Torino, tragedia in carcere. Agente uccide ispettore

Nel carcere Lo Russo Cotugno di Torino, un agente spara contro un ispettore, poi si uccide

Torino, tragedia in carcere. Agente uccide ispettore

Tragedia nel carcere Lo Russo Cotugno di Torino. Un agente ha ucciso un ispettore, poi ha rivolto l'arma contro se stesso ferendosi in modo grave. A darne notizia è stato il sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria Sappe. Ancora ignote le ragioni del gesto. Secondo quanto si è appreso, l'omicidio è accaduto nel bar interno alla casa circondariale. "È notizia di pochi minuti fa, una tragedia che colpisce tutta la Polizia Penitenziaria di Torino che, tra l'altro, è quotidianamente provata da difficili, pericolose e stressanti condizioni di lavoro", ha dichiarato Donato Capece, segretario generale del sindacato. Alla fine non ce l’ha fatta Giuseppe Capitani, 47 anni, l’agente di polizia penitenziaria che ha ucciso l’ispettore Giampaolo Melis, 52 anni, e poi si è sparato. Trasportato d’urgenza dal carcere di Torino all’ospedale Maria Vittoria, l'uomo è morto poco dopo l’arrivo al pronto soccorso.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti