Nelle chat di Palamara ci sono pure i vip: "Ci compriamo anche Higuain?"

Dal telefono di Luca Palamara è emersa una fitta rete di contatti che l'ex pm, negli anni, ha stretto con tutti gli ambienti, dalla politica allo sport

Nelle chat di Palamara ci sono pure i vip: "Ci compriamo anche Higuain?"

Le carte di Perugia stanno portando alla luce una fittissima rete di contatti più o meno noti e influenti per Luca Palamara, magistrato ed ex presidente dell'Anm. Come riporta il Corriere della Sera, ci sono tante chat istituzionali con personaggi di alto rango istituzionale e militare e poi ci sono quelle più "pop", con i personaggi del cinema, della tv, dello spettacolo e dello sport. Emergono rapporti con cantanti del calibro di Claudio Baglioni e di Antonello Venditti, con attori come Raoul Bova e come Luca Zingaretti. Palamara avrebbe tessuto rapporti con il mondo dello sport a livelli molto alti e anche qui le pressioni sembrano essere state forti su Luca Palamara per ottenere incarichi di prestigio.

Al commissario Montalbano avrebbe in passato proposto di partecipare a "una iniziativa su Borsellino" alla quale Luca Zingaretti prende parte. Ma durante l'evento qualcosa sembra andare storto. "Questo sta leggendo gli stessi brani che leggo io!!!!", lamenta l'attore, che viene immediatamente rassicurato da Palamara: "Per fortuna non lo ascolta nessuno". La replica di Luca Zingaretti è lapidaria: "Tanto ha letto di merda". Dalle chat di Luca Palamara sarebbe emerso un contatto anche con il regista Neri Marcorè, che pare sia stato contattato dall'pm per conto di alcuni suoi colleghi: "Carissimo Neri, miei colleghi di Bologna volevano mettersi in contatto con te per invitarti ad un evento. Posso dargli il tuo recapito?".

Il magistrato ha un buon rapporto anche con Antonello Venditti, una delle colonne della musica italiana, idolo e leggenda della Capitale. I due pare siano amici, tanto da andare insieme allo stadio e da condividere i pomeriggi col burraco. Condividono la passione per la politica ma, soprattutto, per l'AS Roma, squadra per la quale il cantante non ha mai nascosto di tifare, anzi. È con Luca Palamara che, stando a quanto riporta il Corriere, Antonello Venditti scambia opinioni e idee sulla sua squadra del cuore, ma anche commenti su tifosi eccellenti. "Mattarella uno di noi", scrive il cantante al magistrato, prima di ipotizzare un colpo di mercato per la società: "Perché non ci compriamo Higuaín?"

Lo sport appassiona Luca Palamara, che a un certo punto si rivolge a Luigi Abete, fratello di Giancarlo, per ottenere i biglietti degli internazionali di tennis di Roma. "Avevo piacere di venire in questa settimana a vedere gli internazionali", si legge nello stralcio di chat pubblicato Corriere. Palamara si sarebbe anche congratulato con Giovanni Malagò quando è stato nominato commissario straordinario della Lega Serie A e con Claudio Ranieri quando è stato chiamato sulla panchina dell'AS Roma. Pare sia stato pressato da Giuseppe Giannini, con il quale gioca a padel, che con vari messaggi avrebbe premuto su Palamara per ottenere un posto in Federazione. Come si evince dal Corriere della Sera, ha anche espresso il suo dispiacere per l'esonero di Eusebio di Francesco dalla panchina della sua squadra del cuore con un messaggio carico di stima: "Caro Eusebio purtroppo siamo incredibilmente bravi a bruciare tutto e anche le cose più belle. Un abbraccio forte e grazie per tutto quello che hai fatto certo che per te il bello deve ancora venire".

Nel tempo, Luca Palamara avrebbe dato il suo endorsement anche su Vincenzo Montella: "Siamo tutti contenti se vieni a Roma un abbraccio!!!!". Tra i suoi contatti sperebbero però anche quelli con Luciano Spalletti, passato per la panchina della Roma e poi approdato all'Inter qualche stagione fa. "Appartengo a quelli che saranno felici di riaverti qui a Roma, dove hai dimostrato di essere il più forte", si legge in un messaggio che Palamara avrebbe inviato all'allenatore alla vigilia di una partita allo Stadio Olimpico.

Commenti