La svolta politica che il Paese aspettava

La politica è fatta di svolte e controsvolte e capitano pure inversioni a U. È presto quindi per trarre conclusioni e fare previsioni, ma certo quello che è accaduto ieri è una svolta.

La politica è fatta di svolte e controsvolte e capitano pure inversioni a U. È presto quindi per trarre conclusioni e fare previsioni, ma certo quello che è accaduto ieri è una svolta. Dopo anni di scontri e incomprensioni, maggioranza e opposizione hanno convintamente votato insieme la legge sullo scostamento di bilancio, che è molto importante perché unisce scelte di finanza pubblica e di linea politica. In pratica, quanto debito in più fare rispetto al previsto e dove allocare le risorse.

A questa inedita «unità nazionale» si è arrivati certamente su pressione del presidente Mattarella, stufo di inconcludenti liti politiche, ma il merito di aver ideato e portato a termine l'operazione è di Silvio Berlusconi e di un'azione preparatoria di Forza Italia, cosa riconosciuta ieri pubblicamente sia da Conte sia dai leader della sua coalizione. Il Cavaliere è infatti riuscito in un'impresa sulla carta impossibile: convincere i partiti di maggioranza ad accettare le proposte economiche del centrodestra, fino a ieri ignorate (tregua fiscale e consistenti aiuti ai lavoratori autonomi e alle partite Iva), e contemporaneamente convincere sia Matteo Salvini sia Giorgia Meloni a votare su questo a favore dell'arcinemico governo Conte.

Fino all'ultimo si è temuto che l'operazione saltasse, vuoi per l'imbarazzo di Conte a riconoscere un ruolo politico alle opposizioni, vuoi per le paure di Lega e Fratelli d'Italia di passare come quelli che inciuciano con Pd e Cinque Stelle. Alla fine ha vinto il buon senso: il centrodestra resta unito (Berlusconi per fare questa operazione era disposto a rompere il vincolo di alleanza e votare da solo a favore del governo) e Conte per la prima volta ha riconosciuto, nella sostanza, un ruolo politico alle opposizioni.

Nel linguaggio della politica questa è appunto una «svolta». Non più l'uomo solo al comando barricato nel bunker di Palazzo Chigi, non solo una maggioranza fragile e litigiosa a sostenerlo a tratti in modo poco convinto, bensì un Parlamento che di volta in volta, a prescindere dagli schieramenti, valuta le cose e decide di conseguenza, com'è logico che sia in tempi emergenziali.

Siamo all'inciucio? Non direi. È l'anticamera di un rimpasto di governo? Spero, ma non credo. Un commissariamento di Conte? In parte sì. È la fine del centrodestra a trazione Salvini? Nei fatti non lo è stato. E allora che diavolo è? Quando Berlusconi scende in campo in forma tutto è possibile. A volte anche l'impossibile.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di emo

emo

Ven, 27/11/2020 - 17:23

Tutto questo peana per Berlusconi grande statista francamente risulta abbastanza incomprensibile, quello che invece è certo è che di Berlusconi non si può avere fiducia in quanto ondivago e sfuggente, inoltre l'ometto soffre moltissimo il particolare che ci siano ben due partitinel CDX superiori al suo che ormai annover 4 gatti bagnati ma moltoaggressivi stile Gianni Letta, Renato Schifani e non ultimo Urbani. Con questa gente il cdx sarà sempre una opposizione zoppa.

Cheyenne

Ven, 27/11/2020 - 17:26

Caro Direttore, io dissento da queste interpretazioni. Con i sinistri non ci potrà essere mai un gentlemen agreement, per la loro falsità e doppiezza. Meglio una opposizione dura e determinata cosa che non ho visto, sia pure con varie sfumature, in tutto il centrodx.

cir

Ven, 27/11/2020 - 17:39

lui vuole i soldi dell' europa, del MES ..lui e banda.. al popolo tocchera' restituirli..

stefano erbonio

Ven, 27/11/2020 - 17:49

Parlare di svolta è legittimo, ma esagerato. È un compromesso di un Governo cne vuol sopravvivere e di un opposizione che non ha la forza per dargli la spallata definitiva. Continua l'agonia e crescono i debiti senza che l'economia ne tragga alcun vantaggio. Solo ristori, nessun sostegno all'imprese.

epc

Ven, 27/11/2020 - 18:06

Non c'è e non ci sarà nessuno svolta, perchè le belle parole scritte in parlamento valgono quanto un piatto di lenticchie! Quello che conta saranno i burocrati, funzionari di ministero, commissari ecc. che sono tutti del giro PD-5S e che dovranno effettivamente gestire il flusso di denaro! E che lo distribuiranno a clandestini, enti inutili e imoprenditori amici degli amici! La SOLA possibile svolta, il SOLO interesse del paese è di mandare a casa definitivamente questa sottospece di governo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 27/11/2020 - 18:06

i babbei comunisti grulli si devono rassegnare a un berlusconi migliore di tutti :-) persino dei suoi alleati (sempre pronti a tradirlo) , ma che ve lo dico a fare? non ci arrivate neanche con i disegnini... :-)

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 27/11/2020 - 18:07

Prendo atto di quanto dice il dottor Sallusti, una delle migliori “penne” offerte da quest’Italia. Però la “svolta” nella politica non riesco a vederla. Ci sarà solo quando il centro destra tornerà al comando e soprattutto dopo che ci saremo liberati del professore del momento, cioè Giuseppe Conte, l’avvocato da restituire alla Regione Puglia, quella di cui amo il mare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 27/11/2020 - 18:20

02121940 dovrà avere pazienza per la vera svolta! questa è una svolta temporanea, limitata al periodo dell'emergenza sanitaria, che proprio per questo è considerata una svolta, visti i precedenti del governo di non aver MAI voluto coinvolgere il centrodestra.... quando l'emergenza sarà finita, e si potrà votare, allora vedremo se la svolta ci sarà veramente, oppure gli italiani continueranno a dire: "franza o spagna, basta che se magna", come era d'uso nel medioevo...(per dire che destra o sinistra sono uguali, basta che si mangia: ma questo è un GRAVISSIMO errore di valutazione degli italiani!). ai posteri l'ardua sentenza!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 27/11/2020 - 18:22

E te pareva, come dice un blasonato proverbio arabo, popolo a cui ci stiamo assimilando,: SE NON PUOI SCONFIGGERE IL TUO NEMICO ALMENO CERCA DI FARTELO AMICO.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 27/11/2020 - 18:26

Salvini è riuscito a convincere Silvio a votare lo scostamento di bilancio ed anche la Giorgia

robik51

Ven, 27/11/2020 - 18:34

Non sono certo di sn, leggo da sempre "Il Giornale", ma la santificazione di Berlusconi di questi ultimi giorni, per l'appoggio al governo (doveroso dopo l'approvazione dell'emendamento salva-Mediaset), è veramente imbarazzante. Un velo pietoso poi sulle esternazioni di mortimer, che ormai rasentano l'idolatria

glasnost

Ven, 27/11/2020 - 18:34

A me sembra che Conte abbia ottenuto questo sostegno, ma continui a gestire la pandemia solo coi suoi amici attraverso i soliti dpcm. Alla faccia della "svolta politica" di cui parla l'articolo. E temo che il governo sperpererà in bonus anche i soldi dei debiti che la destra lo ha autorizzato a fare.

evuggio

Ven, 27/11/2020 - 18:46

Caro Berlusconi, l'importante è non farsi prendere in giro: se rimane il vincolo del calo di fatturato del 33% è una solenne presa per il CUBO per ben tre motivi 1) quelli che hanno perso il 20% stanno bene? e quelli del 32,5%? 2) il periodo di verifica sulla perdita è semplicemente anacronistico 3) si ragione sempre, solo e tardi sul passato e mai sul futuro. Ben fatto rispondere positivamente al PdR ma lui cosa aspetta a rispondere alle urla di dolore dgli italiani?

Savoiardo

Ven, 27/11/2020 - 18:56

La sinistra di derivazione comunista/marxists e' il cancro dell'Italia e del Mondo.Anche il Cav.con tutte le due capacita' di fatto la nutrito. Peccato.

Ritratto di Cali85

Cali85

Ven, 27/11/2020 - 18:58

Io non riesco a vedere una grande impresa politica in quello che è successo! Direttore, ma le pare tanto difficile convincere un tuo nemico a prendere dei soldi che Lui non dovrà mai rendere? Questo rimane in eredità ai nostri figli e nipoti, se mai li renderanno !Sicuramente continueranno a pagare gli interessi vita natural durante!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 27/11/2020 - 19:05

ma quale idolatria :-) è una sua fissazione, ce l'ha solo nella sua testa, perchè se fosse veramente accorto, avrebbe capito che quello che fa berlusconi NON significa assolutamente appoggio incondizionato al governo di sinistra, ma solamente uno scambio di "cortesie" e con condizioni, berlusconi per essere ascoltato da conte, ha dovuto attendere che conte stesso comprendesse , da sè o su consiglio di qualcuno, che non aveva alternative, e ha dovuto accettare l'aiuto di berlusconi, cosi come di tutti coloro che concorrono all'aiuto al paese! se non si capisce questo, è bene che si resti in casa, a leggere topolino, e lasciare la politica a chi ne capisce di piu :-) gente che scambia lucciole per lanterne ce ne sono tanti, in questo mondo....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 27/11/2020 - 19:08

dai commenti che leggo, se ne evince che un buon numero di italiani continua a non capire un cassolo di politica, basta che legga topolino, credendo il fatto quotidiano (o qualunque altro pornogiornale comunista), poi viene su queste pagine e dice la sua, ma senza cognizioni di causa, quasi che fosse un esperto di come si taglia il pelo in lungo o di come la trottola gira su se stessa ..... ma andate a dormire, va!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/11/2020 - 19:28

Quell odi ieri sarà una svolta. Quell odi oggi è una carognata. Dopo aver votato ieri a loro favore, oggi i sinistri hanno messo la fiducia sullo smantellamento dei decreti di sicurezza fatti da Salvini. Bella carognata. Ora tutti i clandestini potranno venire qui ed avranno subito la carta d'identità. Poi si ricongiungeranno facilmente il miliardo di parenti che hanno in Africa. Sicuri che è un affare per l'Italia?

kytra1936

Ven, 27/11/2020 - 19:29

Direttore, in politica quello che conta sono i risultati. Ebbene, Lei è davvero convinto che in questo modo riusciremo a liberarci di questa banda di inetti che ci (si fa per dire) governa ? Perché converrà - spero - che sino a che avremo tra i piedi i sinistri veri del PD ed sinistri finti del soccorso rosso M5S, non si va da nessuna parte, se non a sbattere. Adesso quindi la domanda è: in questo modo il momento della liberazione lo avviciniamo o lo allontaniamo?