Regioni in allarme per le dosi. Ma ora ne arrivano 1,3 milioni

Dopo l’ira per i ritardi da parte delle Regioni che stavano finendo le scorte, dalle 13.30 verranno distribuite in tutta Italia

Regioni in allarme per le dosi. Ma ora ne arrivano 1,3 milioni

"In questi minuti sono arrivati a Pratica di Mare oltre 1 milione e 300 mila vaccini di AstraZeneca che saranno distribuiti dal Comando operativo di vertice interforze, a partire dalle 13.30 in tutta Italia a cominciare da circa 200mila dosi destinate al Lazio", a renderlo noto è stato Giorgio Mulè, Sottosegretario alla Difesa. Intervenuto durante la trasmissione “24 Mattino" di Radio24 ha tenuto a sottolineare che, “come dimostrato, l'approvvigionamento dei vaccini continua a pieno regime: il sistema logistico che abbiamo immaginato funziona e dà risultati. Ovviamente bisogna avere quante più munizioni possibili, per mutuare un linguaggio militare, e stiamo lavorando pancia a terra - Difesa, Protezione civile, ASL regionali - per arrivare a vaccinare 500mila persone al giorno".

L'ira delle Regioni per i ritardi

Le Regioni potranno quindi cercare di programmare i prossimi giorni all’insegna delle vaccinazioni, dopo le ultime polemiche sollevate a causa dei ritardi nell’arrivo dei vaccini.

L’ultimo era stato un appello tra la rabbia e la disperazione, dato che la mancanza di dosi da inoculare avrebbe potuto mettere in crisi l’intera campagna vaccinale. Il coro era stato unanime, da Nord a Sud. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ieri aveva dichiarato: "Oggi si vaccina poco o niente, solo i richiami. Abbiamo in magazzino solo Pfizer. Saranno utilizzate 83mila dosi rimanenti e per domenica finiranno", aggiungendo che il giorno seguente ne sarebbero state fatte solo 20mila perché quasi terminate. Sulla stessa linea anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che aveva lanciato l’allarme sul rischio di non poter fare i richiami, visto che le dosi in magazzino sarebbero servite solo per coprire pochi giorni.

Arrivate le dosi di AstraZeneca

Il commissario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo, in visita all'hub vaccinale operativo a Cagliari presso la Fiera Campionaria, accompagnato dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, aveva però annunciato l’arrivo tra ieri e oggi, venerdì 2 aprile, di 1 milione e 300mila dosi di AstraZeneca, che si sarebbero andate ad aggiungere alle 500mila di Moderna già giunte a Pratica di Mare e al milione abbondante di dosi di Pfizer consegnate ai centri di distribuzione nella giornata di mercoledì scorso. Il tutto per un totale di 2,8 milioni di vaccini. E oggi sono infatti arrivate 1,3 milioni di dosi di AstraZeneca che vanno a concludere le consegne di vaccini pianificate per il primo trimestre del 2021. Le dosi verranno velocemente distribuite sul territorio nazionale con vettori di Poste Italiane (Sda) e della Difesa. Di queste, 200mila verranno subito consegnate negli hub del Lazio che, come affermato dall'assessore alla Salute Alessio D'Amato, in caso contrario si sarebbero dovuti fermare.

Con i nuovi arrivi di vaccini, già da domani le Regioni potranno riprendere le vaccinazioni a pieno ritmo. Ricordiamo che l’obiettivo fissato dal piano vaccinale è di riuscire a raggiungere le 300mila inoculazioni quotidiane. Da qualche giorno sono tornate a essere disponibili in più di 2mila punti di vaccinazione, le decine di migliaia di dosi del vaccino AstraZeneca del lotto che la Procura di Biella aveva sequestrato durante l’indagine sul decesso di una persona, avvenuto qualche giorno dopo aver ricevuto la vaccinazione.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento