 - 17:42

al sud invece si vive benissimo con reddito di cittadinanza.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 30/06/2020 - 17:44

Allora,messa così, è la volta che non ci vado. E poi con tutti gli sbarchi di nuove risorse,infette o meno,ma chi c'ha voglia?

ilrompiballe

Mar, 30/06/2020 - 17:49

Forse un corso, anche accelerato. di marketing avrebbe evitato a questi signori questa figura di ...specie considerando che la maggior parte dei possibili clienti viene dalle regioni del nord ( parlo per esperienza). Per la vecchia amicizia che mi lega al gestore di un sito calabrese, non disdico la prenotazione: certo la cosa non mi garba, comunque.

ziobeppe1951

Mar, 30/06/2020 - 17:56

CIR... in effetti, io mi sono trasferito al sud....del Portogallo

Giorgio5819

Mar, 30/06/2020 - 17:59

Nemmeno gratis...

cgf

Mar, 30/06/2020 - 18:43

@fj Mar, 30/06/2020 - 16:39 Infatti non si brilla spegnendo la luce altrui… ma i PiDioti lo fanno sempre, vuoi mai che…

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 30/06/2020 - 18:44

Chi ha scelto il pubblicitario? Fa quasi il paio con quelle di JetAir ... va bene stupire ma un po’ più di creatività e meno rozzezza no?

Enne58

Mar, 30/06/2020 - 18:48

Alcuni anni fa mi hanno rubato la macchina e poi chiesto riscatto per riaverla. Non ho pagato non so che fine ha fatto l'auto, ma sicuramente mai più calabria

sparviero51

Mar, 30/06/2020 - 19:03

QUESTA È LA PURA VERITÀ SULLO STATO DI SALUTE DELLA SEDICENTE “REPUBBLICA ITALIANA “ BISTRATTATA OGNI GIORNO DAI RETORICI E STUCCHEVOLI APPELLI DI MATTARELLA È SODALI . SIAMO DI NUOVO AL 1859 !!!

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mar, 30/06/2020 - 19:04

Mah. Continua il gioco di qualcuno di metterci gli uni contro gli altri. Cerchiamo di non cascarci, questi sono solo degli utili idioti venduti che fanno quello che gli viene detto. Fra la gente, a parte gli sfottó campanilistici che ci piacciono tanto, non dobbiamo andare piú in lá di tanto a mio parere. Anzi, essere uniti contro i veri nemici (giusto al di lá delle alpi ne contiamo almeno 4/5)

Gianca59

Mar, 30/06/2020 - 19:12

Tra De Luca, la Sardegna, e adesso pure la Calabria, ti fanno passare la voglia di andare in vacanza in quei posti. Complimenti, perché il messaggio viene recepito anche da stranieri che iniziano a sospettare che non è aria pr loro l' Italia, anche in quei posti che si considerano incontaminati.....Io vorrei sapere se la pensano così i gestori di spiagge, hotel, camping, affittuari di case, ristoratori, pizzaioli, baristi, noleggiatori, negozianti , etc, insomma tutti quelli che vengono impattati dal turismo.